bg header
logo_print

Cookie box, dei dolcetti golosi senza glutine

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

cookie box
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Dei deliziosi biscotti gluten free

Chi non può mangiare il frumento sa bene quanto difficile sia riprodurre alcune preparazioni. I biscotti sono una sfida continua per me. Il gioco diventa ancora più duro se non ci si può mettere ne latte ne uova. La ricetta dei Cookie box che sta alla base di tutti questi biscotti è frutto di tantissimi esperimenti non riusciti, di tanti assaggi e tanti regali alle amiche.

Perché limitarsi ad un biscotto solo? Ho sempre desiderato ricevere una di queste scatole piena di biscotti sani, con ingredienti ricchi di proprietà, pochissimi grassi e zero glutine. Ho realizzato un’unica ricetta base che può essere arricchita dando vita a queste 4 varianti di sapori: arancia e canditi, doppio cioccolato, castagne e crema di nocciole, zenzero e cannella.

Ricetta cookie box

Preparazione cookie box

Per la base di tutti i biscotti – Prendete due ampie ciotole, in ogni ciotola verranno impastate le quantità per due varianti. Tostate leggermente tutti i fiocchi in una padella antiaderente in modo da renderli più croccanti ed asciutti. Ora divideteli tra le due ciotole. Aggiungete ai fiocchi metà farine in una ciotola e metà nell’altra. Aggiungete una bustina di lievito per ciotola, metà quantità di zucchero e per entrambe un pizzico di sale. Versate metà dose d’olio per ciotola e l’acqua poca alla volta. Impastate separatamente entrambi gli impasti fino ad ottenere due palle asciutte, sode ma morbide ed elastiche.

Per le 4 varianti – Dividete i due impasti a metà posizionandoli in 4 ciotole più piccole. Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Per la variante ARANCIA E CANDITI
Aggiungete ad uno dei 4 impasti la buccia d’arancia. Prelevate un cucchiaio di impasto, dategli una forma sferica usando i palmi della mani, schiacciatelo e adagiate il biscotto sulla banda del forno foderata con l’apposita carta. Decorate i biscotti con i canditi ed infornate per 15 minuti. Prelevateli e fateli raffreddare completamente.

Per la variante ZENZERO E CANNELLA
Mentre l’impasto precedente è in forno aggiungete ad una delle altre ciotole le spezie in polvere poi lavorate con le mani e stendete l’impasto tra due fogli di carta forno aiutandovi con un mattarello. Dategli uno spessore di 5mm, ritagliate delle stelline con un cutter ed aiutandovi con una spatola infarinata posizionateli su un foglio di carta forno. Quando l’infornata precedente è pronta infornate e fate cuocere per 10-11 minuti. Trascorso il tempo necessario anche se vi sembrano ancora umidi prelevateli e fatelo asciugare completamente. Una volta asciutti saranno perfettamente croccanti.

Per la variante CASTAGNE E CREMA DI NOCCIOLE
Mentre l’impasto precedente è in forno prendete uno degli impasti rimasti ed aggiungetegli la farina di castagne e le nocciole tritate e l’acqua per rendere nuovamente l’impasto lavorabile. Stendetelo tra due fogli di carta forno aiutandovi con un mattarello e ritagliate dei dischetti di numero pari. Quando il forno è libero infornateli e fateli cuocere per 10-11 minuti. Una volta pronti sfornateli, fateli raffreddare e farciteli a due a due con un cucchiaino di crema di nocciole.

Per la variante DOPPIO CIOCCOLATO
Prendete l’ultima ciotola rimasta, aggiungete il cacao e l’acqua. Impastate con le mani fino a che sono ben assorbiti. Realizzate dei serpentini aiutandovi con i palmi delle mani. Tagliate i serpentini con un coltello e create degli anellini pigiando leggermente le due estremità che si uniscono. Posiziona gli anelli su un foglio di carta forno e decorali con le gocce di cioccolato. Quando tutti gli altri biscotti sono pronti procedi con l’ultima infornata per 15 minuti. Trascorso il tempo necessario lasciateli raffreddare e metteteli tutti assieme in una scatola decorativa. Tutti i biscotti si conservano per 4-5 giorni in una scatola ben chiusa.

per 40 biscotti (10 cad.)

per la base (uguale per tutti e 4 i gusti)

  • 340 gr. di farina di riso integrale,
  • 60 gr. di farina di mais,
  • 100 gr. di maizena,
  • 60 gr. di farina di tapioca,
  • 120 gr. di fiocchi di riso (di miglio o di grano saraceno),
  • 240 gr. di zucchero di canna,
  • 200 gr. di olio di semi di girasole,
  • 140 gr. di acqua,
  • 2 bustine lievito per dolci

per la variante ARANCIA E CANDITI

  • 2 cucchiai buccia d’arancia grattugiata,
  • 2 cucchiai canditi

per la variante ZENZERO E CANNELLA

  • 2 cucchiai zenzero in polvere,
  • 2 cucchiai cannella in polvere,
  • 1 cucchiaino chiodi di garofano in polvere

per la variante CASTAGNE E CREMA DI NOCCIOLE

  • 3 cucchiai farina di castagne,
  • 40 gr. di nocciole tritate finemente,
  • 2 cucchiai acqua,
  • crema di nocciole consentita

per la variante DOPPIO CIOCCOLATO

  • 2 cucchiai cacao amaro,
  • 2 cucchiai gocce di cioccolato,
  • 2 cucchiai acqua naturale.

Cookie Box, una perfetta idea regalo

Oggi vi presento la Cookie Box, un assortimento di biscotti preparati in casa davvero deliziosi. Sono frutto della creatività di Nicole Scevaroli, che partecipa proprio con questa ricetta al contest “Le intolleranze? Le cuciniamo”. Un contest che vuole innanzitutto trasmettere un messaggio: le intolleranze possono essere gestite con serenità e trasformate in un’occasione per provare nuove ricette e nuovi alimenti. Ovviamente è un contest in piena regola, dunque è previsto un vincitore. Che dire, buona gara a tutti e che vinca il migliore!

Tornando alla ricetta, la Cookie Box colpisce perché di fatto propone quattro ricette in un una. Prevede inoltre altrettante varianti, che partono da una medesima base, che viene realizzata con ben tre farine: farina di riso integrale, di mais e di tapioca. La farina di riso integrale coniuga la delicatezza del cereale con la corposità delle fibre. La farina di mais conferisce un sapore all’apparenza ordinaria, ma intenso e piacevole. Invece la farina di tapioca regala qualche sentore leggero ed esotico. La base è valorizzata anche dai fiocchi di riso, di miglio e di grano saraceno. Questi vanno tostati per pochi istanti in modo da conferire all’impasto un certo contrasto a livello di texture. Sullo sfondo vi sono i classici elementi di supporto: zucchero, amido di mais, olio di semi, acqua e lievito.

La variante con arancia e canditi

I biscotti della Cookie Box presentano tutti la medesima base, sulla quale vengono innestati aromi e ingredienti specifici. Partiamo dalla prima variante, ovvero quella all’arancia e ai canditi. Ovviamente dell’arancia va utilizzata la sua buccia, che va grattugiata e mescolata all’impasto. Il consiglio è di utilizzare solo arance biologiche, in quanto vi è il rischio che le sostanze chimiche utilizzate nella coltivazione si annidino proprio nella buccia. Al netto di ciò, la scorza d’arancia rappresenta un’aggiunta gradevole in quanto reca con sé dei tenui ed aromatici sentori amari. Inoltre l’arancia apporta tutte le proprietà nutrizionali della polpa: dalla vitamina C ai sali minerali, dagli antiossidanti all’acido citrico.

Mi raccomando, quando tagliate la buccia escludete la parte bianca (detta albedo), in quanto presenta un sapore sgradevole. Per quanto concerne i canditi, invece, potete utilizzare quelli che più vi aggradano. Vanno però incastonati sui biscotti modellati, piuttosto che mescolati all’impasto.

La Cookie Box con zenzero e cannella

La seconda variante vede come protagonisti lo zenzero e la cannella. Due spezie che all’apparenza hanno poco di cui spartire, in quanto lo zenzero presenta sentori pungenti mentre la cannella note decisamente dolciastre. Eppure queste spezie interagiscono molto bene a vicenda, valorizzando qualsiasi tipo di impasto. Inoltre si integrano molto bene, basta ridurle in polvere e unirle al panetto. Zenzero e cannella, in quanto spezie, fanno anche bene alla salute. Lo zenzero combatte l’ipotensione e fornisce una carica supplementare di energia, la cannella invece addolcisce e aromatizza allo stesso tempo.

Per l’occasione consiglio di modellare i biscotti a forma di stellina. Le differenze tra i vari biscotti non giocano solo sui sapori, ma anche sulla presentazione. Per l’occasione potete utilizzare un classico cutter per dolci o delle formine.

La variante con castagne e crema di nocciole

Questa variante presumo che sarà la preferita di molti. D’altronde impiega ingredienti di uso comune e molto apprezzati da tutti: la crema di nocciole, le nocciole e le castagne. Queste ultime, in realtà, sono presenti sotto forma di farina, che va integrata nell’impasto. Lo stesso si dovrebbe fare con la nocciola, ridotta per l’occasione in granella. In questo modo si crea un gradevole contrasto liscio-croccante.

Per la preparazione di questi biscotti friabili dovete appiattire l’impasto quanto più potete e ritagliare dei dischetti. Questi ultimi vanno cotti al forno per 10-11 minuti e infine farciti a due a due con la crema di nocciole. Alcune creme di nocciole si differenziano per la presenza di cioccolato, per il tipo di olio utilizzato e per la quantità di zucchero. Scegliete quella che più vi aggrada, o che credete più azzeccata per questo tipo di impasto.

La variante Cookie Box con doppio cioccolato

L’ultima variante si ispira in qualche modo alla precedente, se non altro in termini di gusto. Si caratterizza infatti per la presenza del cacao e del cioccolato. Il primo va mescolato all’acqua e integrato nell’impasto. Il cioccolato, invece viene usato sotto forma di gocce e va messo sui biscotti ancora crudi, pronti per essere cotti. Ci tengo a evidenziare che il cioccolato, e di conseguenza il cacao, se consumati con moderazione fanno bene alla salute. Il riferimento è ai tanti ossidanti che ospitano, all’abbondanza di sali minerali (come il magnesio) e alla presenza della vitamina E (un ottimo antiossidante).

Inoltre il cacao e il cioccolato fanno bene all’umore, una verità che ha trovato anche un riscontro specifico. In occasione di questa variante, e per aggiungere un po’ di brio, vi consiglio di modellare questi biscotti a forma di serpentelli. Una volta preparati tutti i biscotti, vi consiglio di riporli in una scatola decorativa da sfoderare nelle occasioni speciali (come durante la visita di un amico).
Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ricetta di Nicole Scevaroli

Ricette biscotti ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...