Un piatto da chef! Branzino allo zafferano e arancia

Tempo di preparazione:
branzino allo zafferano e arancia, MarcoMayer

Dal nutrimento alla bontà: il branzino allo zafferano e arancia è davvero unico

Avete mai pensato di portare in tavola un piatto gustoso e allo stesso tempo nutriente ed elegante? Se avete risposto sì, certamente il branzino allo zafferano e arancia è un piatto da prendere al più presto in considerazione. Ricco di gusto e nutrimento, se curato nel modo giusto, si presenta perfetto per ogni occasione, anche da un punto di vista estetico. Per i grandi e i più piccoli, questa pietanza può rivelarsi la scelta ideale.

Infatti, è una buona fonte di omega-3, proteine magre, antiossidanti e, ovviamente, anche di un inconfondibile sapore. Tutto questo è il frutto dell’unione di due alimenti semplici e al contempo speciali, abbinati ad una spezia che regala ad essi un valore aggiunto e tanto colore all’intero piatto. Insomma, è una ricetta che può conquistare chiunque, nonché apportare numerosi benefici per la salute. Detto questo, non ci resta che saperne di più: ecco tutto quello che dovreste sapere su ingredienti e preparazione!

Branzino allo zafferano e arancia: gli ingredienti che soddisfano ogni palato e che nutrono l’organismo

Stiamo parlando di un piatto a base di pesce e, perciò, questo significa fare un carico di proteine magre, utili per rafforzare i muscoli e contribuire al benessere di tutto il nostro corpo, senza mettere a rischio il peso forma. Tuttavia, vuol dire anche fare un pieno di omega-3, favorendo la riduzione dei livelli di colesterolo e quindi la salute del sistema cardiovascolare, e di minerali utili per rinforzare le ossa, i denti, i capelli, il sistema nervoso e molto altro.

Ad ogni modo, per far sì che il vostro piatto di branzino allo zafferano e arancia sia gustoso e nutriente al punto giusto, il suggerimento è quello di scegliere un branzino fresco e di prima qualità. Certo che non possiamo sempre riuscire a comprare un prodotto ittico appena pescato, ma potrete concordare sul fatto che un salto al pescivendolo o al banco del pesce può regalarci molto di più di quello che ci propone un alimento congelato, sia per quanto riguarda il gusto che per il valore nutrizionale.

Detto questo, prima di preparare questo delizioso secondo, è utile ricordare che stiamo per utilizzare l’arancia e questo significa apportare al piatto un ulteriore dose di minerali, ma anche di antiossidanti e vitamina C. L’assunzione di queste ultime si traduce in un organismo più giovane e sano, in una pelle più bella e luminosa e in un sistema immunitario più forte. Tuttavia, questo non è tutto, in quanto abbiamo a che fare con un altro importante ingrediente. Perciò, cosa possiamo dire dello zafferano?

Ecco il tocco di sapore in più per il pesce allo zafferano e arancia…

Pesce e arancia formano già una bella coppia, sia a livello culinario che nutrizionale. Tuttavia, parlando di gusto e benefici, non possiamo fare a meno di parlare anche dell’altro ingrediente principale. Infatti, in ogni ricetta, sono quasi sempre le spezie a fare la differenza e, in questo caso, parliamo di una scelta tanto gustosa quanto benefica per la salute: lo zafferano. Questa spezia rossa che tinge i nostri pasti di giallo, è davvero unica nel suo genere ed è naturalmente ricca di minerali e vitamine.

Pertanto, è capace di regalare a ogni piatto di branzino allo zafferano e arancia, tante potenzialità e caratteristiche in più: questa polverina migliora i sintomi della sindrome premestruale; fa bene al cervello, agli occhi, alla pelle e alle vie respiratorie; ed è molto utile per ottimizzare l’umore e per favorire il sonno. Infine, ricordate che questa spezia vanta inoltre di valide proprietà carminative, antispasmodiche e sudorifere. Insomma, a ingredienti così gustosi e benefici… non possiamo di certo resistere!

Ingredienti

  • 500 gr di filetto di branzino
  • il succo di 1 arancia
  • 1 scalogno
  • qualche pistillo di zafferano
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Sbucciate e tagliate finemente lo scalogno. In un tegame con un filo d’olio fate appassire lo scalogno.

Unite quindi i filetti e fateli rosolare per qualche minuto prima di versare metà del succo  e i pistilli di zafferano. Fate cuocere bagnando con l’altra meta del succo fino alla cottura completa.

Servite in tavola spolverizzando con il pepe e un po’ di buccia d’arancia  grattugiata.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *