bg header
logo_print

Terrina di formaggio e zucchine, un antipasto creativo

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Terrina di formaggio e zucchine,
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Terrina di formaggio e zucchine, una ricetta gustosa e creativa

La terrina di formaggio, zucchine e peperoni è una preparazione creativa che può fungere da antipasto elegante. Benché ricca di ingredienti, è facile da realizzare. La ricetta consiste nell’alternare strati di composto al formaggio a strati di verdure. L’unico elemento di difficoltà, se così si può chiamare, è dato dalla necessità di far rapprendere al punto giusto il primo strato, in modo che possa sostenere quelli successivi. Per quanto concerne l’apporto calorico, la terrina si pone a metà strada. Certo, è ricca di verdure come peperoni e zucchine, ma contiene anche derivati del latte, come il formaggio cremoso, la panna e il Parmigiano Reggiano.

I grassi aggiunti si limitano a un po’ di olio extravergine di oliva versato a crudo a fine preparazione. Ad ogni modo, consiglio di servirla come antipasto freddo, magari nelle cene d’estate. Può fungere anche da snack o da pasto veloce, benché sostanzialmente priva di carboidrati.

Ricetta terrina di formaggio e zucchine

Preparazione terrina di formaggio e zucchine

Per preparare la terrina di formaggio e zucchine iniziate dai peperoni. Lavateli, rimuovete il picciolo e i semi interni, poi tagliateli a falde. Posizionate le falde dei peperoni su una teglia coperta con carta forno e cuocete al forno preriscaldato a 190 gradi con il grill acceso, fino a quando non saranno ben arrostiti. Poi fate raffreddare e rimuovete la pellicina dai peperoni. Ora lavate le zucchine, tagliate via le estremità e tagliatele a nastro utilizzando una mandolina. Cuocetele per pochi istanti in acqua bollente, poi scolatele e fatele asciugare su carta da cucina. Nel frattempo scaldate la panna in un pentolino a fiamma dolce, poi aggiungete un po’ di pepe.

Spegnete  il fuoco un attimo prima del bollore, poi fate raffreddare e unite il formaggio cremoso, il Parmigiano grattugiato e un pizzico di sale. Infine mescolate con cura il tutto. Rivestite uno stampo per plumcake (di dimensioni 18 x 6 cm) con una pellicola alimentare. Versate il composto al formaggio sul fondo, poi lasciatelo in frigo per farlo rapprendere. A questo punto alternate strati di verdure con strati di composto al formaggio e fate riposare in frigo per circa 5 ore. Infine sformate sul piatto di portata, togliete la pellicola e guarnite con delle fette di zucchine (che avrete tenuto da parte). Ora condite con un filo d’olio e servite con un po’ di pepe.

Ingredienti terrina di formaggio e zucchine

  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • 2 zucchine
  • 1 dl. di panna fresca
  • 300 gr. di formaggio Exquisa Fresco Cremoso Light
  • 60 gr. di Parmigiano Reggiano
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe.

Un composto dal sapore leggermente dolce

Tra i punti di forza di questa terrina di formaggio e zucchine spicca il composto che funge sia da base sia da strato intermedio. Realizzarlo è piuttosto semplice. Si inizia riscaldando la panna arricchita da un po’ di pepe. Poco prima del bollore si spegne il fuoco e si aggiungono il Parmigiano grattugiato e il formaggio cremoso, mescolando per bene il tutto. Il sapore che emerge di più è quello del formaggio cremoso, dunque sceglietelo con cura. A tal proposito vi propongo il fomaggio Exquisa Light, che contiene meno grassi degli altri spalmabili. E’ un ottimo prodotto che vanta una texture morbida, inoltre è realizzato con ingredienti genuini.

La presenza di questo composto rende la ricetta off limits per gli intolleranti al lattosio. Il Parmigiano Reggiano, in realtà, è privo di lattosio, ma la panna e il formaggio cremoso ne contengono parecchio. Per fortuna la soluzione è dietro l’angolo, basta utilizzare varianti delattosate di questi ingredienti. La rimozione del lattosio è in realtà un procedimento “naturale”, che prevede l’inserimento dell’enzima lattasi nel latte. Proprio per questo non si dovrebbero apprezzare differenze importanti in quanto a texture, gusto e proprietà nutrizionali. La stessa Exquisa propone un’ottima versione lactose-free del suo formaggio cremoso, buono come le altre versioni con lattosio.

Terrina di formaggio e zucchine,

Quali verdure usare per questa ricetta?

Alcuni strati di questa terrina di formaggio e zucchine sono realizzati con un mix di verdure. Nello specifico vengono utilizzati i peperoni tagliati a falde e le zucchine tagliate a nastro (per l’occasione utilizzate una mandolina). Per quanto concerne i peperoni, vi consiglio di utilizzare i peperoni rossi e gialli. Non è solo una questione di colore e di impatto visivo, ma anche di sapore, infatti i verdi sono tendenzialmente dolciastri. Per quanto concerne le proprietà nutrizionali, poi, i peperoni verdi sono più ricchi di sostanze che fungono da antiossidanti e aiutano a prevenire il cancro. Inoltre, si apprezzano grandi quantità di potassio e vitamina C, che fa bene al sistema immunitario e favorisce l’assorbimento del ferro.

Per quanto concerne le zucchine potete utilizzare le varietà che più preferite, tuttavia mettetene da parte un paio di fette in quanto torneranno utili alla fine della preparazione. Le fette di zucchine, infatti, andranno messe sopra a mo’ di copertura.

Come trattare i peperoni?

Attorno ai peperoni, utilizzati per la terrina di formaggio e zucchine, gravitano alcuni pregiudizi, come quelli secondo cui sarebbero troppo grassi e troppo difficili da digerire. Per quanto concerne il primo punto, tale convinzione deriva dai metodi di cottura, che prevedono spesso un abbondante utilizzo di olio. Per quanto concerne le presunte attività digestive, invece, c’è un fondo di verità: i peperoni sono a tratti indigesti se vengono consumati con tutta la pelle, dunque il segreto sta nello spellarli. A tal proposito, sul sito trovate alcuni accorgimenti utili per spellare i peperoni, una guida a 360 gradi sull’argomento.

La ricetta della terrina, tuttavia, propone anche un metodo sbrigativo: dopo la rimozione del picciolo e dei semi, i peperoni vanno cotti al forno con il grill attivato. In questo modo, mentre si cuociono, la pelle si solleva dalla polpa e sarà un gioco da ragazzi rimuoverla del tutto dopo averli fatti raffreddare. Il consiglio è di tagliare i peperoni a falde prima di iniziare questo procedimento. In questo modo la rimozione della buccia sarà ancora più facile, inoltre saranno più adatti a formare vari strati.

Ricette con formaggio Exquisa ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caprese in bicchiere

Caprese in bicchiere, un’idea simpatica per un primo...

Quali pomodori utilizzare nella caprese in bicchiere? La caprese in bicchiere è un’insalata semplice, che si basa quasi interamente sulla qualità degli ingredienti. In particolare bisogna...

Anguria alla griglia

Anguria alla griglia, un modo diverso di intendere...

Cosa sapere sull’anguria Vale la pena discutere sulle proprietà dell’anguria, che è la vera protagonista di questa ricetta. L’anguria è uno dei frutti più amati in quanto propone sentori...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...