bg header
logo_print

Un dolce per te e per me, un dessert gustoso e originale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Un dolce per te e per me
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (7 Recensioni)

Un dolce per te e per me, una torta creativa e davvero gustosa

Un dolce per te e per me per dessert. Quando quasi un anno fa ho scoperto di essere celiaca inizialmente è stata dura da accettare.

Avevo appena finito di imparare a fare panettone, pandoro e croissant e la notizia mi lasciò per un po’ di tempo senza voglia di cucinare e soprattutto fare dolci perché pensavo che senza il glutine non avrei potuto fare molto.

Per fortuna decisi di comprare subito un bel po’ di libri per capire come potevo fare a sostituire la farina di grano e avere comunque dolci soffici e bel lievitati e da li comincia a fare delle prove e per la fine dell’anno feci il mio primo plumcake inglese, quello con la frutta candita dentro e lo servì agli ospiti senza dire che era un dolce senza glutine.

Fu un susseguirsi di complimenti e bis e quello mi caricò di entusiasmo e voglia di imparare a fare cose nuove, soprattutto dolci, perché quello che a me mancava di più erano proprio quelli.

Ecco perché anche in questa occasione voglio pubblicare una ricetta dolce e poiché non mi piace sfornarli e mangiarli da sola ho deciso di farne uno al cioccolato perché così sono sicura che potrò condividere l’assaggio con mio marito. Un dolce soffice e morbido come uno col glutine ma con una carica in più perché lo arricchirò con una granella di nocciola creando un contrasto davvero particolare con la parte centrale che rimane fondente.

Ho usato uno dei miei stampi americani perché amo quelle nervature goticizzanti coperti di glassa colante, mi danno idea di qualcosa di molto godurioso e molto vicino all’amore che spero di condividere per tutta la vita con mio marito, oltre a tutte le future fette di torta….

Ricetta dolce per te e per me

Preparazione dolce per te e per me

Accendiamo il forno a 180 °C modalità statico.  Fate sobbollire il latte e poi versatelo nel cioccolato fondente e mescolate fino a quando si sarà completamente sciolto e poi lasciare raffreddare.

Lavorate il burro con lo zucchero di canna nella planetaria con la foglia fino a quando sarà lucido e spumoso, aggiungere poi il cioccolato fuso, senza fermare la planetaria, e poi con un cucchiaio aggiungere tutti gli altri ingredienti precedentemente mescolati.

Mentre aspettiamo che tutto sia amalgamato imburriamo lo stampo da dolce e cospargiamo i bordi con cacao amaro. Versiamo dentro l’impasto e livelliamolo. Inforniamo per 40 minuti lasciando una fessura tra il forno e la porta del forno infilando un mestolo tra i due.

Sforniamo e lasciamo raffreddare, senza togliere dallo stampo, per circa 90 minuti. Capovolgere con l’aiuto di un piatto, togliere lo stampo e lasciare raffreddare per altri 60 minuti.

Per la glassa alla vaniglia lavorate il burro e lo zucchero a velo con un cucchiaio e quando saranno ben amalgamati aggiungere la panna e l’estratto di vaniglia. Prendere una frusta e mescolare fino a quando la crema diventerà liscia.

Preparatate la salsa di lamponi. Frullare i lamponi con il limone e lo zucchero a velo, filtrare per eliminare i semi e poi lasciare sobbollire per circa 2 minuti in un pentolino sul fuoco

Composizione della torta: Prendete la glassa e versatela sopra la torta, un cucchiaio alla volta, vicino al foro lasciato dallo stampo. Disponete i lamponi freschi sopra e spruzzateli con la gelatina per avere un bell’effetto lucido. Per servire versate un po’ di salsa ai lamponi in un piatto e mettete sopra una fetta di torta

Ingredienti dolce

per il dolce

  • 70 gr. di farina di mais fumetto,
  • 100 gr. di farina di riso,
  • 45 gr. di amido mais,
  • 260 gr. di burro a temperatura ambiente,
  • 70 gr. di cacao amaro,
  • 90 gr. di cioccolato fondete 70 %,
  • 150 ml . di latte intero,
  • 80 gr. di zucchero a velo,
  • 165 gr. di nocciole tostate tagliate grossolanamente,
  • 1 pizzico di sale,
  • 190 gr. di zucchero di canna,
  • 5 uova medie,
  • 1 bacca di vaniglia,
  • 1 cucchiaino xantano in polvere

per glassa alla vaniglia

  • 50 gr. di burro a temperatura ambiente,
  • 90 gr. di zucchero a velo,
  • 2 cucchiaini estratto di vaniglia,
  • 90 ml. di panna fresca

per la salsa ai lamponi

  • 200 gr. di lamponi freschi,
  • 20 gr. di succo limone,
  • 40 gr. di zucchero a velo

per la decorazione

  • 50 gr. di lamponi freschi,
  • 1 spruzzo di gelatina spray senza glutine.

Dolce per te e per me, un nome creativo per un dessert squisito

Vi presento dolce per te e per me, questo il nome che Angela Simonelli ha voluto dare alla sua torta. L’ha pensata per il contest “Le Intolleranze? Le cuciniamo”, che ho indetto per dimostrare quanto la buona cucina possa incidere sulle intolleranze, rendendole più agevoli con una cucina alternativa.

E’ una gara vera e propria, che vedrà dei vincitori, quindi auguro ad Angela e agli altri partecipanti di fare del proprio meglio. Dolce per te e per me è una torta a base di farine alternative realizzata con uova, latte e cacao.

E’ guarnita con una deliziosa e aromatica glassa alla vaniglia, decorata con dei lamponi freschi. Angela suggerisce un impiattamento di pregio, in modo da esaltare l’eleganza naturale della sua torta. Un impiattamento che prevede, per esempio, un brillante letto di salsa ai lamponi, zucchero e limone.

Lo speciale impasto del dolce per te e per me

Vale la pena parlare dell’impasto del dolce per te e per me, che è davvero ricco di ingredienti e allo stesso tempo equilibrato. Si tratta di un impasto anti-intolleranze. Al posto della classica farina 00 troviamo la farina di mais e la farina di riso.

La farina di mais esprime un aspetto corposo, invece la farina di riso spicca per la sua delicatezza. Entrambe sono ricche di sali minerali, non molto caloriche e quasi prive di grassi. In particolare, la farina di riso contiene molto amido, che torna sempre utile in fase di impasto.

Ma la lista degli ingredienti comprende anche le uova e il latte intero, quest’ultimo contiene più grassi, ma aiutano a mantenere un certo sapore e incidono in modo positivo sulla stabilità del dolce. Ovviamente, se soffrite di intolleranza al lattosio, optate per una variante delattosata. Se il prodotto è di qualità non dovreste avvertire differenze con la versione originale, se si esclude per qualche nota dolce in più.

L’impasto conta anche sul contributo dello xantano, un agente stabilizzante venduto in polvere. Il suo scopo è di migliorare la consistenza dei preparati, rendendoli più stabili. Lo xantano incide anche sul sapore, esaltando quelli già presenti. Infine, vanta delle buone proprietà nutrizionali. Non contiene tanti sali minerali, ma in compenso riduce l’indice glicemico, un dettaglio importante per chi soffre di diabete.

Una glassa tra il dolce e l’aromatico

Tra i punti di forza di dolce per te e per me spicca la glassa che funge da copertura. Questa è realizzata con burro, zucchero, estratto di vaniglia e panna fresca. Anche in questo caso, se soffrite di intolleranza al lattosio optate per la panna delattosata, che è un po’ più dolce della panna “normale”.

Il procedimento è molto semplice: si inizia mescolando il burro ammorbidito con lo zucchero a velo, poi si aggiunge la panna, la vaniglia e si mescola il tutto con una frusta.

Il sapore della vaniglia emerge chiaramente, visto che si utilizzano ben due cucchiai di estratto. Alcuni potrebbero storcere il naso a causa della presenza della vaniglia, in quanto è considerata troppo calorica. E’ vero, i valori per 100 grammi sono elevati, ma in genere si utilizzano dosi contenute (i due cucchiai necessari per questa ricetta corrispondono a pochi grammi).

Una decorazione ai lamponi da leccarsi i baffi

Dolce per te e per me vanta una guarnizione semplice ma d’impatto. Di base si utilizzano i lamponi freschi, che incidono con il loro rosso brillante tendente al rosa. Incidono anche sul gusto, visto che propongono note dolci e acidule allo stesso tempo.

Nondimeno, vantano delle buone proprietà nutrizionali. Il colore, per esempio, è dato dalla luteina e dal licopene, che fungono da antiossidanti e aiutano a prevenire il cancro. Non manca la vitamina C (che giova al sistema immunitario) e il potassio, che regola la pressione del sangue.

Come già accennato, la torta viene arricchita anche da una salsa che funge da letto e quindi va posta per prima sui piatti di portata. Preparare questa salsa è semplice, basta frullare insieme ai lamponi, il limone e lo zucchero a velo; infine va filtrato il composto per privarlo dei semini e delle eventuali impurità. Per una resa migliore, è bene cuocere la salsa per un paio di minuti a fuoco basso prima di utilizzarla.

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ricetta di Angela Simonelli

Ricette dolci ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...