bg header
logo_print

Insalata di fiori di banano, un contorno dal sapore insolito

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di fiori di banano
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 05 min
cottura
Cottura: 00 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Insalata di fiori di banano, una creativa combinazione di ingredienti

Oggi vi presento l’insalata di fiori di banano, un contorno dal sapore insolito e dai colori suggestivi, molto valido anche dal punto di vista nutrizionale. Il protagonista della ricetta è il fiore di banano, che si presenta con una forma ovale – triangolare, una tonalità amaranto e una texture consistente, simile a quella delle foglie interne del carciofo. Il fiore di banano regala sentori del tutto diversi da quelli del frutto. Infatti è leggermente amarognolo e richiama all’amido. Alcuni lo considerano simile a quello di certe varietà di zucche, e in particolare a quelle meno dolci. Il fiore di banano, comunque, si abbina con molti ingredienti, soprattutto quelli leggermente aciduli come il pomodoro. Sul piano nutrizionale, il fiore di banano riserva qualche sorpresa, infatti contiene molte vitamine e sali minerali, come è tipico per gli alimenti di origine vegetale.

Tuttavia, spicca soprattutto per l’abbondanza di flavonoidi, sostanze antiossidanti che giovano al cuore, al sistema immunitario e aiutano a prevenire il cancro. Nondimeno, il fiore di banano abbonda di fibre, che aiutano a digerire e risolvere i piccoli problemi di stipsi. Si segnala, infine, una certa capacità di tenere sotto controllo i livelli di zucchero e il colesterolo cattivo. Come si prepara il fiore di banano? Il procedimento è semplice e ricorda quello del carciofi. La fase di pulitura è infatti simile in quanto prevede l’eliminazione delle foglie esterne, fino a raggiungere il cuore, ovvero il fiore propriamente detto. Per quanto concerne la cottura, basta passarlo per qualche minuto in una padella con dell’olio, uno spicchio di aglio e la citronella, che con la sua componente acidula e acre valorizza alla perfezione l’ingrediente.

Ricetta insalata di fiori di banano

Preparazione insalata di fiori di banano

Per preparare l’insalata dovrete ovviamente iniziare dai fiori di banano. Puliteli e tagliateli a pezzetti, poi passateli in padella con po’ di olio, uno spicchio di aglio e qualche foglia di citronella. A questo punto i fiori di banano sono pronti per comporre l’insalata.

Potete arricchire i fiori di banano con svariati ingredienti. Si abbinano molto bene con i pomodori, il mango, la cipolla rossa, la menta, i peperoni fatti a listarelle, il radicchio e i fiori eduli. In generale, i fiori di banano dovrebbero partecipare in proporzione 1 a 1.5 rispetto a tutti gli altri ingredienti.

Ingredienti insalata di fiori di banano

  • 2 fiori di banano
  • 1 spicchio di aglio
  • qualche foglia di citronella o lemongrass
  • alimenti a scelta tra pomodori; mango; cipolla rossa; menta; peperoni; radicchio e fiori eduli.

Le proprietà della citronella

La citronella, utilizzata nell’insalata di fiori di banano, è una pianta aromatica che prende il nome dal suo sapore, che ricorda quello degli agrumi in modo però meno intenso e quindi più adatto al consumo in insalata. E’ piuttosto semplice da coltivare, a tal punto che molti la fanno crescere sul balcone, visto che ama il caldo e il sole. Di citronella esistono numerose varietà, ma solo una trova ampio spazio in cucina: la citratus, che esprime al meglio i sentori agrumati ed è ancora meno esigente in quanto a coltivazione. In occasione di questa ricetta, la citronella, o per meglio dire le sue foglioline, vengono aggiunte in padella durante la fase di cottura del fiore di banano. Dunque il loro scopo è quello di aromatizzare l’ingrediente e conferirgli un sapore un po’ più acre e interessante.

La citronella condivide alcuni principi attivi con le altre piante aromatiche. Il riferimento è in particolare ai già citati flavonoidi, un vero toccasana per l’organismo. Si segnalano però anche altri principi attivi molto salutari come il mircene, il limonene, il canfene, che sono accessibili solo dopo aver estratto l’olio essenziale. Non mancano ovviamente vitamine e sali minerali. Si segnalano in particolare il fosforo, il manganese, il calcio e soprattutto il potassio e lo zinco. Il potassio in particolare agisce come sostanza tuttofare per l’organismo, in quanto interviene in molti processi circolatori e cardiaci. Lo zinco, invece, da un lato funge da antiossidante e dall’altro potenzia il sistema immunitario, una funzione supportata anche dal grande apporto di vitamina C.

Come arricchire l’insalata di fiori di banano?

L’insalata di fiori di banano è molto semplice da preparare, l’unico elemento leggermente impegnativo è dato dalla pulitura e dalla cottura dei fiori di banano. Per il resto non rimane che comporre la bowl, aggiungendo degli ingredienti a piacere. I fiori di banano presentano un sapore particolare e allo stesso tempo versatile, dunque è possibile andare un po’ a briglia sciolta. E’ tuttavia innegabile che alcuni alimenti funzionino meglio di altri, anche sul piano visivo. L’idea è di prediligere ingredienti dai colori vivaci e dal sapore tra il dolce e l’acidulo.

Tra gli accompagnamenti consigliati troviamo soprattutto il pomodoro e il peperone. In particolare il peperone (meglio se biologico), può essere spellato e tagliato a listarelle, in modo da poter essere inserito anche crudo. Altri abbinamenti interessanti sono quelli con la menta (che dona freschezza), con la cipolla rossa (che aggiunge un tocco di dolcezza aromatica) e con il radicchio, che esalta i sapori amarognoli del fiore di banano. Possono essere aggiunti anche altri fiori eduli per garantire alla ricetta una certa ricchezza cromatica. Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta in questa deliziosa ricetta!

Ricette di insalate ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Bowl con capesante

Bowl con capesante, come valorizzare il celebre mollusco

Le proprietà del riso venere Il riso gioca un ruolo di fondamentale importanza per la bowl con capesante, infatti funge da base e allo stesso tempo da fonte di carboidrati. Il consiglio è di...

Insalata di tacchino e fagiolini

Insalata di tacchino e fagiolini, una ricetta light...

Perché preferire il tacchino al pollo? Spesso preferire il tacchino al pollo è una questione di gusto, ma non di rado la questione è oggettiva. In questa insalata di tacchino e fagiolini la...

Insalata di abalone

Insalata di abalone, un contorno dal sapore esotico

Un focus sull’abalone Nonostante l’abbondanza di ingredienti, il protagonista di questa insalata rimane l'abalone. E’ un frutto di mare pregiato, in quanto difficile da pescare e situato...