Risotto al Sakè: un’idea sorprendente per un aperitivo, un antipasto o un primo piatto!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    30 Minuti
Risotto al SakèMarcoMayer

Ottimo abbinamento con il sakè

Il  risotto al sakè è sicuramente la soluzione giusta per coloro che vanno alla ricerca di una variante sfiziosa e fantasiosa da proporre ai propri ospiti, rifacendosi anche ad un gusto un po’ esotico, grazie alla presenza dell’elemento orientale, come il sakè.

Questa pietanza può essere realizzata in poco tempo, in quanto i tempi medi si aggirano intorno ai 30-40 minuti. Può essere presa in considerazione per diventare un primo piatto di una cena a base di carne o mista, così come ben si presta anche per essere uno dei tanti elementi che compongono il vostro aperitivo variegato o antipasto in occasione di una cena impegnativa, dove il must è ben figurare.

il risotto al sakè per stupire!

Sul piano nutrizionale questo piatto è sicuramente ricco di sostanze interessanti. Il riso semintegrale tipo arborio, per ogni 100 grammi di prodotto, ci conferisce circa 347 kcal, ma anche diverse proteine, grassi, sale e fibre.

Si tratta di un valido alleato per coloro i quali devono osservare una dieta a basso contenuto calorico sia per ridurre peso corporeo sia per contenere la presenza delle colesterolo cattivo nel sangue.

Dal canto suo, il sakè è una bevanda alcolica di origini giapponesi, ottenuta dalla fermentazione del riso che, per ogni 100 grammi di prodotto, ci offre ben 134 kcal.

Il rimanente apporto proteico di grassi animali e vegetali è affidato al prosciutto crudo e all’olio extravergine d’oliva. Tutti gli ingredienti utili, per realizzare il nostro risotto al sakè, potete acquistarli in qualsiasi supermercato in ogni stagione. I costi da sostenere sono medi.

La preparazione del sakè

Il sakè è una bevanda alcolica di origine giapponese che si ottiene dalla fermentazione del riso, combinato con acqua e spore koji. La sua preparazione non è molto complessa.

Come prima cosa bisogna prendere una bottiglietta appositamente creata per questa bevanda all’interno della quale bisogna versare il sakè, per poi coprirla con una pellicola, in modo tale che il suo aroma non vada perduto.

La bottiglia deve essere immersa all’interno di una pentola, lasciandola sul fuoco per una cinquantina di minuti. Non bisogna oltrepassare i 50° di temperatura, altrimenti il gusto del sakè si altera.

Durante il procedimento, mediante il quale la bottiglia si scalda all’interno della pentola, bisogna prenderla per il collo e agitarla in modo tale che si riscaldi in modo uniforme e non solo nella parte bassa.

Visto il procedimento ho fatto una ricerca di una marca senza glutine e ne ho trovata una che è davvero buona

sake Risotto al Sakè: unidea sorprendente per un aperitivo, un antipasto o un primo piatto!

Ingredienti per 4 persone

  • 360 gr riso Carnaroli
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di sakè Sake Gekkeikan Black and Gold
  • 2 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • 2 fette prosciutto crudo da circa 30 gr. cadauna
  • q.b. sale
  • q.b. pepe nero

Procedimento

  1. Tagliate a striscioline sottili il prosciutto crudo. Pelate e affettate sottilmente lo scalogno. Scaldate un tegame e versate due cucchiai di olio e poi lo scalogno. Fate appassire mescolando con un cucchiaio di legno
  2. Unite il riso e lasciate tostare qualche minuti prima di sfumare con il sakè e portate a fine cottura versando mestolini di acqua bollente man mano. Su di una teglia ricoperta da carta forno disponete le striscioline di crudo e infornate per qualche minuto rigirandoli almeno una volta. Nel giro di pochi minuti risulteranno belle croccanti.
  3. A fine cottura, regolate di sale e di pepe. Spegnete il fuoco e lasciate riposare per un paio di minuti.
  4. Servite il risotto decorandolo con le striscioline di prosciutto crudo croccanti.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *