bg header
logo_print

Cake al mandarino, una torta deliziosa per la tua merenda

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

cake al mandarino
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 25 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
5/5 (8 Recensioni)

Voglia di dolce? Provate la cake al mandarino!

La cake al mandarino è la pausa ideale, il dessert perfetto, la colazione gustosa o la merenda più nutriente. In pratica, la potrete portare in tavola ogni volta che vorrete. La apprezzano i bambini e la amano i grandi e, se fatta con amore e con gli alimenti giusti, non è solamente deliziosa… è anche molto più genuina di molti altri dolci.

Possiamo considerarla un peccato di gola? Naturalmente, dipende più che altro dai punti di vista. Quello che posso dirvi con certezza è che è molto soffice e delicata e, ovviamente, è preparata con i mandarini. Scopriamone le caratteristiche e prepariamola!

Ricetta cake al mandarino

Preparazione cake al mandarino

  • Prendete una terrina e unite le uova con il miele, lo zucchero e lavorate con una frusta fino ad ottenere un composto spumoso.
  • Con uno spelucchino incidete il baccello di vaniglia per il lungo. Utilizzando la punta del coltello raschiate la parte interna dalla bacca ricavandone i semini.
  • Setacciate le farine unite al lievito e versatele a pioggia sul composto di uova, miele e zucchero continuando a lavorare con la frusta.
  • In ultimo aggiungete l’olio, la polvere di mandarino e i semini di vaniglia. Mescolate con la frusta fino a quando l’impasto risulterà lucido e ben amalgamato.
  • Versate il tutto in uno stampo e cuocete in forno a 170° per 25 minuti.
  • Servite il dolce su un piatto, accompagnando con alcune scorze di mandarino caramellate.

Ingredienti cake al mandarino

  • 100 gr. di uova
  • 20 gr. di miele
  • 80 gr. di zucchero
  • 50 gr. di farina di riso
  • 80 gr. di farina di banana
  • 8 gr. di lievito per dolci
  • 90 ml. di olio di semi
  • 2 cucchiai di mandarino disidratato
  • 1 cucchiaio di pasta di vaniglia (oppure una bacca di vaniglia Bourbon)
  • q. b. di scorze caramellate di mandarino

Le caratteristiche dell’ingrediente protagonista: il mandarino

In pratica, abbiamo a che fare con una cake al mandarino alla quale non possiamo resistere! Seguite la ricetta e in poco tempo avrete un dolce a cinque stelle!I mandarini, appartenenti alla famiglia degli agrumi, sono frutti dolci, dagli spicchi piccoli e succosi, dalla buccia sottile di colore arancione tenue e molto profumata. Il profumo dei mandarini è per me il profumo dell’inverno… Infatti, durante la stagione invernale è buona norma consumarli perché, essendo ricchi di vitamina C, ci aiutano a proteggerci dai raffreddori e dai malanni sempre in agguato. Contengono inoltre la vitamina A e le vitamine del gruppo B, oltre che il magnesio, il ferro, l’acido folico, il calcio, il potassio e le fibre, tutte sostanze benefiche per il nostro organismo.

cake al mandarino

Ricchi anche di antiossidanti svolgono persino una funzione purificante per il corpo. Ottimi per la preparazione di numerose ricette, come appunto quella della cake al mandarino, di questi frutti sono commestibili anche i semi, che aiutano ad incrementare l’apporto vitaminico dell’alimento stesso. È curioso sapere che dal mandarino sono nati tre ibridi:

  • il mandarancio, ibrido tra mandarino e arancia,
  • le clementine, ibrido tra mandarino e mandarancio,
  • il mapo, ibrido tra pompelmo e mandarino.

Interessante, non è vero? Sappiate inoltre che il mandarino viene consumato soprattutto fresco, ottimo da gustare al naturale, ma si trova in commercio anche disidratato. Dalla polpa del mandarino si ottiene persino un’ottima spremuta ricca di vitamine, che può essere bevuta fresca al naturale o conservata nel congelatore sotto forma di cubetti ghiacciati da scongelare al momento dell’utilizzo.

Cake al mandarino, una torta adatta ai celiaci

Questa cake, o per meglio dire torta al mandarino, spicca per la sua bontà e per la possibilità di essere consumata anche da chi soffre di celiachia. Questa torta è infatti realizzata con farine gluten-free, come la farina di riso e la farina di banana.

La farina di riso è un must per tutti i celiaci, in quanto è capace – in compagnia del mais – di replicare il sapore e la resa delle farine standard. E’ anche leggera, ricca di sali minerali e povera di grassi. La farina di banane, invece, spicca per i sentori fruttati e per la dolcezza. E’ ricca di potassio (proprio come la banana), di vitamina C e di altri importanti sali minerali.

Come per le farine tradizionali, anche quelle di riso e di banana vanno setacciate con il lievito. Infine, vanno integrate nel composto di uova, miele e zucchero. Si ottiene un così un impasto morbido e regolare, ideale per una cake semplicemente perfetta.

Cosa rende dolce la cake al mandarino

Questa torta ai mandarini spicca per la dolcezza, che non è dovuta solo allo zucchero – che pure è presente –  quanto alla commistione tra molti ingredienti. Infatti, l’impasto della cake al mandarino è realizzato con il miele, con il mandarino disidratato e con la vaniglia.

Il miele è il dolcificante per eccellenza, sebbene il sapore possa cambiare da una varietà all’altra. Per questa ricetta vi consiglio un miele di acacia, che dolcifica senza interferire con gli altri sapori. Invece, se desiderate che il sapore del miele emerga potete optare per una varietà più intensa come il Millefiori. Infine, se puntate a sentori più esotici potete puntare al miele di eucalipto o a quello di ailanto.

Per quanto concerne la vaniglia, potete utilizzare sia la pasta che i semini. L’effetto sarà lo stesso, ovvero quello di un alimento capace di aromatizzare e di dolcificare allo stesso tempo. Questi ingredienti fanno anche bene alla salute: il miele è un toccasana per la cura di tosse e mal di gola, invece la vaniglia è un formidabile antiossidante.

Le proprietà nutrizionali delle uova

Le uova giocano un ruolo importante in questa cake (o dolce con i mandarini), infatti rendono più morbido il sapore e svolgono una funzione legante (dovuta all’albume). Le uova sono oggetto di pregiudizi, dunque è bene mettere alcune cose in chiaro.

Per esempio, molti sostengono che sono dannose per l’eccessivo apporto di colesterolo. E’ vero, le uova contengono colesterolo, ma basta consumarle con prudenza per ridurre al minimo gli effetti negativi. Inoltre, contengono anche la lecitina, che fa bene al sistema cardiocircolatorio.

Al di là di ciò, le uova vanno comunque integrate nella propria dieta in quanto sono ricche di proteine, sali minerali e vitamine abbastanza rare. Il riferimento è alla vitamina B12, che è presente solo negli alimenti di origine animale. Stesso discorso per la vitamina A (che fa bene alla vista e agli occhi), per il potassio e il magnesio.

Come caramellare le scorze di mandarino

Tra i punti di forza di questa cake spicca la decorazione, che esalta ancora una volta il mandarino. Questa volta, però, non viene utilizzata la polpa di mandarino ma le scorze. Ovviamente le scorze di mandarino vanno trattate, in modo da trasformarsi in un delizioso elemento di pasticceria; nello specifico le scorze vengono caramellate. Potete acquistare le scorze caramellate al supermercato, oppure potete prepararle in casa. Il procedimento è semplice, sebbene sia piuttosto laborioso.

Per preparare le scorze caramellate basta cuocerle nello zucchero, utilizzando il liquido dolce che si ricava per una seconda, terza, e quarta cottura, fino alla completa caramellatura. Otterrete così delle scorze molto dolci, che conservano l’aroma del mandarino.

FAQ sulla cake al mandarino

Come guarnire la torta di mandarino?

Per guarnire la torta di mandarino è possibile utilizzare le scorze di mandarino caramellate, che conservano il sapore della materia prima, conferendo alla cake un’ulteriore nota dolce.

Cosa si può fare con i mandarini?

I mandarini sono degli alleati vincenti in cucina. Possono essere consumati a crudo, oppure possono partecipare a tante ricette dolciarie, sia a livello di decorazione che di crema. In questo caso fungono anche da ingrediente per l’impasto nella forma disidratata.

Come riciclare i mandarini?

Un’idea per riciclare i mandarini è di utilizzare le bucce, che possono essere caramellate e impiegate a mo’ di guarnizione.

Ricette con mandarini ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (8 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crema al cioccolato bianco e nocciole

Crema al cioccolato bianco e nocciole, uno spalmabile...

Un focus sul cioccolato bianco Vale la pena approfondire il discorso sul cioccolato bianco, che è il vero protagonista di questa crema pasticcera al cioccolato, ma è anche un alimento molto...

Budino al limone e zafferano

Budino al limone e zafferano, un dolce elegante...

Quale latte utilizzare nel budino al limone? Il latte è una componente fondamentale di questo budino al limone e zafferano, come nella maggior parte dei budini o dei dolci al cucchiaio. Quale tipo...

Tartellette con crema pasticcera all’arancia

Tartellette con crema pasticcera all’arancia, una delizia

Come preparare la crema pasticcera Ma il vero punto di forza di queste tartellette è la crema pasticcera all’arancia. Si tratta di una versione particolare, che si inserisce nel solco delle creme...