Madeleines con pomodori secchi, olive e timo, che merenda!

Tempo di preparazione:

Una merenda morbida e gustosa adatta a tutti

Se state cercando una ricetta che sia salata, senza glutine e senza lattosio per una merenda saporita e gustosa, le madeleines con pomodori secchi, olive e timo sono quello che fa per voi.

Non è semplice trovare uno stuzzichino se si è intolleranti al lattosio, per non parlare di chi è celiaco o intollerante al glutine. È un’impresa!

Ho pensato ad ogni esigenza: non c’è nemmeno una lacrima di burro, che ho sostituito con l’olio extravergine di oliva. Questo è un ottimo trucchetto anche per chi fosse a dieta! Potete applicarlo a qualsiasi preparazione ed i grassi diminuiranno in un baleno.

Al posto della farina 00 ci sono le farine di riso, di patate e di sorgo integrale per uno spuntino salato facile da digerire e ricco di sostanze nutritive.

Potrete sfruttare le mie madeleines come merenda salata, per accompagnare un bicchiere di vino durante un aperitivo in casa, ma anche come sostituto del pane. Credetemi, non rinuncerete alla fragranza, né tantomeno a sapori delicati e saporiti, grazie alla sapidità dei pomodori secchi e delle olive.

La tradizione declinata al salato: madeleins con pomodori secchi , olive e timo

Le madeleines sono un dolce francese, originario di una cittadina della Lorena, Commercy.

Però sappiate che questa è l’unica cosa certa relativa alla loro nascita. Ci sono molte ipotesi e leggende, specialmente relative alla loro forma così caratteristica.

Una di queste parla di una donna di nome Maddalena, che offriva in omaggio ai pellegrini diretti a Santiago di Compostela un dolce leggero e nutriente. Tutti sapete che il simbolo del cammino di Santiago sono le conchiglie, e per onorare questa usanza, la signora riponeva l’impasto nel guscio delle capesante e le faceva cuocere, così che ne prendessero la forma. Tutt’oggi l’aspetto delle madeleines ricorda una conchiglia: leggermente bombate nella parte centrale e più sottili ai lati.

Ecco spiegato il perché! La ricetta originale prevede che siano dolci e aromatiche, ma a me piace inventare e sperimentare, quindi ve ne propongo una versione diversa: vi piacerà tantissimo!

Farina di riso e patate un mix gluten free

Per evitare che gli intolleranti ed i celiaci rimangano a bocca asciutta, ho pensato ad una ricetta adatta a tutti!

Usiamo la farina di riso e la fecola di patate. Il riso è un alimento ricco di amido, un nutriente molto importante perché contribuisce a far diminuire i bruciori di stomaco e le infiammazioni intestinali. La farina realizzata con questo cereale è ricca di proteine, vitamine e sali minerali, come potassio, fosforo, magnesio e rame.

Un’altra farina molto interessante e ricca di proprietà nutrizionale è quella di patate.

Viene prodotta disidratando le patate e poi macinandole fino ad ottenere una polvere molto morbida. In cucina viene usata come addensante o per aggiungere consistenza alla preparazione di prodotti da forno.

È un’ottima alternativa alle normali farine dato il suo profilo nutrizionale, ricca di potassio, calcio, ferro e fosforo, senza parlare delle vitamine A,B,C e P. La patata è un tubero con carboidrati complessi, che sono la principale fonte di energia per il corpo, inoltre sono in grado di migliorare la digestione, ridurre i livelli di colesterolo e rafforzare il sistema immunitario.

Perché non provate ad utilizzarle nelle vostre preparazioni? Rimarrete a bocca aperta!

Ingredienti per circa 20 madeleines

  • 80 gr. di farina di riso
  • 20 gr. di fecola di patate
  • 20 gr. di farina di sorgo integrale
  • 1 cucchiaio di lievito senza glutine per torte salate
  • 2 uova
  • 80 gr. di parmigiano Reggiano stagionato 48 mesi
  • 60 gr. di pomodori secchi
  • 30 gr. di olive nere denocciolate
  • un cucchiaino di timo fresco
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. di sale e pepe nero
  • olio per ungere la teglia delle madeleines

Preparazione

Iniziate tritando nel robot da cucina i pomodori secchi, il parmigiano, l’olio, sale e pepe, quando gli ingredienti saranno ben amalgamati riponete il tutto da parte.

Passate alle uova, con una frusta sbattetele finché non avranno raggiunto un colore chiaro e non avranno incorporato abbastanza aria da sembrarvi “gonfie”. A questo punto, aiutandovi con un setaccio, mettete in una ciotola capiente le farine, la fecola ed il lievito, aggiungete il trito di pomodori, il timo e il parmigiano che avete precedentemente preparato. Sminuzzate grossolanamente con il coltello le olive denocciolate ed unitele al composto.

Mescolate con l’aiuto di una spatola finché tutti gli ingredienti non si saranno incorporati. È molto importante che non ci siano grumi.

Coprite il tutto con la pellicola trasparente e riponete la ciotola in frigorifero per circa 1 ora.

Preriscaldate il forno a 270° C ed ungete accuratamente con l’olio la teglia di cottura delle madeleines.

Riempite ogni stampino con un paio di cucchiai di impasto, livellandone la superficie.

Cuocete in forno per circa 4 minuti, quindi abbassate la temperatura a 210°C e continuate la cottura per altri 5 minuti. Quando saranno dorate, saranno pronte!

Prima di estrarre le maledeines dagli stampini, lasciatele intiepidire. In questo modo innanzitutto non vi scotterete ed in secondo luogo non rischierete di romperle.

Servitele a temperatura ambiente, ma ricordatevi che potete conservarle in contenitori ermetici di latta anche per 4 o 5 giorni.

Buon appetito

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *