bg header
logo_print

Filetto di maiale alle mele e spezie, un bel mix di sapori

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

filetto di maiale alle mele e spezie
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Natale
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.5/5 (2 Recensioni)

Un secondo piatto dal sapore unico

Il segreto della ricetta del filetto di maiale alle mele e spezie è il mix dei suoi ingredienti che ricordano sapori e profumi orientali, grazie all’utilizzo della dolcezza delle mele e del gusto unico delle spezie. Un secondo piatto da assaporare in diverse occasioni ma anche durante il pranzo o la cena di Natale, in un menù che accompagnerà gli ospiti in un viaggio gastronomico che conquisterà grandi e piccini.

Alcune spezie, come la cannella, daranno un tocco originale e natalizio a un semplice filetto di maiale, già ampiamente utilizzato nella cucina italiana. Il filetto di maiale alle mele e spezie vi permetterà di ottenere un risultato gustoso e con pochi ingredienti genuini. Questa ricetta, inoltre, è priva di lattosio e può essere servita anche a chi soffre di intolleranza al lattosio.

Ricetta filetto di maiale alle mele

Preparazione filetto di maiale alle mele

  • Tritate finemente lo scalogno e mettetelo a rosolare in una casseruola dal fondo spesso (o in ghisa) insieme all’Olio Extravergine d’oliva; unite la carne e fatela ben rosolare su tutti i lati.
  • Sfumate il filetto col marsala, aggiungete l’anice stellato, spolverizzate la carne con la noce moscata e la cannella.
  • Salate, pepate a piacere e cuocete a fiamma bassa per circa un’oretta, col coperchio, ricordandovi ogni tanto di girarlo e, se necessario, aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua.
  • A questo punto unite le mele pelate e fatte a dadini di circa 2-3 cm, richiudendo il coperchio e continuando la cottura per un’altra mezz’oretta; si devono ammorbidire ma non disfare completamente.
  • Una volta cotto il tutto, eliminate la bacca di anice stellato, poi affettate il filetto e ponetelo su un piatto da portata, servendolo sopra le mele cotte, morbide e profumate.

Ingredienti filetto di maiale alle mele

  • 800-900 gr. di filetto di maiale
  • 2 mele rosse
  • 3 cucchiai d’acqua
  • 2 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • mezzo bicchiere di marsala
  • 1 abbondante pizzico di noce moscata grattugiata
  • 1 abbondante pizzico di cannella macinata
  • 1 bacca di anice stellato
  • 1 scalogno piccolo
  • q. b. di sale e di pepe.

I mille usi delle spezie

Le spezie sono aromi, solitamente provenienti da piante essiccate, utilizzate in tantissime cucine. Ne esistono moltissimi tipi e danno la possibilità di creare sapori unici, a seconda degli accostamenti. Una storia, quella delle spezie, che è strettamente legata alla storia dell’umanità. Proprietà medicinali, magiche, afrodisiache o aromatizzanti, nel corso dei secoli ogni spezia è stata utilizzata con diversi scopi. Nella ricetta del filetto di maiale alle mele e spezie vi consigliamo di usare la noce moscata, la cannella e l’anice stellato.

La noce moscata, originaria delle isole Molucche, nel Pacifico, viene utilizzata in tutto il mondo, anche in Italia, per aromatizzare piatti dolci e salati. Tisane, dessert e anche piatti salati, invece, vengono esaltati dal sapore dolce e inconfondibile della cannella, originaria dell’Asia e molto usata anche in paesi europei come la Spagna. L’anice stellato, originario della Cina, in Europa viene utilizzato solitamente nel vin brulé servito nei mercatini di Natale.

Filetto di maiale alle mele e spezie: una combinazione agrodolce

Per molti italiani, l’accostamento dolce/salato può sembrare rischioso in quanto, rispetto ad altre culture, non abbiamo molti piatti tradizionali con questo tipo di contrapposizione di sapori. Nonostante ciò, il filetto di maiale alle mele e spezie farà ricredere anche i più scettici. Merito del sapore dolce e al tempo stesso leggermente acidulo delle mele rosse e delle spezie.

Il filetto di maiale alle mele e spezie, inoltre, ha un altro ingrediente fondamentale: il marsala. Questo vino liquoroso italiano aiuterà a potenziare il contrasto fra la carne e le mele ma, allo stesso tempo, ad amalgamare i sapori. Che aspettate? Mettetevi all’opera e preparate questo secondo piatto incredibile per il vostro menù natalizio!

Le insospettabili proprietà della carne di maiale

La carne di maiale, utilizzata in questi filetti di maiale alle mele, è oggetto di molti pregiudizi che riguardano il contenuto di grassi e l’apporto calorico. In effetti il maiale apporta in media 300 kcal e 20 grammi di grassi per etto, valori di gran lunga superiori agli altri tipi di carne. Tuttavia, questi valori sono molto legati al tipo di taglio.

Il taglio di carne di maiale più leggero è proprio il filetto, infatti si attesta sulle 140 kcal (per 100 grammi) e presenta un contenuto di grassi minimo che non va oltre il 4%. Questi valori sono vicini a quelli della carne bianca.

Non bisogna dimenticare poi che la carne di maiale, a prescindere dal taglio, contiene tutti i macro-nutrienti tipici degli alimenti di origine vegetale: è ricca di proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali. Alla luce di ciò, si può affermare che questo filetto di maiale alla mele e spezie non è solo leggero, ma anche nutriente.

Quali mele utilizzare per il nostro filetto di maiale?

Le mele giocano un ruolo fondamentale nella ricetta del filetto di maiale, infatti insaporiscono la carne e le conferiscono sentori dolci, aumentandone così lo spessore organolettico. Nello specifico le mele vengono tagliate a fettine e inserite nella padella quando la carne è già stata rosolata e condita con buona parte delle spezie. Poi vengono portate a cottura insieme a tutti gli altri ingredienti, in modo che possano ammorbidirsi e trasmettere le loro note aromatiche.

Fate attenzione però a quali mele utilizzate, infatti dovrebbero essere dolci, acidule e consistenti, in modo da adattarsi alla sapidità della carne. Se si compiono scelte sbagliate è facile ritrovarsi con una sorta di purea di mele, che produrrà sgradevoli sensazioni al palato.

Dunque quali sono le migliori mail per questo filetto di carne di maiale? A mio parere dovreste puntare alle mele Royal Gala e alle Annurca, due tipi di mele eccellenti e adeguate ai secondi piatti agrodolci.

E’ meglio utilizzare lo scalogno o la cipolla?

Il punto di partenza del filetto di carne di maiale alle mele e spezie consiste nel soffritto. È proprio su di esso che la carne viene prima rosolata, poi viene arricchita con gli altri ingredienti e infine portata a cottura.

Il soffritto è molto semplice, in quanto è composto unicamente dallo scalogno. Ma perché abbiamo scelto proprio lo scalogno e non la cipolla?

Molti credono che la cipolla e lo scalogno siano simili, in realtà presentano sapori diversi in grado di impattare in modo specifico sulle preparazioni. Lo scalogno è più delicato della cipolla (se si esclude la cipolla rossa), dunque è perfetto per un secondo piatto gourmet che intende giocare con i sapori.

Si apprezzano delle differenze anche dal punto di vista nutrizionale. Lo scalogno è un po’ più calorico, ma in compenso è ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Un’altra differenza riguarda l’aspetto. Lo scalogno tende sempre al rosso-arancione, è più piccolo ed ha una forma più allungata.

FAQ sul filetto di maiale alle mele

Qual è la carne più tenera del maiale?

Il taglio più tenero del maiale è proprio il filetto, di conseguenza è anche il più pregiato. Si caratterizza per un colore più scuro, per un sapore delicato e per un marcato equilibrio tra parte grassa e parte magra.

Come si può cucinare il filetto di maiale?

Il filetto di maiale è un taglio versatile quindi può essere cotto in padella, al forno e alla griglia. In virtù del suo sapore delicato si presta alle combinazioni più suggestive. In questo caso viene valorizzato dalle spezie e dalle mele, dando vita ad un secondo piatto agrodolce.

Come rendere tenera la carne di maiale?

Come per tutte le carni, anche quella di maiale può essere resa tenera con il processo di marinatura. In genere si abbina una componente liquida (alcolica o un succo di agrume) con delle spezie. In questo caso si utilizza il filetto, che di per sé è molto tenero e non richiede alcun processo di ammorbidimento.

Quanto costa il filetto di maiale?

Il filetto di maiale costa in media più di 10 euro al kg, è comunque raro trovarlo oltre i 20 euro al chilo.

Ricette con il filetto di maiale ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crostini di foie gras

Crostini di foie gras, l’antipasto elegante per Capodanno

Perché è meglio usare la baguette? Quale pane utilizzare per i crostini di foie gras? Stiamo parlando di una specialità francese, dunque la baguette è d’obbligo, tra l’altro la baguette si...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...

Nocchiata

Nocchiata, il dolce natalizio della cucina romana

Quale frutta secca usare per la nocchiata? La ricetta della nocchiata, benché molto antica, è declinata in diverse varianti. L’elemento di differenziazione più importante è proprio la frutta...