Insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry

insalata di carote mandarini e gamberoni allo sherry
Commenti: 1 - Stampa

Un secondo piatto perfetto per la cena di San Valentino?

Preparare una bella insalata di carote, mandarini e gamberoni, per la cena della festa degli innamorati, è di certo una scelta saggia. Infatti, si tratta di una pietanza leggera e nutriente, che vi permetterà di completare il vostro menu senza troppa fatica. Per preparare questo secondo piatto – non preoccupatevi! – non servono grandi doti da un punto di vista culinario: la ricetta prevede una preparazione semplice, ma sofisticata, che vi consentirà in ogni caso di fare un figurone e di conquistare il palato dalla persona amata!

L’insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry si presenta con un tris di ingredienti principali a dir poco speciali, senza glutine e privi di lattosio, ed è ottima per una serata così romantica. Potrete accompagnarla con un buon vino bianco, fermo o frizzantino, e precederla con un gustoso antipasto e con un primo sensazionale. Chiaramente, troverete tutte le ricette più idonee su questo blog e, sicuramente, la vostra cena a lume di candela sarà un successone! Detto questo, parliamo un po’ della pietanza in questione…

La carota è l’alimento che preserva la salute degli occhi. E il mandarino?

L’insalata di carote, mandarini e gamberoni prevede l’uso di ingredienti genuini e portentosi da un punto di vista nutrizionale e terapeutico. La carota, ad esempio, è in grado di aiutarci a mantenere gli occhi in buona salute, e si presenta persino come una valida alleata dell’intestino. Questo alimento così semplice è ricco di vitamina A e si rivela sempre ottimo e salutare, sia crudo che cotto. Le sue proprietà benefiche sono molteplici anche grazie all’elevato contenuto di antiossidanti, perfetti per favorire il benessere del sistema cardiovascolare e non solo.

Le carote sono tra le verdure più consumate. Il merito va al loro sapore, che è dolce al punto giusto, alla versatilità e alla reperibilità. La varietà è più diffusa è quella arancione, sebbene se ne contino molte altre (di questo parlerò nel prossimo paragrafo). La carota, in realtà, è la radice della pianta “Daucus Carota”, appartenente alla famiglia delle apiaceae. Si caratterizza per un fusto dal verde intenso e per dei fiori di taglia piccola, bianchi e odorosi. La carota si coltiva due volte l’anno e la si trova anche nei mesi estivi.

Le carote sono un concentrato di valori nutrizionali, infatti sono ricchissime di vitamina A, che fa bene alla vista, ma anche di vitamina C. Tra i sali minerali si segnalano il potassio, il calcio, il fosforo e il magnesio. A questi benefici si aggiunge un apporto calorico molto basso, che non va oltre le 35 kcal per 100 grammi.

Insalata di carote mandarini e gamberoni

La nostra insalata di carote, mandarini e gamberoni piace molto a grandi e piccini, proprio perché ha un sapore delicato e naturale. In particolare, grazie agli agrumi utilizzati, ci propone inoltre una buona scorta di vitamina C, ma anche di magnesio, potassio, ferro e calcio. In questa pietanza non mancano le fibre e tante altre sostanze che favoriscono il corretto metabolismo di zuccheri e grassi, promuovendo la riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue. Ma cosa possiamo dire sui gamberoni?

Insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry: proteine e omega 3 a volontà!

I gamberoni, appartenenti alla famiglia dei crostacei, sono ottime fonti di ferro, calcio, vitamina B1 e B2, e provitamina A. Contengono i cosiddetti grassi buoni, ossia gli omega 3 e gli omega 6, che preservano la salute delle arterie, e rendono la nostra insalata di carote, mandarini e gamberoni ancora più nutriente, nonché ricca di proteine ad alto valore biologico. Acquistare i crostacei freschi e cucinarli al più presto sarà la scelta migliore, sia da un punto di vista culinario che per quanto riguarda le qualità dell’alimento.

Troverete i gamberoni in varie specie, con valori nutrizionali molto simili e tutti idonei per preparare una pietanza semplice e gustosa allo stesso tempo. A questo punto, è arrivato il momento di passare all’azione e di reperire tutti gli ingredienti utili per la preparazione di questo secondo piatto perfetto per la cena di San Valentino. Siete pronti per portare in tavola l’insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry? Direi proprio di sì. Perciò, diamoci da fare!

Ed ecco la ricetta dell’ Insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry

Ingredienti per 2 persone

  • 2 carote
  • 4 mandarini o clementine
  • 1 cucchiaino di semini di nigella o sesamo nero
  • 8 code di mazzancolle sgusciate
  • ½ bicchiere di sherry
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe nero q.b.

Preparazione

In una ciotola mettete le mazzancolle insieme a un pizzico di sale, a un goccio d’olio e al succo di un mandarino spremuto. Massaggiatele bene e lasciatele marinare in frigo, coperte di pellicola per circa un’oretta.

Lavate e pelate le carote, grattugiatele con una grattugia a grossi fori e adagiatele in due coppe o piatti monoporzione.

Pelate a vivo 2 mandarini (o clementine) e levate i semini, se presenti. Con un coltellino ben affilato, tagliate i frutti a fette dello spessore di circa 1,5 centimetri, unendoli poi alle carote. Preparate una vinaigrette con olio, sale, pepe e alcuni cucchiai di succo di mandarino spremuto. Condite l’insalata e mettete un attimo da parte.

Prendete una padella antiaderente, ungetela con un goccio d’olio e scaldatela. Togliete le mazzancolle dalla marinata e mettetele in padella, sfumandole a fiamma vivace con lo sherry.

Fate evaporare bene l’alcool, salatele a piacere e saltatele per qualche minuto in modo da cuocerle al punto giusto. Una volta pronte, unitele all’insalata, spolverizzate il piatto con dei semini di nigella o sesamo nero, e servite in tavola.

5/5 (48 Recensioni)
CONDIVIDI SU

1 commento su “Insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Un brunch di San Valentino

Un brunch di San Valentino davvero originale

Proposte sfiziose per un San Valentino diverso dal solito Il brunch di San Valentino è un’idea per festeggiare la festa degli innamorati in modo diverso. Di solito, si predilige la classica cena...

Mini madeleine al pepe rosa

Mini madeleine al pepe rosa e cacao a...

Mini madeleine al pepe rosa e cacao, un dolce davvero speciale Le mini madeleine al pepe rosa e cacao sono un’ottima idea per San Valentino. L’impatto visivo, i colori (tendenti al rosa) e il...

croquembouche

Croquembouche, deliziosi bignè al caramello

Cosa sono i croquembouche? I croquembouche, osservati dall’esterno, assomigliano alla nostra pignolata, tuttavia dovrebbero essere associati più che altro ai celebri profiteroles. Si tratta,...

Tartare di bisonte con uova di quaglia

Tartare di bisonte con uova di quaglia, un...

Tartare di bisonte con uova di quaglia, un piatto di alta classe La tartare di bisonte con uova di quaglia è un secondo piatto raffinato, da sfoderare durante le occasioni speciali. Io lo...

Red Velvet al mais bianco

Red Velvet al mais bianco, torta per grandi...

Perché questa Red Velvet al mais bianco è diversa dalle altre? La Red Velvet al mais bianco e polvere di ibisco non è una torta come le altre, lo potete intuire dal nome. Certo conserva alcune...

Crostata con marmellata di arance e fragole

Crostata con marmellata di arance e fragole per...

Crostata con marmellata di arance e fragole, una combinazione suggestiva La Crostata con marmellata di arance, un dolce per tutti, Questa ricetta è stata preparata non solo perchè è squisita, ma...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


14-02-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti