bg header
logo_print

Cialde di parmigiano, un antipasto sfizioso di alta cucina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cestini di cialde di parmigiano con crema di pomodori secchi e basilico
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Cialde di parmigiano con crema di pomodori secchi, un’idea gourmet

Oggi cuciniamo i cialde di parmigiano con crema di pomodori secchi, un antipasto gourmet che potremmo definire di alta cucina. E’ perfetto come entrée di pasti eleganti e di ricevimenti ufficiali. Nondimeno cela un’anima rustica, valorizzata da sapori intensi e da ingredienti tutto sommato semplici. Infine, è molto facile da preparare.

L’unica difficoltà risiede proprio nella realizzazione dei cestini, che esige un minimo di attenzione. A tal proposito, il Parmigiano grattugiato viene sottoposto a più passaggi in padella per farlo sciogliere al meglio e per solidificarlo in un secondo momento. Poi va modellato via con una paletta in modo da fargli assumere la forma di un contenitore.

Per quanto concerne il ripieno basta frullare gli ingredienti. La guarnizione, invece, è affidata ai pomodori secchi e alle olive intere.

Ricetta cialde di parmigiano

Preparazione cialde di parmigiano

  • Lavate ed asciugate il mazzetto di basilico, sfogliatelo e mettetelo su di una carta da cucina.
  • In una padella antiaderente, versate in modo uniforme il parmigiano grattugiato e fatelo sciogliere, dandogli una forma rotonda, a fiamma molto bassa fino a che non è fuso ed inizia a dorarsi.
  • Toglietelo dalla padella e aiutandovi con una paletta sollevatelo e sistematelo su di un bicchiere capovolto, poi modellatelo velocemente.
  • Ripetete l’operazione per quattro volte. Nel mixer mettete pomodori secchi sott’olio ben sgocciolati, le acciughe, 8 olive denocciolate, la ricotta, il parmigiano, i pinoli e il basilico fresco.
  • Frullate fino a che il composto risulta essere ben cremoso e denso.
  • Sul piatto da portata mettete i cestini di cialda di parmigiano, versatevi qualche cucchiaino di crema ai pomodori secchi sott’olio e decorateli con una fettina di pomodoro secco sott’olio, un oliva e una fogliolina di basilico.
  • Servite e buon appetito.

Ingredienti cialde di parmigiano

  • 210 gr di parmigiano stagionato 36 mesi
  • 200 gr di pomodori secchi sott’olio
  • 150 gr di ricotta consentita
  • 4 filetti di acciughe sott’olio
  • 1 cucchiaio capperi di Pantelleria
  • 12 olive nere
  • 40 gr pinoli di cedro
  • 1 mazzetto di basilico
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Un focus sul Parmigiano Reggiano

Il protagonista di queste cialde è ovviamente il Parmigiano Reggiano. Questo tipo di formaggio non necessita di grandi presentazioni, infatti è il formaggio italiano più famoso al mondo, nonché un vanto del nostro settore agroalimentare. E’ buono, sapido al punto giusto, versatile e molto nutriente. E’ infatti ricco di proteine come pochi altri alimenti al mondo. Stesso discorso per il calcio (che fa bene alle ossa) e per la vitamina D, una sostanza fondamentale per il sistema immunitario.

Il Parmigiano ha anche qualche difetto come l’abbondanza di sodio, che è direttamente proporzionale alla stagionatura. Anche l’apporto calorico è importante in quanto supera sempre le 400 kcal per 100 grammi.

Esistono diversi tipi di Parmigiano in quanto sapore e consistenza possono variare in base alla stagionatura. Per l’occasione vi consiglio un Parmigiano stagionato 36 mesi, che è abbastanza sapido da conservare il sapore anche al cospetto di tanti ingredienti, inoltre si scioglie con relativa facilità.

Un condimento ricco per i cialde di parmigiano

Tra i punti di forza dei cialde di parmigiano spicca il ripieno. Esso è formato da verdure e da alimenti di origine animale, oltre che da erbe aromatiche e da latticini. In particolare viene realizzato con:

  • La ricotta, che aggiunge un tocco di latte ed esprime note delicate e morbide.
  • Le acciughe sott’olio, che aggiungono sapidità e gusto, oltre a favorire una piena amalgama grazie al loro contenuto di grassi.
  • I pomodori secchi, che spiccano per il sapore aromatico, leggermente acidulo e lievemente amarognolo.
  • Le olive nere, che garantiscono un aroma caratteristico e note complesse tra il dolce e l’amaro.
  • E poi a seguire i capperi, il basilico e i pinoli.

Tutti questi ingredienti vengono frullati insieme in modo da ottenere un composto liscio, omogeneo e molto saporito. Si ottiene così un composto che si sposa bene con il Parmigiano grattugiato ridotto a “cestino” e con i suoi sentori intensi dal punto di vista organolettico.

Le proprietà del basilico

Il basilico è una delle spezie usate per arricchire le nostre cialde di Parmigiano. Il basilico ha moltissime proprietà curative. Le sue foglie contengono sostanze antinfiammatorie e antibatteriche, ma  sono anche ottime come stimolanti dell’apparato intestinale in quanto favoriscono la digestione e l’appetito. Rafforza il sistema nervoso, allevia gli stati d’ansia e di nervosismo. L’assunzione di basilico crudo, grazie all’ eugenolo, la sostanza che gli conferisce il caratteristico aroma,  è utile nei casi di insonnia ed utilizzabile anche in caso di asma, bronchiti e tosse, ma anche per combattere e contrastare le malattie della pelle.

BASILICO RID

Studi condotti in India hanno dimostrato che il basilico è un valido alleato  nell’alleviare i dolori provocati  dall’artrite, L’ assunzione regolare di pastiglie di  succo di basilico concentrato favorisce la riduzione delle dimensioni delle articolazioni ingrossate e doloranti a causa di questa malattia.

Forse non tutti sanno che il basilico tiene lontani gli insetti ed è efficace anche contro le punture di insetti e scorpioni.

Cosa ci aspettiamo di più da questa meravigliosa pianta aromatica? Sperimentarla nei cestini di cialde di parmigiano costituisce un’occasione!

Come preparare i pomodori secchi

Se si esclude il Parmigiano, il sapore che emerge di più in questo antipasto è quello dei pomodori secchi. I pomodori secchi potete acquistarli con una certa facilità al supermercato, piuttosto che in un negozio di prodotti tipici, ma vi consiglio di prepararli in casa. In questo modo avrete maggiore soddisfazione e il pieno controllo su sapori e qualità degli ingredienti. Il procedimento per preparare i pomodori secchi è un po’ lungo, ma non è affatto difficile.

Basta tagliare in due i pomodori, poi vanno essiccati (meglio se al sole) e messi in un barattolo insieme a vari aromi. Il margine di discrezione ampio ma in genere si aromatizzano con aglio e basilico. Ovviamente non manca l’olio, che deve essere extravergine di oliva.

Come essiccare i pomodori? Se avete a disposizione un balcone potete essiccarli al sole per qualche giorno (massimo dieci). In caso contrario utilizzate il forno tradizionale a bassissima temperatura o direttamente un essiccatore.

FAQ comuni sui cialde di parmigiano

Che differenza c’è tra il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano?

Il Parmigiano è realizzato con latte intero e scremato. Il Grana Padano, invece, solo con il latte scremato. Ciò impatta sull’apporto calorico e sul sapore. Il Parmigiano, inoltre, è un po’ più calorico ed esprime note più intense.

Cosa è meglio scegliere, il Grana o il Parmigiano?

Dipende dai gusti personali, se amate i formaggi delicati potreste apprezzare di più il Grana. Tuttavia, dal punto di vista gastronomico sono quasi intercambiabili.

Perché il Grana Padano costa meno del Parmigiano?

Il Grana Padano viene realizzato per mezzo di un processo più semplice, che coinvolge un numero di ingredienti leggermente inferiore. Inoltre, viene sottoposto a stagionature più brevi.

A cosa serve la crosta del Parmigiano?

Tanto per cominciare la crosta del Parmigiano è del tutto edibile. Per quanto molti amino sgranocchiarla a crudo, nella maggior parte dei casi viene impiegata come condimento. E’ perfetta per le zuppe, per le minestre e per il brodo. Inoltre, a livello di texture, si comporta proprio come i crostini.

Ricette con il Parmigiano ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crostini di foie con melone bianco

Crostini di foie con melone bianco, un antipasto...

Quale foie utilizzare per avere dei deliziosi crostini maigre Non vi sarà sfuggito il termine “maigre” al posto del classico crostino di foie gras. Ebbene, non si tratta di un errore, ma del...

Arepas con perico venezuelano

Arepas con perico venezuelano, uno spuntino perfetto

Storia e importanza delle arepas in Venezuela Le arepas vantano una storia molto lunga. L'arepa è originaria del Venezuela, in quanto veniva preparata in epoca pre-colombiana dalle popolazioni...

Bruschette di pane danese con cervo

Bruschette di pane danese con cervo, un piatto...

Cosa sapere sulla carne di cervo Un altro protagonista di queste bruschette di pane danese è il cervo. A tal proposito vi consiglio di utilizzare la carne per arrosto, che è in genere più morbida...