Millefoglie di barbabietola e spuma di patate allo zafferano

Millefoglie di barbabietola rossa e spuma di patate MarcoMayer

Un piatto che conquisterà i vostri ospiti

Preparazione tipica del mondo della pasticceria, la millefoglie è così versatile da poter essere apprezzata anche per piatti salati. Oggi ve lo dimostro con la millefoglie di barbabietola rossa e spuma di patate allo zafferano. Vera e propria delizia perfetta per celiaci e intolleranti al lattosio, conquisterà i vostri ospiti grazie a un trionfo di profumi, sapori e colori senza eguali!

Pronti per scoprirne le caratteristiche e i benefici? Seguitemi nelle prossime righe!

Barbabietola rossa: un concentrato di proprietà salutari

Iniziamo a parla di questo piatto partendo da uno degli ingredienti principali: la barbabietola rossa. Radice nota con il nome latino di beta vulgaris, è della stessa famiglia delle barbabietole da zucchero ma ha alcune specificità diverse. In primo luogo, al proposito, bisogna ricordare il colore. La barbabietola da zucchero è infatti di colore bianco.

La barbabietola rossa, come è chiaro dal nome stesso, ha un colore differente. Tra i suoi benefici possiamo ricordare la ricchezza d’acqua. Su 100 grammi di peso, 90 sono infatti costituiti da acqua.

Le barbabietole rosse sono anche ricche di fibre. Questo le rende adatte a chi ha bisogno di tenere sotto controllo la regolarità intestinale. Sono ottime pure nelle diete dimagranti. Le fibre, infatti, rallentano l’assorbimento degli zuccheri nel sangue, prevenendo i picchi glicemici e aiutando a tenere sotto controllo gli attacchi di fame.

Contraddistinte da un eccellente contenuto di potassio, le barbabietole rosse sono un vero toccasana per la salute della pressione ematica! Meraviglioso, vero?

Viva lo zafferano, straordinario elisir di benessere!

Questa millefoglie di barbabietola rossa e spuma di patate allo zafferano è un vero elisir di salute anche grazie ai suoi ingredienti! Dopo la barbabietola rossa vediamo lo zafferano, un altro regalo speciale che ci fa la natura. Pianta erbacea nota con il nome di crocus sativus, fa parte della famiglia delle Iridacee ed è originaria della Persia antica, una terra ricca di storia e di meraviglie.

Le sue proprietà sono conosciute da tempo immemore. Per fare un esempio al proposito, è bene ricordare che gli Arabi lo utilizzavano come elisir per migliorare il buonumore.

Considerato un ottimo afrodisiaco naturale, ha un’efficacia antispasmodica paragonabile a quella del miele. Ora, dopo aver approfondito questi aspetti, non resta che mettersi ai fornelli per preparare questa delizia! Fatemi sapere come viene!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 barbabietole precotte a vapore
  • 2 patate medie
  • 1 gr pistilli di zafferano
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • q.b. sale e pepe
  • 1 ravanello
  • il verde di un cipollotto

Preparazione:

Tagliate a cubetti le patate e fatele cuocere in abbondante acqua salata e a fine cottura aggiungete i pistilli di zafferano e lasciate intiepidire, scolate e frullate il tutto con un frullatore ad immersione aggiustate di sale e pepe e tenete da parte la crema di patate.

Affettate con l’aiuto di una affettatrice le barbabietole ad uno spessore di 3 mm e conditele su un foglio di carta da forno con un pizzico di sale pepe un filo di olio e una tritata di maggiorana fine.

Al centro di un piatto adagiate sul fondo le fette di barbabietola con l’aiuto di un sac a poche fate un cerchio di spuma di patate e continuate per 2 strati.

Decorate con dei fiammiferini di ravanello e del cipollotti tagliato a listarelle finissime.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

printfriendly pdf button nobg md Millefoglie di barbabietola e spuma di patate allo zafferano

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *