Tortino di patate, piatto unico che va bene in tutte le occasioni

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    30 Minuti
  • Tempo di Cottura
    40 Minuti
  • Tempo Totale
    1 Ora 10 Minuti
tortino di patate

Un piatto unico veramente strepitoso!!!

Oggi ho preparato questo tortino di patate come piatto unico. Questo perchè ho deciso di parlarvi di questo tubero. Essendo la patata appartenente alla famiglia delle Sola­naceae, contiene la solanina, un alcaloide tossico, presente nel vegetale quando è verde o germogliato. Evita quindi di consumarla quando presenta tali caratteristiche. Per elimi­nare la solanina è bene tagliare a fette le patate, farle ripo­sare cosparse di sale, poi lavarle e bollirle in acqua salata.

La patata migliore ha la buccia intatta, integra e priva di macchie e grinze, senza germogli, venature o chiazze verdi, fessurazioni o macchie nere.

Sui banchi del supermercato oggi si possono trovare anche le patate trattate con antigermogliativi chimici oppure irradiate con raggi gamma. In questi casi i tuberi devono riportare in etichetta la dicitura” irradiati a scopo antigermogliativo”. Meglio comunque non acquistarli.

La patata è un carboidrato a lento assorbimen­to e, se consumato come unico alimento amidaceo della giornata, rappresenta un pasto nu­triente e non troppo calorico.

Inoltre la patata è facilmente digeribile e ha un’azione antinfiammatoria, in particolare sul tratto digestivo. Protegge le pareti gastriche, ripulisce il colon facilitando l’evacuazione con feci morbide e compatte, e previene anche le emorroidi.

La patata è anche un ottimo alimento per le persone ipertese grazie al suo contenuto di potassio, e risulta preziosa per chi soffre di anemia grazie all’alto valore di nutrienti amidacei in essa contenuti. È tuttavia consigliata ai diabetici per il suo contenuto in zuccheri.

Per assolvere al suo compito di alimento dlsinfìammante e curativo, la patata deve essere cucinata scegliendo solo alcune cotture: al vapore, lessata, al forno, evitando invece le ricette che la abbinano a burro, latte o formaggio.

Sceglile al selenio, Così mantieni integro il dna e eviti pericolose degenerazioni cellulari

Il selenio è un potente antiossidante, sente un tempo in molti terreni purtroppo oggi, a causa delle colture intensive i terreni si sono impoveriti di sali minerali e anche di questo prezioso  elemento.

Come antiaging il selenio protegge i preserva l’integrità del Dna, regola la pressione arteriosa ed è preventivo nei confronti delle malattie tumorali.

Oggi esistono in commercio le patate al selenio, ottenute da coltivazioni fertilizzate con selenio organico, che contengono dieci volte il dosaggio in selenio rispetto alle altre pata­te. Possono essere raccomandate a chi ha una carenza di questo elemento o non segue una dieta varia e bilanciata: una porzione di patate arricchite fornirebbe 30 microgram­mi di selenio e andrebbe a soddisfare il fab­bisogno giornaliero.

Ricordiamo che chi consuma le patate arric­chite al selenio non dovrebbe contempora­neamente assumere vitamina C di sintesi (in polvere o capsule) perché questa vitamina tende a ridurre l’assorbimento del selenio.

Per chi può’ mangiare le patate, questa è una ricetta strepitosa.!!!! Potete prepararlo avvolgendolo nella pasta briseè, ma anche seguire la ricetta qui sotto che non la prevede. Dipende da chi la deve mangiare!!!!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg. di patate
  • 4 pomodori ramati
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • 150 gr. di emmenthal tagliato a fettine sottili;
  • 150 gr. di fesa di pollo
  • 4 uova
  • q.b. parmigiano reggiano stagionato 48 mesi
  • q.b. olio d'oliva extravergine
  • q.b. pangrattato senza glutine
  • q.d. di acqua
  • q.b. origano
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Lavate le patate, poi fatele lessare in acqua salata in ebollizione. Scolatele, poi fatele intiepidire e infine tagliatele a fette non troppo sottili.
  2. Preparate nel frattempo la salsa di pomodoro: in una piccola casseruola, mettete la cipolla finemente tritata i con l'aglio e qualche cucchiaio di acqua, lasciate dolcemente imbiondire il trito, quindi unite i pomodori ramati a cui avrete tolto la buccia tagliati a piccoli dadini. Condite con un pizzico di sale, con un po' di pepe macinato al momento e lasciate cuocere il condimento a calore moderato.
  3. Ungete leggermente uno stampo rotondo di pyrex, spolverizzatelo con il pangrattato, poi ricoprite il fondo con qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro. Lessate la fesa di pollo e tagliatela a dadini.
  4. Allineatevi sopra alcune fette di patata, versate qua e là qualche goccia di olio, poi fate un altro strato di patate, ricopritelo con qualche fettina di groviera, irrorate con un po' di salsa di pomodoro, spolverizzate con una presa di origano, fate ancora uno strato di patate, poi uno di dadini piccoli di pollo, poi ancora con patate e continuate così fino a esaurimento degli ingredienti, avendo cura di terminare con le patate.
  5. Sbattete le uova con il parmigiano reggiano grattugiato, condite con sale e pepe e infine versate la miscela sopra, il tortino.
  6. Passate il recipiente in forno dopo aver cosparso la superficie con il pangrattato. Servite il tortino di patate caldo.

Condividi!

Un commento a “Tortino di patate, piatto unico che va bene in tutte le occasioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *