Colombine di sfoglia: i vostri ospiti gioiranno!

Colombine di sfoglia
Stampa

Per una dolce Pasqua raffinata: le Colombine di sfoglia.

Le Colombine di sfoglia sono un dolce molto fine che intinge la tavola di innovazione e gusto. Se volete fare un gran figurone per le feste pasquali, il consiglio è di cimentarvi in cucina preparando questo dolce particolare che lascerà tutti a bocca aperta per la sua raffinatezza e gusto delicato. E….preparatevi alle richieste di bis: ce ne saranno tante! Quindi, preparatene molte!

Questa ricetta è molto veloce e semplice da preparare perché anche i meno bravi si vedranno garantiti complimenti a raffica. Infatti, basta combinare la pasta sfoglia (acquistata al supermercato!) alla crema pasticcera per dare forma ad un dolce che conserva i gusti tradizionali. Le Colombine di sfoglia sono adatti sia ai grandi che ai piccini e possono essere personalizzate in modo diverso, anche con frutta fresca o secca, con nutella bianca o nera, con crema o panna. A voi la scelta!

Varianti e decorazioni chic!

E’ possibile sostituire la crema pasticcera con una crema alle nocciole oppure una crema al pistacchio. La sfoglia si adatta bene anche ad una crema chantilly dal gusto soffice e delicato oppure alla panna. Le Colombine di sfoglia vanno decorate bene per avere un effetto scenografico elegante: frutta secca (mandorle sfilettate, pistacchi tritati o arachidi caramellati) e glassa al cioccolato bianco o nero saranno un must!

Colombine di sfoglia

Le Colombine di sfoglia si abbinano anche alla frutta fresca, come ad esempio kiwi, banane, fragoline di bosco oppure ribes che possono servire a dare un effetto più primaverile e colorato alla tavola. In questo caso, potete spolverare tutto con zucchero a velo e cannella oppure potete scegliere di intingere il dolce con uno sciroppo di amarena oppure di frutti di bosco. Per gli appassionati di agrumi, una glassa al limone darà un tocco di classe!

Tradizione e vini in una dolce ricetta: le Colombine di sfoglia.

Questa ricetta risulta essere particolare per la sua forma: la colomba è il simbolo della Pasqua. Perché?  Nel mondo Cristiano rappresenta la pace e la salvezza, e richiama quello che racconta la Bibbia su Noè e la colomba con in becco un ramoscello di ulivo. Le Colombine di sfoglia sono quindi l’emblema della festa Cristiana che riconcilia a Dio e ricorda il sacrificio di Cristo. Pertanto, non possono mancare per ossequiare la tradizione.

Le Colombine di sfoglia possono essere servite accompagnate solo da un vino dolce. La scelta può ricadere su uno spumante come l’Asti o su vini più liquorosi, come ad esempio il fragolino oppure un passito di Pantelleria o ancora un Moscato che bene risaltano la dolcezza e la corposità della crema sposandosi bene con la friabilità della sfoglia. 

Ed ecco la ricetta delle Colombine di sfoglia

Ingredienti per 4 colombine

  • 3 Rotoli di Pasta sfoglia consentita
  • 2 uova
  • qualche cucchiaio di latte intero consentito
  • q.b. di zucchero a velo

Ingredienti per la crema pasticcera

  • 1/2 lt di latte intero consentito
  • 3 cucchiai di farina di riso
  • 4/5 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 tuorli
  • la scorza di 1 limone
  • 1/2 bacca di vaniglia

Preparazione:

In un pentolino riscaldate il latte e mettetevi la bacca di vaniglia, semi compresi.

In una terrina mettete  la farina di riso setacciata, lo zucchero di canna e per ultimo i tuorli. Mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto soffice e senza grumi. Versate, filtrandolo con un colino,  il latte filo.

Sobbollite a fiamma dolce, aggiungete la scorza di limone grattugiata e mescolate continuamente con la frusta per evitare che si formino grumi.

Fate addensare la crema, quindi toglietela dal fuoco e lasciate la raffreddare con il coperchio. Una volta fredda inserite in una una sac a poche.

Srotolate le sfoglie  e  con un coltello tagliatele a forma di colombina ( devono uscirne 6  ) , aiutandovi con una dima che avrete preparato utilizzando del cartoncino leggero,  poi  adagiatele su una leccarda del forno, foderata con l’apposita carta,  e spennellatele con le uova  sbattute con 2 cucchiai di latte.

Dopo averle spennellate, spolverizzatele  con lo zucchero a velo e fatele cuocere in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti (se ventilato  cuocetele a 160° per circa 15 minuti).

Una volta pronte togliete dal forno, lasciatele raffreddare poi  tagliatele delicatamente in tre fette .

Mettete la crema pasticcera  in una sac-à-poche munita di bocchetta a stella.

Su di un piattino mettete la prima fetta di colombina ( quella del fondo ), farcitela  con la crema pasticcera, sopra mettete la seconda fetta, farcite di nuovo con la crema pasticcera,  infine mettete la terza ( la parte superiore )  e spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Ripetete questa operazione altre tre volte e le colombine sono pronte!

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


17-03-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

uova ripiene light

Uova ripiene light, un antipasto per la Pasqua

Uova ripiene light, un antipasto bello da vedere e buono da gustare Le uova ripiene light sono un ottimo antipasto pasquale. Le uova sono uno degli alimenti simbolo della Pasqua, tanto che molte...

Malloreddus con carciofi e uova

Malloreddus con carciofi e uova, per una Pasqua...

Malloreddus con carciofi e uova, una ricetta che sa di Sardegna I malloreddus con carciofi e uova si inseriscono nel solco della migliore tradizione locale. Sono, infatti, un piatto che parla della...

Cream tart di Pasqua

Cream tart di Pasqua, una versione agrumata

Cream tart di Pasqua, una pasta frolla speciale La cream tart è un classico della cucina francese. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità, infatti esistono molte varianti, che giocano sia...

Semifreddo al caffe

Semifreddo al caffè, un dolce ideale per Pasqua

Semifreddo al caffè e anice, un dolce perfetto Il semifreddo al caffè e anice è un dolce elegante, da preparare per le grandi occasioni. Io amo prepararlo a Pasqua, che è tradizionalmente una...

Tasca di vitello ripiena

Tasca di vitello ripiena, un buon secondo per...

Tasca di vitello ripiena, secondo corposo ma moderatamente leggero La tasca di vitello ripiena è un secondo ideale per le grandi occasioni. Io consiglio di prepararlo a Pasqua, al posto del...

Uova di Pasqua decorate

Uova di Pasqua decorate, come farle in casa

Uova di Pasqua decorate, fatte in casa sono ancora più buone Chi l’ha detto che le uova di Pasqua decorate vadano necessariamente comprate? In realtà, è possibile farle in casa, con i normali...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti