Avocado con cozze, un antipasto all’insegna della salute

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
Avocado con cozzeMarcoMayer

Prova e dimmi!

Preparatevi a farvi stupire da questo avocado con cozze: lo dico a ragione, perché questo antipasto di mare, che prevede l’incontro tra due sapori molto diversi tra loro, sarà un vero e proprio trionfo.

Mi piace cucinare gli antipasti perché permettono di spaziare molto dal punto di vista creativo e quello che sto per presentarvi non fa eccezione!

Vediamo assieme come prepararlo e quali sono le proprietà degli ingredienti principali?

L’avocado, soluzione speciale contro l’invecchiamento cellulare

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei, ma anche come stai! Questa frase dovrebbe essere ricordata ogni volta che si cucina, ma anche quando si va al supermercato o al mercato a comprare gli ingredienti da utilizzare poi ai fornelli.

Bisognerebbe ricordare che il cibo ci aiuta a prevenire tantissime patologie, ma anche a preservare la bellezza. Questo è il caso dell’avocado, la cui assunzione rappresenta una valida alternativa per contrastare l’invecchiamento cellulare.

L’avocado è portentoso in tantissimi casi, dal contrasto ai problemi legati all’umore fino alla cura dei capelli – è ottimo per chi li ha secchi – e grazie agli acidi grassi Omega 3 contribuisce a prevenire le patologie a carico dell’apparato cardiocircolatorio.

Davvero un frutto speciale, che può essere assunto in diverse situazioni senza problemi, facendo però attenzione ai casi di insufficienza renale e di dieta ipocalorica.

Avocado con cozze: preparatevi a incantare i vostri ospiti

Cucinare piatti di mare significa fare attenzione alla scelta di cozze e altri ingredienti simili. Cosa controllare prima di tutto? Che siano conservate e commercializzate negli appositi sacchetti e, in seconda istanza, che siano perfettamente chiuse.

Anche in questo caso consiglio spesso a chi mi contatta qui o sui social di optare per una piccola bottega di fiducia, in quanto fornisce maggiori garanzie di chiarezza nel rapporto con i clienti.

Una volta a casa non vi resta che lavare le cozze e, con un’apposita spazzola o con un coltello, eliminare dalla superficie del guscio tutto ciò che non appartiene al mitile.

Dopo aver strappato con cura le alghe che fuoriescono dal guscio è possibile aprirle e cuocerle per poi presentarle in tavola.

Ah, per farle aprire io tendo a sbollentarle in una padella con il coperchio chiuso e a conservare poi l’acqua di cottura, che diventa un’ottima base per un sugo.

In cucina non si butta niente! Basta un po’ di attenzione per accorgersi che possiamo riciclare tantissimo! Adesso che vi ho dato queste brevi indicazioni la palla passa a voi, che avete la possibilità di preparare un antipasto coi fiocchi!

Ingredienti per 4 persone

  • 2 avocado
  • 20 cozze
  • 1 limone
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 cipolla
  • q.b. peperoncino (facoltativo)
  • q.b. olio extravergine d'oliva

Procedimento

  1. Lavate e spazzolate, con una paglietta pulita,  sotto un getto di acqua corrente le cozze. Vi raccomando di eliminare le cozze che hanno il guscio aperto o frantumato. Togliete il bisso (la barbetta che fuoriesce) strappandolo con le dita o tagliatela con una forbice. Sciacquate molto bene le cozze
  2. Mettete sul fuoco una casseruola a fiamma vivace con 2 cucchiaio di olio e lo spicchio d'aglio. Quando è ben calda aggiungete le cozze e sfumate con il vino. Incoperchiate la casseruola e quando le cozze iniziano ad aprirsi, aggiungi il peperoncino lavato e tagliato a rondelle. Mettete di nuovo il coperchio e cuocete ancora per qualche minuto.
  3. Nel frattempo togliete la polpa degli avocado,  aggiungete il succo del limone e la cipolla e frullate il tutto fino ad ottenere una crema. Mettete la polpa  frullata in 4 ciotoline da servizio e  aggiungete le cozze sgusciate e servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *