bg header
logo_print

Salsa alle albicocche con stracchino : strepitosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

salsa alle albicocche con stracchino
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 5 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Un chicca per accompagnare le vostre pietanze

Oggi sono qui per consigliarvi una salsa speciale. Caratterizzata da un sapore unico, la salsa agrodolce alle albicocche con stracchino Granarolo Accadì è perfetta per gli intolleranti al lattosio, gli intolleranti al glutine e ai vegetariani. Adatta per accompagnare i formaggi ma anche alcune carni, è semplicissima da preparare.

Se volete provare, prima è il caso che scopriate alcuni dei benefici dei suoi ingredienti! Seguitemi nelle prossime righe e ve li illustrerò.

Il Prunus armeniaca (albicocco) è originario della Cina dove cominciò a essere coltivato 4.000 anni fa. Da lf si diffuse in Mesopotamia, Persia e infine sulle coste mediterranee. Vive bene in climi temperati caldi, cioè in zone dove non si abbiano gelate tardive.

Ricetta salsa alle albicocche con stracchino

Preparazione salsa alle albicocche con stracchino

Eliminate la parte esterna dello scalogno e tritatelo finemente. Mettete in infusione la lavanda nel latte tiepido per 15 miauti. Lasciate raffreddare, filtrate e tenete da parte.

Mettete in una padella antiaderente lo scalogno tritato, le albicocche tagliate a tocchetti, l’aceto balsamico, il succo di limone,  il sale ed il pepe e 50 ml di latte. Fate sobbollire tutti gli ingredienti per circa 5 minuti. Trasferiteli poi nella bacinella del mixer e frullateli fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete lo stracchino ed il restante latte profumato alla lavanda. Azionate nuovamente il mixer fino ad ottenere una crema. Versate la crema nella padella antiaderente e scaldatela.

Utilizzatela ancora calda per accompagnare l’arrosto di vitello o di maiale.Tempo di preparazione: 15 minuti

Ingredienti salsa alle albicocche con stracchino

  • 400 g albicocche disidratate Lifefood
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • il succo di ½ limone
  • 100 g stracchino Granarolo Accadi
  • 100 ml latte Granarolo Accadi
  • 4 gr.di sale
  • 2 gr. di pepe
  • 1 rametto di lavanda

Le albicocche sono drupe sfericoovoidali, con un solco laterale più o meno marcato e buccia di colore variabile dal giallo pallido al rosso aranciato. Contengono un nocciolo ovale, compresso lateralmente, con mandorla dolce o amara. Se ne conoscono molte varietà, da razze di importazione o indigene, come l’ albicocca pesca di Nancy, la grossa di Germania, la comune o romana, la precoce di Toscana, la reale. Le albicocche vengono consumate come frutta da tavola. Si trovano in commercio fresche, secche e anche sciroppate.

Il momento migliore per acquistare le albicocche è nel suo periodo di maturazione che va, generalmente, da maggio ad agosto. La massima produzione si registra in giugno e luglio.

Come scegliere le albicocche?  Le albicocche dovrebbero essere raccolte quando sono mature ma ancora compatte. Preferite frutti pieni, di colore rosso-arancio, teneri ma non molli e ben succosi. Evitate i frutti immaturi, duri, verdognoli o giallo-chiari e quelli troppo maturi, troppo teneri o deteriorati. Si conservano in frigo e vanno consumate entro breve tempo. Le albicocche sono un’ottima fonte di vitamina A e di potassio.

Un focus sulla lavanda nelle ricette

La lavanda è una pianta aromatica molto profumata che può essere utilizzata per dare un tocco speciale alle tue ricette. Ecco alcuni modi comuni per utilizzare la lavanda per profumare le tue preparazioni culinarie:

  • Lavanda essiccata: La forma più comune di utilizzo della lavanda in cucina è quella essiccata. Puoi aggiungere piccole quantità di lavanda essiccata alle tue ricette. Per esempio, puoi:
    • Aggiungere una piccola quantità di lavanda essiccata ai biscotti o alle torte per un aroma delicato.
    • Mescolare la lavanda essiccata nelle miscele di erbe secche per condire carne o pesce.
    • Aggiungere un pizzico di lavanda essiccata alle tue tisane o infusi per un tocco aromatico.
  • Lavanda fresca: Se hai raccolto della lavanda fresca, puoi utilizzarla in modo simile alle erbe fresche. Tieni presente che la lavanda fresca ha un sapore più pronunciato rispetto a quella essiccata. Puoi:
    • Aggiungere alcune foglie di lavanda fresca a insalate, salse o piatti a base di pesce o carne.
    • Utilizzare i fiori di lavanda fresca per decorare dessert come torte o gelati.
  • Estratto di lavanda: Puoi utilizzare l’estratto di lavanda, che è una forma concentrata di aroma di lavanda, per aggiungere il sapore della lavanda alle tue ricette. Assicurati di utilizzare con moderazione, poiché è molto potente.
  • Olio essenziale di lavanda: L’olio essenziale di lavanda è estremamente concentrato e deve essere utilizzato con molta cautela in cucina. Aggiungere solo una goccia o due per profumare dolci, creme o salse.

Ricorda sempre di dosare con attenzione la lavanda, in quanto il suo sapore può essere abbastanza intenso e può facilmente sopraffare altri sapori. Iniziare con quantità piccole e regolare man mano fino a ottenere il livello di aromaticità desiderata. Inoltre, assicurazioni di utilizzare lavanda commestibile, coltivata senza l’uso di prodotti chimici o pesticidi, per scopi culinari.

Salsa alle albicocche : una piccola delizia perfetta

Inconfondibili con la loro buccia vellutata, le albicocche sono dei frutti  caratterizzati da proprietà molto efficaci. Tra queste è possibile ricordare il potere antiossidante. Grazie a sostanze come il laetrile, noto anche con il nome vitamina B17, assumere le albicocche è un’ottima soluzione per tenere sotto controllo l’attività dei radicali liberi, acerrimi nemici della bellezza della pelle.

Le albicocche, inoltre, sono contraddistinte dalla presenza di beta carotene. Questa sostanza è importante per diversi motivi. Prima di tutto aiuta a prevenire l’ossidazione dei tessuti, con benefici per la salute cardiovascolare.

Grazie all’alto contenuto di fibre, le albicocche rappresentano una valida soluzione per tenere sotto controllo l’attività intestinale e il peso, ma anche per prevenire i picchi glicemici grazie all’assorbimento più lento dello zucchero nel sangue.

Questi frutti, infine, contengono molto ferro e rame, il che aiuta tantissimo a contrastare l’anemia. Il loro olio, utilizzato sulla pelle, permette di alleviare sintomi di situazioni difficoltose come l’eczema. Fantastico, vero? Certamente sì! L’idea nasce da albicocche disidratate ottime che ho trovato giorni fa

Lo stracchino ideale per questa salsa

La salsa alle albicocche con stracchino Granarolo Accadì è ottima per tutti ma in particolare per gli intolleranti al lattosio. La formulazione di Granarolo, infatti, prevede la scissione del lattosio in glucosio e galattosio, i suoi zuccheri costituenti.

Detto questo è bene fare riferimento alle proprietà del formaggio. Estremamente digeribile anche senza la riduzione del lattosio, viene utilizzato come base per amalgamare gli ingredienti di diverse ricette.

Da non dimenticare è anche il fatto che mangiarlo consente di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo. Adesso non rimane che correre in cucina a preparare questa straordinaria salsa, resa ancora più speciale dalla presenza, nella ricetta, di un rametto di lavanda che dà colore e profumo al tutto!

Provare per credere! Non rimarrete delusi da questa speciale salsa

Ricette con albicocche ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Salsa alle albicocche con stracchino : strepitosa

  • Mar 5 Set 2023 | Massimo ha detto:

    Il rametto di lavanda, come e quando è impiegato?
    Grazie

    • Ven 8 Set 2023 | Tiziana Colombo ha detto:

      Massimo buongiorno ho aggiornato l’articolo con più informazioni a riguardo. Grazie

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Chutney di semi di melone

Chutney di semi di melone: una ricetta gustosa...

I semi di melone: una gradita sorpresa ricca di nutrienti I semi di melone sono i veri protagonisti di questa chutney, una salsa che prende ispirazione da uno dei più famosi piatti indiani per...

Ragù di pollo

Ragù di pollo, un sugo alternativo per primi...

Cosa sapere sulla carne di pollo E’ utile parlare della carne di pollo, che è il vero elemento distintivo di questo ragù. Si tratta di una carne “nobile”, in quanto è più leggera e...

salsa agrodolce agli azzeruoli

Salsa agrodolce agli azzeruoli, un condimento per la...

Come utilizzare la salsa agrodolce agli azzeruoli Come ho già accennato, la salsa agrodolce agli azzeruoli è molto versatile. Può essere utilizzata sui secondi di carne, sui secondi di pesce e...