bg header
logo_print

Meringhe alla francese con cioccolata: una golosità

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

meringhe alla francese
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 4 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (315 Recensioni)

Dolcezza irresistibile: meringhe alla francese con cioccolata

Chi non ha mai preparato le meringhe in vita sua alzi la mano. Oggi mi è venuta voglia di preparare questa ricetta, un po’ per golosità ed un po’ per provare il mio nuovo splendido forno. uno strumento professionale, indispensabile compagno delle mie battaglie in cucina.

La Meringa all italiana e la Meringa alla francese fanno parte delle preparazioni di base nel mondo della pasticceria. Esiste una differenza fra le due ricette. Sono relativamente semplici da preparare e richiedono pochi ingredienti. Una volta che avrete imparato a fare questo un dolce in grado di essere utilizzato  in una ampissima varietà di dolci e dessert.

Ricetta meringhe alla francese

Preparazione meringhe alla francese

Per preparare le meringhe alla francese tritate il cioccolato fondente e mischiate al cacao, allo zucchero e alla fecola. Aggiungere al tutto il latte e l’acqua. Mischiate il tutto sciogliendo bene bene i grumi e fate bollire per alcuni minuti.

Separate i tuorli dagli albumi, versando questi ultimi nella vasca di una planetaria. E’ essenziale utilizzare albumi a temperatura ambiente.

Azionate la frusta a velocità media e versate metà dello zucchero insieme a qualche goccia di succo di limone. Montate gli albumi a neve molto ferma. Dovete ottenere un composto lucido e spumoso. Potete utilizzare anche delle fruste elettriche se non avete la planetaria a portata di mano.

Aggiungete il resto dello zucchero a velo e inglobatelo con una spatola mescolando molto delicatamente dal basso verso l’alto, per non smontare gli albumi.

Trasferite il composto in una sac-à-poche con una bocchetta dentellata e formate dei ciuffi, di circa 3 cm di diametro, ben distanziati tra loro su una teglia da forno rivestita con carta forno.

Cuocete in forno statico preriscaldato a 75°per circa 4 ore: dovranno asciugarsi lentamente al forno. I tempi di cottura sono importanti.

Non appena i vostri ciuffetti di meringa saranno ben asciutti, estraeteli dal forno e lasciate raffreddare completamente prima di staccarli dalla carta forno.

Solitamente le meringhe sono di colore bianco, ma potete variare aggiungendo altri ingredienti all’impasto o aromatizzarlo con un pizzico di cacao o con gocce di limone come in questo caso.

Per circa 40 meringhe

  • albumi di 3 uova
  • 220 gr. di zucchero a velo
  • q.b. di succo di limone

Per la cioccolata:

  • 1 confezione da 200 ml di latte intero delattosato
  • 100 ml di acqua
  • 40 gr di cioccolato fondente 65%
  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di fecola

Queste Meringhe alla francese con cioccolata sono l’emblema della perfezione in cucina. Qui, non è dato improvvisare, non è concesso sostituire un ingrediente al posto di un altro…è necessario rispettare fedelmente una determinata temperatura a meno che non si voglia un disastro. Insomma con le meringhe alla francese non si scherza! Per la loro realizzazione non è possibile procedere alla cieca.

D’altronde il risultato si commenta da solo, solo a vederle fanno venire l’acquolina in bocca. Eleganti e carine come sono possono essere presentate anche al termine di cene raffinate. Senza contare che queste meringhe alla francese, non ancora irrorate dal cioccolato -questo potrà esservi versato, a piacimento, in un secondo momento- possono essere portate con sé ovunque, non richiedendo di essere conservate in frigo, in quanto “asciutte” e prive di creme.

Piccole nuvolette di proteine: le proprietà delle meringhe

Oltre ad essere il non plus ultra sotto l’aspetto organolettico -certamente non trascurabile visto il loro profumo delizioso e il loro sapore dolce e delicato le meringhe alla francese rappresentano una valida fonte di proteine. Queste ultime sono immancabili per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana. Garantirsene un giusto apporto quotidiano è infatti determinante, visto che l’alimentazione è priva di una delle maggiori fonti di proteine: la carne appunto.

meringhe alla francese

Non a caso sono in commercio tantissimi nuovi prodotti che promettono appunto un alto contenuto di proteine a fronte di un basso tenore di grassi, pensati, in particolare, per un pubblico ampio, popolato in particolare, ma non solo, da sportivi, amanti della cucina vegetariana e salutisti. Ebbene, le nostre meringhe alla francese rappresentano un modo “fai da te”, decisamente sicuro e genuino, di fare il pieno di proteine.

Qualche piccola curiosità sulle meringhe alla francese

Esistono, a ben vedere, tre tipi di meringhe: quelle alla francese, di cui ci occuperemo nella nostra ricetta odierna, per preparare le quali lo zucchero viene aggiunto a freddo; quelle all’italiana, in cui, a differenza delle meringhe francesi, lo zucchero viene aggiunto liquido e a caldo, quindi viene precedentemente fuso sul tegamino; e quella svizzera, che prevede che gli albumi, prima del loro utilizzo, siano tenuti ad una temperatura leggermente inferiore a quella di coagulazione.

La ricetta delle meringhe francesi è quella di cui vogliamo occuparci. Si tratta della ricetta originale tramandata sin dalla notte dei tempi per la preparazione di quelle che, troppo spesso, sono confuse con quelle che in Italia chiamiamo semplicemente “meringhe”, dimenticando che l’origine di questi croccanti prodotti di finissima pasticceria è proprio francese. Piccola curiosità: esiste anche la meringa giapponese, trattasi di una variante più ricca, contenente in aggiunta anche mandorle tritate. Le ho viste preparare anche ripiene di crema pasticcera al limone e al cioccolato.

Un errore da non fare è quello di aggiungere un pizzico di sale. Nulla di più sbagliato ! Al limite qualche goccia di succo di limone.

Servitele con una buona cioccolata. Nel 1519, durante la conquista spagnola dell’impero azteco, Hernàn Cortés scoprf l’uso dei semi di cacao per preparare una bevanda amara, calda, chiamata “chocolate”. Tornato in Spagna, Cortés vi introdusse la nuova bevanda, che però fu trovata troppo amara, tanto che ne fu modificato il gusto con l’aggiunta di zucchero di canna.

Pochi anni dopo, la nuova bevanda si diffuse anche in Italia e poi in Francia e in Inghilterra dove si svilupparono le chocolate houses. Ma per molto tempo ancora la cioccolata rimase una bevanda di lusso, a causa del costo elevato del prodotto di partenza.

Il valore nutritivo della bevanda è variabile, perché dipende dalla quantità di polvere di cacao usata o dalla quantità di zucchero aggiunto e dal liquido usato, di solito latte ma qualche volta acqua. Comunque, dato l’alto valore energetico del cacao in polvere, una tazza di cioccolata, anche se preparata con acqua, contiene almeno 60 calorie.

Un’idea per San Valentino potrebbe essere quella di preparare queste meringhe con la cioccolata per una merenda romantica. Le meringhe possono essere preparate con anticipo e si conservano a lungo.

A noi piace molto questa bevanda e la prepariamo in molti modi come la cioccolata calda al matcha. Le peculiarità che la differenziano rispetto alle preparazioni simili sono due. In primo luogo è arricchita con il matcha, un tè orientale che spicca per proprietà, colore e sapore. In secondo luogo è realizzata con il cioccolato bianco.

Ricette cioccolata ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (315 Recensioni)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Meringhe alla francese con cioccolata: una golosità

  • Ven 30 Lug 2021 | Serena ha detto:

    Mi fai venire voglia di mettermi all’opera per prepararle. Devono essere una goduria.

    • Ven 30 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Serena ti credo. Guarda anche la meringa all’italiana e dimmi che ne pensi.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

tacos con baccala

Tacos farciti con baccalà, una ricetta tra Messico...

Qualche curiosità sui tacos farciti I tacos farciti sono un alimento base per la cucina messicana. Traggono origine nell’America precolombiana quando gli impasti venivano realizzati...

Spezzatino di alce

Spezzatino di alce, un gustoso secondo di selvaggina

Cosa sapere sulla carne di alce Al netto degli ingredienti a supporto, che pure non mancano, la vera protagonista di questo spezzatino è la carne di alce. Si tratta di una carne particolare per...

Jalapenos Ripieni

Jalapenos ripieni, un delizioso piatto messicano

Il jalapeno, un peperoncino da scoprire La ricetta dei jalapeno ripieni ci danno modo di parlare di questo tipo di peperoncini di media grandezza e di colore rosso o verde, inoltre sono abbastanza...