Colazione in Asia: tra Thailandia,Giappone e Cina

colazioni in asia
Commenti: 0 - Stampa

Colazione in Asia: tra Thailandia,Giappone e Cina. Nel nostro viaggio tra le colazioni più buone del mondo oggi fa sosta in Asia, più precisamente in Thailandia, Cina, Filippine e Giappone.

Come si prepara una colazione orientale? Scoprire le tradizioni culinarie di altri Paesi è sempre un viaggio fantastico. Si può imparare tantissimo quando si mette in moto il “muscolo” della curiosità e si esplorano le alternative relative per esempio alla prima colazione in giro per il mondo, aprendo la porta a idee gustose che arrivano da Paesi dove alla colazione viene data un’importanza diversa rispetto a quanto accade in Italia.

Come si inizia la giornata in Oriente? Rispondere a questa domanda significa chiamare in causa numerose alternative. Sono infatti tanti i Paesi che possono essere presi in considerazione quando si discute di tradizioni alimentari e di idee per il primo e più importante pasto della giornata, un’occasione perfetta per prendersi cura della propria salute senza perdere di vista le esigenze di intolleranti e celiaci.

Prima colazione in Asia : il riso è protagonista

Sì, sono certa che per voi non sarà una sorpresa: quando si parla di colazione in Cina l’assoluto protagonista è il riso. Fa addirittura sorridere il pensiero che il termine cinese utilizzato per indicare il primo pasto della giornata sia traducibile con la locuzione “riso del mattino”. Questo cereale è proprio simbolo dell’alimentazione e della cultura dell’immenso Paese orientale, dove, sulla tavola d’inizio giornata, trovano spazio anche i fan, ossia dei piatti a base di cereali.

Ci spostiamo in un’altra meravigliosa terra e consideriamo il caso, senza dubbio particolare, dell’India. Qui la colazione è un’abitudine dei ceti sociali più alti, tra i quali si tende a iniziare la giornata con una colazione a base di pane chapati, senza farsi mancare chicche tipiche come gli involtini di riso.

Una colazione altenativa in Giappone: viva il pesce crudo!

Come iniziano la giornata in Giappone? Cosa si consuma per colazione nel Paese del Sol Levante? Le abitudini alimentari di questa meravigliosa terra, le cui tradizioni alimentari hanno creato delle tendenze ineguagliabili in giro per il mondo, parlano di colazioni a base di pesce, uova, funghi e zuppe.

Non mancano sulle tavole della prima colazione in Giappone il tè, il riso e le zuppe di miso, così come ricette che vedono in primo piano l’utilizzo del tofu, celebre per proprietà riguardanti la presenza di fibre, fondamentale per la regolarità intestinale, ma anche per i benefici frutto del contenuto di minerali come calcio, ferro e potassio.

Anche in Giappone la colazione ha tutte le caratteristiche per essere considerata un vero e proprio pranzo. La lista è lunga e prevede pesce, riso, verdure, alghe, uovo, zuppa di miso, natto (prodotto attraverso la fermentazione dei fagioli di soia).

La cucina giapponese è molto particolare perché non si avvale di spezie o sale per esaltare i sapori, preferisce mantenere invariata la sapidità degli alimenti di base.

In quest’area del mondo la colazione salata la fa da padrone, carne di maiale cotta alla griglia, riso, spezie. Insomma, se ami variare dalla solita colazione dolce, amerai il viaggio tra queste bellissime terre!

Thailandia: carne di maiale, pesce e dolci

Nella vicina Thailandia la carne di maiale è importante per iniziare bene la giornata, ma il piatto è composto anche da pesce cucinato con abbondanti spezie, il tutto è accompagnato dall’immancabile riso che nei paesi orientali rimane il piatto basilare di molte ricette.

In generale nel Sud-Est Asiatico l’ingrediente principale è proprio il riso che viene utilizzato per la preparazione di antipasti, primi piatti, salse di accompagnamento e dolci.

L’abitudine in tutto il  sud-est asiatico e soprattutto per i thailandesi infatti è quella di consumare un pasto abbondante a colazione. Molti dei loro piatti noi li mangeremmo a pranzo o a cena. Per il pranzo fanno un pasto leggero e solitamente mangiano verso le 15. La spiegazione è che la temperatura è quasi sempre molto alta e preferiscono mangiare frutta o frulllati.

Al contrario al mattino, con l’atmosfera più fresca e leggera, un carico di energie risulta sicuramente meno pesante. Poi diciamocelo, in Asia non c’è affatto tutta quella rigidità tipicamente europea relativa all’orario dei pasti, anzi ognuno mangia un po’ quando gli pare senza farsi troppi problemi.

bao zi

Cina e il bao zi: una delizia!

In Cina verrete deliziati dai bao zi detti anche bao o bau, considerato come il pane, assomiglia di più ad un involtino primavera, è cotto al vapore e viene consumato anche a pranzo e cena.

È chiamato in modi differenti a seconda del ripieno, per esempio, se ordinerete dei cha siu baau (si possono chiamare anche charsiu bau o manapuao) ripieni di carne di maiale e generalmente vengono cotti al barbeque; se siete a Shanghai troverete lo xiaolongbao ripieno di una zuppa che lo rende particolarmente appetitoso.

I baozi si prestano anche in pasticceria: ripieni di crema ai semi di loto o di semplice crema pasticcera, rappresentano una delle specialità della cucina cinese.

I Bao Zi possono essere anche riempite con creme dolci. Potrà mancare il riso nella colazione cinese? No! Il riso anche a colazione è servito in diversi modi, in bianco, alla cantonese oppure stile porridge.

Ovviamente è previsto anche il contorno a base di verdure fritte o lesse, noodles, bocconcini di pollo con verdurine e gli immancabili involtini primavera. Insomma la colazione in Cina è a tutti gli effetti un pranzo o una cena!

Bao Zi cinese, cotto al vapore. La tradizione vuole che venga mangiato anche durante i pasti principali

Le Filippine: il piccante già dal mattino

Nelle isole Filippine, riso e salsiccia la fanno da padrona! La longaniza è una salsiccia che prende il nome da un salame tipico della Spagna, viene fritta con aglio e sale e accompagnata con riso, uova e ovviamente carne e fagioli.

Fate attenzione, la cucina filippina, e in generale quella orientale, è estremamente piccante, un sapore a cui nemmeno la nostra ‘nduja calabrese potrebbe competere.

Ora tocca a te: qual è la tua colazione preferita del viaggio di oggi? Scrivimi tra i commenti!

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

30-01-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti