Torta salata di zucca e peperoni e farete un gran bella figura.

Vero e proprio classico della creatività tra i fornelli, le Torte salate  rappresentano una soluzione tanto semplice da gestire quanto apprezzata. Vi propongo una Torta salata di zucca e peperoni e farete un gran bella figura.

Ah, le torte salate! Quante volte vi hanno salvato quando avevate poche idee per la testa o la necessità di fare spazio nel frigo per evitare di far andare a male qualcosa?

La zucca è un elisir di salute del quale si potrebbe parlare per ore ed ore! Caratterizzata da un basso contenuto calorico – quindi ottima per chi vuole tenere sotto controllo la linea – la zucca è ricca di caroteni, sostanze che contribuiscono alla produzione di vitamina A, ottima soluzione antiossidante.

Come non ricordare poi la presenza di calcio, potassio, sodio e magnesio, minerali fondamentali quando si tratta di recuperare le energie, soprattutto dopo un allenamento fisico intenso?

Soffermarmi sui benefici della zucca mi affascina sempre, perché davvero non si finirebbe mai di elencarli!

Ne ho presentati solo alcuni e ho dimenticato per esempio la presenza di cucurbitina, una sostanza portentosa per quanto riguarda la prevenzione di patologie a carico dell’apparato genitale maschile (un esempio su tutti è il tumore alla prostata).

Torta salata di zucca e peperoni : un buon piatto

Anche i peperoni sono ricchi di proprietà benefiche che è bene annoverare se si ha intenzione di apprezzare in maniera completa la carica salutare di questa quiche, perfetta per chi soffre d’intolleranza al glutine e al lattosio.

Cominciamo? Perfetto! Possiamo partire a ad approfondire le proprietà dei peperoni ricordando la loro importanza nel reintegro dei liquidi corporei, in virtù soprattutto della presenza di consistenti quantità di minerali come fosforo, magnesio e potassio.

Chi sapeva che i peperoni sono ricchi di vitamina C e che ne contengono addirittura di più rispetto a quella presente negli agrumi? I benefici di questa straordinaria proprietà sono chiari e fanno capire quanto i peperoni siano efficaci quando si tratta di contrastare quelle piccole affezioni stagionali come il raffreddore.

Grazie alla presenza di vitamina A, il peperone costituisce un’alternativa di grande efficacia nel contrasto ai radicali liberi e, di conseguenza, al processo d’invecchiamento dei tessuti.

Un ultimo consiglio: cercate di prediligere i peperoni verdi, dal momento che contengono meno solanina, una sostanza – per la precisione un alcaloide – che se assunta in grandi quantità può avere degli effetti tossici.

La preparazione di questa torta salata, impreziosita dal sapore vigoroso della feta, è davvero alla portata di tutti! Dai che ci vuole pochissimo per portare in tavola una torta salata davvero speciale.

Ingredienti per 4-6 persone

Per la base della torta
  • 1 rotolo di pasta briseè consentita
Per la crema
  • 3  uova
  • 1 cucchiaino di senape
  • 50 g di parmigiano reggiano 36 mesi grattugiato
  • q.b. sale
Per la farcitura
  • 1 zucca
  • 1 peperone rosso
  • 100 gr. di feta delattosata
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino abbondante salvia tritata 

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200 gradi. Private la zucca della buccia, tagliatela a metà e togliete i semi e riducete a tocchetti. Lavate il peperone. Tagliatelo a metà e togliete i semi e i filamenti e riducete a filetti. Sbriciolate la feta.

Per preparare la crema riunite in una terrina tutti gli ingredienti e amalgamate bene il tutto

Mettete i tocchetti di zucca e i filetti di peperone in una padella e irrorate con qualche cucchiaio di olio, quindi aggiustate di sale e pepate a piacere. Fate rosolare per circa 30 minuti.

Fate raffreddare, quindi incorporate nella crema. Aggiungete la feta e la salvia e mescolate. Trasferite il composto nella base di pasta briseè e cuocete in forno per circa 20 minuti.

E’ un piatto da servite a temperatura ambiente.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *