Pennette alla vodka, un gustoso revival degli anni ‘80

pennette alla vodka

Con le pennette alla vodka i nostri pranzi avranno uno sprint in più. Qualche giorno fa alla radio trasmettevano le grandi hit degli anni ’80 e…quanta nostalgia! Canticchiavo qualche ritornello, quando mi è venuto in mente il piatto emblema di quegli anni, e ho deciso di prepararlo (con una piccola variante). Riuscite ad indovinare a cosa mi riferisco? Ovviamente, delle pennette alla vodka e il mio prof. di russo ne andava matto

Nonostante la presenza della vodka questa ricetta non arriva da quella parte di mondo. Parrebbe che le origini siano nate in un ristorante di Bologna. La ricetta originale prevede come formato di pasta le penne. Pensate che è la seconda ricetta più ricercate e cliccata negli Usa dopo la pasta alla bolognese e la pizza.

Un primo piatto dal sapore incredibile: il connubio tra pancetta e vodka è a dir poco esplosivo! Per rendere questa ricetta un po’ più leggera, ho scelto di usare lo yogurt anziché la panna. È quel tocco leggermente aspro che esalta la dolcezza dei pomodori freschi. Potete servire le pennette alla vodka ad una cena a tema, oppure, fate come me: gustatevele con il sottofondo della vostra canzone anni ottanta preferita!

Conoscete la storia del superalcoolico più famoso del mondo?

Protagonista delle pennette alla vodka, non può che essere il superalcoolico tra i più famosi al mondo, ma cosa sappiamo su questa bevanda? Una leggenda russa narra che, mentre erano all’inseguimento del nemico, i cavalieri cosacchi si trovarono davanti ad un lago. Non potendo attraversarlo e non avendo tempo per costruirvi sopra un ponte, chiesero aiuto ad un mago. Costui, pronunciò qualche strana formula e trasformò l’acqua in vodka, così che i cavalieri potessero berla ed arrivare all’altra sponda.

Come tutte le leggende, è una storia incredibile, ma mostra come questo distillato fosse conosciuto già in tempi antichi. Di certo saprete che la vodka è nata nell’Est Europa, tra la Polonia e la Russia, ed è giunta fino a noi con Napoleone. Durante la campagna di Russia, infatti, il generale francese aveva bisogno di scaldare le truppe rimaste al fronte. Avendo terminato le scorte di alcoolici e di cibo, ordinò di razziare grandi quantità di vodka, indispensabile per combattere le temperature così rigide.

Quindi, l’ingrediente che da un po’ di sprint alle nostre pennette alla vodka ha una storia davvero interessante alle spalle!

pennette alla vodka

Nelle pennette alla vodka metto lo yogurt anzichè la panna

Come accennavo, nella mia versione delle pennette alla vodka ho preferito lo yogurt alla della panna. Perché questa variazione?

È molto semplice, perché questo latticino non sovrasta gli altri sapori. Inoltre ha delle caratteristiche nutrizionali interessanti, sapete quali?

Oltre ad essere ricco di vitamina B, che aiuta a creare globuli rossi ed alimentare il sistema nervoso, contiene una percentuale molto alta di calcio (utilissimo per la salute delle ossa e dei denti),  fosforo (che migliora le prestazione della memoria), potassio, zinco e magnesio.

Inoltre, nonostante abbia poche calorie, lo yogurt contiene molti nutrienti: si calcola che quello intero conti 83 kcal. per 125 ml. di prodotto. Cosa significa?

Significa che potete tranquillamente aggiungere lo yogurt alla vostra dieta giornaliera, senza stravolgere il fabbisogno energetico quotidiano! La vodka liscia non contiene glutine ed è adatta a chiunque.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. di penne o pennette consentite,
  • 500 gr. di pomodori maturi per il sugo,
  • 150 gr. di trito di cipolla, sedano e carota,
  • 50 gr. di pancetta affumicata a dadini,
  • 2 cucchiai di yogurt greco consentito,
  • ½ bicchiere di vodka,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Preparare le pennette alla vodka è piuttosto semplice. Iniziate facendo appassire il trito di cipolle, sedano e carota in un tegame con un filo d’olio.

Aggiungete i dadini di pancetta e lasciateli rosolare. Facendo attenzione, aggiungete la vodka e lasciatela evaporare a fiamma alta.

A questo punto, pelate e tritate grossolanamente i pomodori, dopodiché, aggiungeteli alla pancetta. Abbassate la fiamma, regolate di sale ed unite al tutto due cucchiai di yogurt.

Nel frattempo, lessate la pasta e, quando sarà al dente, scolatela e fatela saltare qualche istante nella padella con il sugo.

Aggiungete una presa abbondante di pepe macinato e servite in tavola.

Et voilà, la pasta alla vodka è pronta! Buon appetito!

5/5 (454 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa di cardi

Zuppa di cardi con ceci e Jamon Serrano,...

Zuppa di cardi con ceci e Jamon Serrano, un piatto sostanzioso e leggero La zuppa di cardi con ceci e Jamon Serrano è un primo piatto ricco di proteine, ma comunque leggero. E’ realizzato con...

Corzetti con porcini

Corzetti con porcini, un primo rustico e raffinato

Corzetti con porcini, un primo ricco ma leggero I corzetti con porcini sono un primo piatto che riconcilia con la più antica tradizione italiana, infatti sono realizzati con ingredienti semplici,...

Minestrone con finocchi e cavolfiore

Minestrone con finocchi e cavolfiore, un primo leggero

Minestrone con finocchi e cavolfiore, quando un piatto classico è anche buono Il minestrone con finocchi e cavolfiore è un primo tradizionale, ossia la classica ricetta semplice da realizzare e in...

Mafalde con camembert e broccoletti

Mafalde con camembert e broccoletti, un primo cremoso

Mafalde con camembert e broccoletti, il segreto è nella pasta Le mafalde con camembert e broccoletti sono una splendida idea per un primo piatto fuori dall’ordinario, che coniuga gusto e...

Zuppa thai con pollo e cocco

Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia...

Zuppa thai con pollo e cocco, in diretta dalla cucina thailandese. La zuppa thai con pollo e latte di cocco (Tom Kha Gai ) è un primo piatto dalla texture vellutata, dal gusto complesso ma adatto a...

Crema di patate e cavolfiori

Crema di patate e cavolfiori, piatto elegante e...

Crema di patate e cavolfiori, un primo tra il rustico e il gourmet La crema di patate e cavolfiori è un primo piatto molto particolare. Lo si può notare dalla lista degli ingredienti, che propone...

06-11-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti