bg header
logo_print

Mezze maniche con lardo e fichi secchi, un primo abbondante

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Mezze maniche con lardo e fichi secchi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.5/5 (2 Recensioni)

Mezze maniche con lardo e fichi secchi, un primo tra dolcezza e sapidità

Oggi cuciniamo le mezze maniche con lardo e fichi secchi, un primo piatto diverso dal solito in quanto fa uso di ingredienti che raramente si trovano nella medesima ricetta. Allo stesso tempo propone un sapore a metà strada tra il dolce e il salato, che risulta equilibrato ed è in grado di piacere a tutti. Il merito di ciò va alla strana coppia fichi-lardo, che concorrono con eguale peso alla preparazione del condimento.

Nonostante queste peculiarità, le mezze maniche con lardo e fichi secchi non sono difficili da realizzare. Si tratta infatti di sciogliere il lardo nella padella, aggiungere i fichi secchi già ammollati e poi i pomodorini. Infine, si insaporisce la pasta in questo particolare condimento e la si trasferisce altrove per procedere all’aggiunta di pepe e curcuma. La ricetta si conclude con una suggestiva guarnizione a base di lime.

Vi consiglio di preparare le mezze maniche con lardo e fichi secchi quando avete voglia di qualcosa di sostanzioso, che sazi senza rinunciare al gusto. Possono essere servite anche durante le occasioni speciali, visto che i particolari abbinamenti che propone le conferiscono un carattere gourmet.

Ricetta mezze maniche con lardo

Preparazione mezze maniche con lardo

Per preparare le mezze maniche con lardo e fichi secchi procedete in questo modo.

  • Cuocete la pasta in abbondante acqua poco salata.
  • Ricavate un trito con il lardo e cuocetelo in una padella a fiamma media fino al suo scioglimento.
  • Nella medesima padella passate i pomodorini tagliati in quattro.
  • Scolate la pasta e trasferitela nella padella.
  • Unite i fichi secchi fatti a listarelle e ammollate per un paio di minuti in acqua calda.
  • Trasferite il contenuto della padella in una grande insalatiera, condite con curcuma e pepe.
  • Infine, mescolate per bene e servite decorando con qualche scorzetta di lime.

Ingredienti mezze maniche con lardo

  • 500 gr. di mezze maniche
  • 8 fichi secchi
  • 4 fette di lardo
  • 4 pomodorini
  • un cucchiaino di curcuma
  • la scorza grattugiata di un lime
  • 3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Quale lardo utilizzare?

La presenza del lardo nelle mezze maniche potrebbe far storcere il naso ai più salutisti, d’altronde stiamo parlando di un alimento grasso e calorico per eccellenza. Tuttavia, vale la pena di essere consumato. In primis perché è buono, in secondo luogo perché si amalgama agli intingoli più complessi. Infine, perché è più nutriente di quanto si possa pensare. Certo, buona parte della sua struttura è occupata dai lipidi, ma non mancano le vitamine e i sali minerali, che possono essere il prodotto di un trattamento specifico piuttosto che della selezione di un taglio particolare.

Non stupisce, dunque, come il lardo sia spesso un prodotto di origine protetta e quindi ancorato alle tradizionali. La scelta è comunque ampia, per quanto i migliori prodotti in assoluto siano il lardo d’Arnad e il lardo di Colonnata.

Il lardo d’Anard viene conservato in vasche di legno di castagno, dove assume un sapore tendente al dolce. Il lardo di Colonnata, invece, viene conservato in vasche di marmo insieme a una grande varietà di spezie, quindi assume un sapore molto più intenso e aromatico.

Come preparare i fichi secchi

I fichi secchi garantiscono alle mezze maniche con lardo un sentore aromatico, ma anche molto dolce. D’altronde il frutto non perde la sua dolcezza nemmeno a seguito del processo di essiccazione, sebbene subisca modificazioni importanti. I fichi secchi possono essere acquistati al supermercato, per quanto al nord siano un po’ rari. Del resto stiamo parlando di una preparazione tipicamente meridionale, e in particolare originaria della Sicilia e della Calabria.

Mezze maniche con lardo e fichi secchi

Potete comunque preparare i fichi secchi in casa, soprattutto se avete a disposizione un balcone o un terrazzo. Basta affettare i fichi e disporli in una teglia, ben distanziati uno dall’altro. La teglia va esposta al sole, ruotando di volta in volta per garantire la massima esposizione possibile ai raggi del sole. Dopo tre giorni i fichi secchi sono pronti e non rimane che usarli o conservarli.

Nonostante l’essiccatura, i fichi mantengono tutte  le loro proprietà nutrizionali. Sono ricchi di vitamina C, come buona parte dei frutti, ma anche di sali minerali abbastanza rari per gli alimenti di origine vegetale. Il riferimento è in particolare al calcio, che fa bene alle ossa e aiuta a prevenire le malattie dell’apparato scheletrico.

Il contributo dei pomodorini nelle mezze maniche con lardo

La lista degli ingredienti delle mezze maniche con lardo include anche i pomodorini, che conferiscono colore alla preparazione e si pongono a metà strada tra i fichi e il lardo. In ogni caso fanno bella figura con il loro sapore un po’ dolce e un po’ acidulo, oltre che per la loro tonalità accesa di rosso.

I pomodorini dal punto di vista nutrizionale non hanno nulla da invidiare alle altre varietà di pomodoro. Infatti, sono altrettanto ricchi di vitamina C (che fa bene al sistema immunitario), di vitamina K, potassio (che regola la pressione sanguigna) e fosforo, che supporta le facoltà mentali. Per quanto concerne l’apporto calorico non c’è nulla da temere: un etto di pomodorini viaggia sulle 30 kcal per 100 grammi. In occasione di questa ricetta i pomodorini vanno tagliati in quattro e aggiunti in padella dopo che il lardo è stato tritato e fatto sciogliere.

Quali aromi usare per le mezze maniche con lardo?

Le mezze maniche con lardo e fichi secchi non necessitano di chissà quali spezie per esprimere un intenso aroma, d’altronde la presenza del lardo fa molto ed è quasi risolutiva. Ad ogni modo tra gli aromi troviamo la curcuma e il lime.

La curcuma è una delle spezie orientali più amate, anche perché dà vita al famoso curry. Inoltre, la curcuma aggiunge il suo sapore caratteristico e colora di un bell’arancione i piatti. Per quanto concerne il lime si utilizza la solo buccia, da aggiungere a fine preparazione. La buccia di lime aggiunge un tocco aromatico e allo stesso tempo un po’ amaro. Questo sentore bilancia i sentori forse un po’ troppo dolci dei fichi secchi.

FAQ sulle mezze maniche con lardo

Che cosa sono le mezze maniche?

Le mezze maniche sono un formato di pasta particolare simile ai paccheri. Sono paragonabili a dei cilindri di pasta molto tozzi e dall’aspetto rigato.

Quanto cuociono le mezze maniche?

Le mezze maniche sono tra i formati di pasta più impegnativi in assoluto. In media richiedono un quarto d’ora in acqua bollente. Il consiglio, tuttavia, è di seguire sempre le indicazioni presenti sulla confezioni.

Come cucinare le mezze maniche?

Le mezze maniche sono un formato versatile per i primi piatti. Possono andare bene con i classici sughi “lisci” o con i condimenti più solidi ed eterogenei. In linea di massima sono compatibili con i ripieni, visto l’ampio vuoto al centro.

Ricette di pasta ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Risotto alla malva

Risotto alla malva, un primo piatto aromatico e...

Quale riso scegliere? Per quanto concerne il risotto alla malva vi consiglio di andare sul sicuro utilizzando il riso Carnaroli. E’ la varietà più comunemente usata per il risotto, in quanto è...

Shirataki con verdure e salsa teriyaki

Shirataki con verdure e salsa teriyaki, un piatto...

Cosa sapere sugli shirataki I protagonisti di questa ricetta sono gli shirataki, un tipo di pasta molto consumato in Giappone ma considerata una rarità dalle nostre parti. Gli shirataki si...

Gamberoni in guazzetto

Gamberoni in guazzetto, una raffinata ricetta di mare

I gamberoni, dei crostacei davvero speciali Tra gli ingredienti di spicco della ricetta del guazzetto troviamo i gamberoni. Rispetto ai gamberi propriamente detti si caratterizzano per le dimensioni...