Tagliatelle di riso integrale al branzino

Tempo di preparazione:
tagliatelle di riso integrale al branzino MarcoMayer

Quando il sapore delle tagliatelle si unisce a quello del pesce

Le tagliatelle di riso integrale al branzino si rivelano un piatto estremamente gustoso, caratterizzato da un’intelligente combinazione di ingredienti e di sapori. Infatti, provando questa ricetta potrete godere della particolare consistenza della pasta integrale, delle peculiarità del branzino e del tocco orientale del curry. Per tutte queste ragioni, si tratta di un piatto molto amato, ma anche in grado di promuovere la nostra salute.

Pertanto, abbiamo pensato di proporvelo, raccontandovi anche i “retroscena” della ricetta: inizieremo dalle caratteristiche degli ingredienti e arriveremo fino alle modalità di preparazione, aiutandovi a portare in tavola un buonissimo piatto di tagliatelle di riso integrale  al branzino.

Le tagliatelle di riso integrale, la scelta giusta per un pieno di fibre e bontà

Anche se molti sono scettici a riguardo, la pasta integrale è particolarmente saporita ed è in grado di donare consistenza ad ogni piatto. Inoltre è molto più genuina rispetto a quella bianca, in quanto viene sottoposta a molte meno fasi di lavorazione e mantiene più integre le proprietà nutrizionali della materia prima dalla quale si ottiene la pasta: il grano. Pertanto, offre anche un maggiore apporto di fibre.

Queste ultime sono molto importanti per il nostro organismo: facilitano la digestione, migliorano le funzioni intestinali e prevengono tutti i disagi relativi al gonfiore addominale. Inoltre, le fibre si presentano come valide alleate del nostro corpo, anche per quanto riguarda l’assorbimento degli zuccheri e la regolarizzazione dei livelli di insulina. Per tutte queste ragioni, è consigliabile preferire non solo la pasta integrale, ma anche il pane e i cereali integrali.

Tutto il sapore del branzino

Al sapore unico delle tagliatelle integrali, potrete aggiungere anche quello del branzino. Quest’ultimo viene chiamato anche spigola ed è uno dei pesci di mare più gustosi e digeribili che abbiamo a disposizione. Questo pesce può pesare fino a 10 chili e raggiungere il metro di lunghezza, ma al supermercato possiamo trovare solitamente dei tranci che arrivano fino ad un chilo.

Per godere di un gusto autentico e di un’elevata qualità, il consiglio è di acquistare un trancio di branzino fresco, che presenterà una consistenza liscia e compatta, e una carne particolarmente bianca. L’area sotto le branchie, invece, dovrà essere rosata, mentre l’occhio del pesce (se presente) dovrà essere in rilievo.

Prestando attenzione a questi dettagli, potrete assicurarvi di portare nella vostra cucina un alimento davvero fresco, perfetto per la preparazione di antipasti e secondo piatti, ma anche per gustosi piatti di pasta, proprio come nel caso della nostra ricetta con le tagliatelle integrali. Una volta cucinato, il branzino non arrecherà problemi alla digestione e potrà valorizzare ogni vostro menu.

Salute nel piatto

Dovreste sapere che il consumo di questo pesce non comporta problemi relativi all’aumento di colesterolo, ma è opportuno considerare che i branzini da allevamento vengono sottoposti ad un’alimentazione che presenta un apporto di grassi superiore a quella alla quale tendenzialmente si sottopone un branzino selvatico. Pertanto, anche se questo non dovrebbe infierire troppo con i vostri livelli di colesterolo, il suggerimento è comunque quello di non eccedere con le porzioni.

Questo pesce presenta elevati livelli di minerali, come calcio, potassio, magnesio e fosforo, e di vitamina A e D. In questo modo, può fornire importanti benefici per la salute delle ossa, dei denti e della pelle, comportando anche miglioramenti per problemi di ipertensione, ritenzione idrica e stanchezza. Infine, è utile sapere che secondo uno studio effettuato alla McGill University, il consumo di branzino può contrastare il cancro alla prostata e rallentarne lo sviluppo.

Ed ecco la ricetta delle Tagliatelle di riso integrale al branzino

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr. di Tagliatelle a nido di riso integrale Zer%glutine 
  • 3 branzini (circa 400-500 g);
  • 2 cucchiaini di curry;
  • 2 scalogni;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 4 cucchiaini di prezzemolo tritato;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • brodo vegetale, sale marino integrale e pepe q.b.

Preparazione

Preparare le tagliatelle di riso integrale al branzino è molto semplice. Mentre aspettate che sia pronta la pasta, dovrete far rosolare l’aglio e gli scalogni tritati insieme ad un po’ d’olio. Dopodiché, potrete eliminare l’aglio, aggiungere il branzino tagliato a pezzettini e il curry. Dopo qualche minuto, sfumate il sughetto con un mestolino di brodo e fate cuocere per altri 10 minuti.

A questo punto, versate nel tegame le tagliatelle cotte al dente, spolverizzate con il prezzemolo tritato, e regolate sale e pepe. Fate saltare per meno di un minuto e servite in tavola: si rivelerà uno dei vostri primi di pesce più buoni di sempre!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *