bg header
logo_print

Cialdine alle nocciole, degli ottimi biscotti da merenda

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cialdine alle nocciole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Claldine alle nocciole e mandorle, dei biscotti rustici dal sapore delicato

Le cialdine alle nocciole e mandorle sono dei biscotti di grandi dimensioni, dall’aspetto rustico e dal sapore delicato. Si fanno apprezzare per la texture, per la presentazione e per i sentori di mandorle e nocciole che esprimono già al primo assaggio. Sono perfette in ogni occasione, a colazione come a merenda. Danno però il meglio di sé quando accompagnano il caffè o un tè dal sapore intenso, come il tè nero o quello verde.

La ricetta è molto semplice, anche perché richiede pochi ingredienti: le farine, lo zucchero, gli albumi e nient’altro. L’unico elemento di difficoltà, se così si può chiamare, consiste nella fase di modellamento. Infatti vanno staccati dei pezzetti di impasto, utilizzando un cucchiaio, e trasferiti su una teglia. Poi si appiattiscono questi “pezzetti” con il dorso di un cucchiaio. Dalla pressione che eserciterete dipenderà la forma delle cialdine.

Ricetta cialdine alle nocciole

Preparazione cialdine alle nocciole

Per preparare le cialdine alle nocciole e mandorle procedete così. Mescolate tra di loro le due farine, poi incorporate lo zucchero. Versate tutto nel mixer e frullate per pochi secondi, in modo da amalgamare bene il tutto.

Trasferite il mix così ottenuto in una ciotola abbastanza grande. In una ciotola a parte montate gli albumi utilizzando le fruste elettriche. La montata non deve essere troppo spumosa, ma deve conservare un po’ del suo carattere liquido.

Unite gli albumi così trattati al mix di farine e mescolate con una spatola, eseguendo movimenti dal basso verso l’altro.

Foderate una teglia con un foglio di carta forno e trasferiteci sopra l’impasto a cucchiaiate, distanziando i cumuli tra di loro. Appiattite i cumuli utilizzando il dorso bagnato di un cucchiaio, poi cuocete a 170 gradi per 8 minuti.

Quando le cialdine hanno assunto un aspetto dorato, sfornatele e fatele raffreddare a temperatura ambiente.

Ingredienti cialdine alle nocciole

  • 200 gr. di albumi d’uovo
  • 100 gr. di farina di mandorle
  • 100 gr. di farina di nocciole
  • 100 gr. di zucchero semolato.

Le proprietà degli albumi d’uovo

La lista degli ingredienti di queste cialdine alle nocciole e mandorle è molto ristretta, il ché conferisce agli albumi un ruolo fondamentale. Nello specifico gli albumi non vanno montati a neve ferma, ossia non devono essere spumosi e voluminosi, bensì un po’ “liquidi”. Questa particolare montata va poi incorporata al mix di farine e zucchero, in modo da formare l’impasto vero e proprio. Gli albumi giocano un ruolo anche dal punto di vista nutrizionale. In primo luogo non sono grassi e men che meno calorici. Anzi i lipidi sono ridotti al minimo, mentre il colesterolo è addirittura assente. L’apporto calorico, poi, viaggia sulle 50 kcal per 100 grammi.

In compenso gli albumi sono ricchi di sostanze interessanti, a partire dal potassio e dal magnesio, che agiscono sulla pressione del sangue e sui livelli generali di energia. Gli albumi sono anche proteici, in quanto apportano 11 grammi di proteine per ogni etto. Si segnala anche la presenza della lecitina, una sostanza che giova all’apparato cardiovascolare in quanto mantiene l’elasticità delle arterie e contiene gli effetti del colesterolo. In un certo senso l’uovo apporta colesterolo, ma anche sostanze che lo neutralizzano in parte.

Un focus sulle farine usate nelle cialdine alle nocciole

La peculiarità di queste cialdine alle nocciole è rappresentata dalle farine. Nello specifico dalla farina di mandorla e dalla farina di nocciola. Questo tipo di farine arricchiscono il gusto di questi biscotti. La mandorla trasmette sentori delicati e dolci, mentre la nocciola apporta note più aromatiche e intense. In generale sono una bella accoppiata, per quanto abbastanza rara in pasticceria. Le farine di mandorla e di nocciola hanno un pregio, ossia sono naturalmente prive di glutine e quindi possono essere consumate senza alcun timore dagli intolleranti a questa sostanze e dai celiaci.

Cialdine alle nocciole

Per il resto spiccano per l’abbondanza di vitamina E, che esercita una funzione antiossidante e aiuta a prevenire il cancro. Stesso discorso per il magnesio, il potassio e altri sali minerali. Le farine di mandorle e nocciola sono un po’ più grasse rispetto alle farine standard, e in effetti le conseguenze sull’apporto calorico si notano: viaggiano infatti sulle 600 kcal per 100 grammi. Tuttavia i grassi sono benefici, soprattutto per il cuore e per la circolazione.

Come realizzare l’impasto delle cialdine alle nocciole?

La ricetta delle cialdine alle nocciole, almeno per quanto concerne l’impasto, non pone alcuna difficoltà. Il primo passaggio consiste nell’unione delle farine e dello zucchero, che va realizzata tramite miscelamento e poi mediante l’azione del frullatore. La seconda fase coinvolge gli albumi, che vanno montati in parte in modo da essere un po’ liquidi. Infine si mescolano le due componenti, applicando movimenti circolari dal basso verso l’alto, in modo da non smontare gli albumi.

A questo punto non rimane che modellare le cialdine, ossia vanno prelevati dei pezzetti e posti su una teglia foderata con carta da forno. Questi pezzetti vanno schiacciati in modo che assumano la forma delle cialdine. Per farlo basta esercitare una leggera pressione con il dorso di un cucchiaio. Infine si procede con la cottura, che avviene al forno a 170 gradi per 8 minuti. Ad ogni modo il consiglio è di sfornare le cialdine non appena risultano dorate.

Ricette di dolci ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Cialdine alle nocciole, degli ottimi biscotti da merenda

  • Lun 9 Ott 2023 | Stefania Pezzi ha detto:

    Ciao,grazie per le spiegazioni

    • Mar 10 Ott 2023 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao Stefania! Di niente, sono felice che le spiegazioni ti siano state utili. Se hai domande o curiosità mentre prepari le cialdine alla nocciola, non esitare a chiedere. Buona preparazione e spero ti piacciano!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...