Zuppa di legumi, piatto povero ma salutare

La zuppa di legumi è il classico piatto povero ma strepitoso. Fa parte di quella schiera di pietanze spesso ingiustamente sottovalutate. E che invece sono capaci di regalare sensazioni uniche. Pensate a quanto una semplice zuppa di legumi possa essere un ristoro per l’anima. Calda, accogliente, gustosa, piena. Ideale soprattutto nella stagione fredda, ma non solo. Come è noto si tratta di un piatto talmente popolare che è presente in tutte le regioni italiane, spesso con alcune varianti circa il condimento o la selezione degli ingredienti.

A proposito di ingredienti, un punto di forza di questo alimento è rappresentanti dall’estrema duttilità. I legumi infatti sono talmente tanti e di varia tipologia che è possibile sbizzarrirsi scegliendo ogni volta delle combinazioni diverse. Senza per questo prescindere dalla qualità della materia prima. Pensate all’esempio dei fagioli. Ne esistono di tantissime varietà, una più buona dell’altra. Non a caso vantano una nutrita schiera di intenditori, persone discettano di fagioli come se stessero parlando di vini o formaggi. E come dar loro torto!

Zuppa di legumi, le proprietà nutritive

I legumi possono vantare una quantità di effetti benefici davvero corposa. Elencandone alcune si potrebbe partire dal fatto che contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo e che sono un ottimo alleato nella battaglia per la prevenzione di diverse tipologie di cancro. Inoltre assicurano un notevole apporto in termini di proteine e anche di carboidrati. Non a caso la zuppa di legumi era definita “carne dei poveri”, concetto che nel corso degli anni è stato superato proprio per uscire da uno stereotipo limitante. La categoria di alimenti in questione è ricca di fibre, sali minerali e vitamine B.

Siamo di fronte dunque a un vero e proprio tesoro da riscoprire. Anche se va detto che negli ultimi anni molti studi scientifici hanno reso giustizia ai legumi e dunque alla sua zuppa, spazzando via molti luoghi comuni. Insomma qui davvero bontà e salute vanno di pari passo. Oserei dire insieme alla tradizione che di certo non guasta!

Ingredienti per 4 persone

  • 100 gr  per ogni legume: lenticchie,  fagioli grandi di Spagna, fagioli neri e ceci
  • 4/5 foglie verza
  • Mix per soffritto (1 carota, 1 cipolla, 1 gambo di sedano)
  • 2 lt brodo carne
  • q.b. sale e  pepe
  • 4 cucchiai di q.b. olio extravergine d’oliva

Preparazione

Mettete tutti i legumi in una larga terrina , copriteli di acqua e lasciateli a bagno per un’intera notte. Il giorno seguente scolateli e trasferiteli in una pentola con 2 litri abbondanti di acqua.

Cuocete i legumi per un’ora a fuoco medio e a recipiente semicoperto. Nel frattempo lavate le foglie di verza e privatele della costola dura centrale, poi tritatele grossolanamente.

Raschiate la carota, lavatela e asciugatela; mondate la costola di sedano, lavatela, e sbucciate la cipolla. Tritate le 3 verdure insieme e mettete il trito ottenuto in una casseruola in cui avrete fatto scaldare 4 cucchiai di olio.

Soffriggetele per qualche minuto, poi aggiungetevi i legumi ben scolati dalla loro acqua di cottura. Lasciateli insaporire nel condimento mescolando, poi versate il brodo di carne. Cuocete per un’ora circa coperto; aggiungete i ditalini e portateli a cottura. Pepate abbondantemente e servite subito.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Un commento a “Zuppa di legumi, piatto povero ma salutare

  1. luigi (joccay)

    con la zuppa di legumi si abbina bene un vino giovane perche la zuppa e i fagioli lasciano un poco la bocca farinosa quindi un vino giovane non è predominante come gusto e pulisce molto bene la bocca lasciando un’ottima sensazione di frescheza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *