bg header
logo_print

Gnocchi di patate con tonno e arancia, un primo raffinato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gnocchi di patate con tonno e arancia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Gnocchi di patate con tonno e arancia, un piatto gourmet

Gli gnocchi di patate con tonno e arancia sono il classico piatto che coniuga semplicità ed eleganza, abbinando ad un carattere gourmet una certa praticità in fase di preparazione. Gli gnocchi si realizzano in pochi minuti, il tempo di mettere a bollire l’acqua e cuocere la pasta.

La ricetta è davvero facile, basta soffriggere la cipolla, integrare il tonno e saltare la pasta. Il tocco finale è dato dalle scorze di arancia, che vengono aggiunte prima del servizio. L’unica accortezza da prendere, che risulta decisiva ai fini della buona riuscita del piatto, riguarda la scelta delle materie prime. La ricetta, basandosi su una manciata di ingredienti, impone la massima qualità. Proprio per questo le arance devono essere biologiche e il tonno deve essere fresco e non in scatola.

Gli gnocchi con tonno e arancia sono perfetti per la vita di tutti i giorni. Possono essere sfoderati anche quando si hanno ospiti a casa ma non si intende trascorrere molto tempo davanti ai fornelli.

Ricetta gnocchi di patate con tonno

Preparazione gnocchi di patate con tonno

Per preparare gli gnocchi di patate con tonno e arancia seguite questi semplici passaggi.

  • Soffriggete la cipolla tritata grossolanamente in una padella antiaderente con l’olio extravergine di oliva ben caldo.
  • Poi aggiungete il tonno fatto a cubetti, salate e cuocete per 5 minuti mescolando spesso.
  • Ora cuocete gli gnocchi in acqua calda poco salata. Quando emergono dall’acqua, scolateli e versateli nella padella con i condimenti.
  • Mescolate con cura e servite decorando con la scorza d’arancia (togliendo per bene la parte bianca) e con un trito di origano.

Ingredienti gnocchi di patate con tonno

  • 400 gr. di gnocchi di patate consentiti
  • 450 gr. di filetti di tonno
  • 1 arancia biologica
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 1 rametto di origano fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di peperoncino.

Tutta la bontà del tonno

Tra i protagonisti degli gnocchi di patate spicca ovviamente il tonno. Il tonno viene tagliato a cubetti e cotto sul soffritto di cipolla, in modo da formare il condimento principale degli gnocchi.

Quale tonno scegliere? Come già anticipato, dovreste utilizzare solo tonno fresco tagliato in filetti. Per quanto concerne la varietà, invece, vi consiglio il tonno pinna gialla, sebbene non sia il tonno più pregiato in assoluto, esprime comunque un buon rapporto qualità prezzo.

A prescindere dalla varietà, il tonno vanta delle ottime proprietà nutrizionali. È ricco di proteine come pochi altri alimenti in natura, inoltre contiene gli omega tre, degli acidi grassi benefici per il cuore e per la circolazione. Stesso discorso per il fosforo, che fa bene alle ossa, ai denti e alle capacità cognitive. Si segnala infine un apporto non trascurabile di vitamina D, che impatta in modo positivo sul sistema immunitario. Tutto ciò ad un costo calorico molto ridotto: un etto di tonno fresco viaggia sulle 130 kcal.

Come utilizzare l’arancia negli gnocchi di patate con tonno

Tra gli ingredienti più peculiari di questi gnocchi con tonno spicca l’arancia, o meglio le scorze di arancia. Queste vengono aggiunte a fine preparazione, quasi come guarnizione. Le scorze di arancia garantiscono gusto ed una certa variabilità in quanto a texture, oltre ad una spiccata tonalità di arancione.

Grazie alle scorze di arancia, questo primo piatto assume un sentore leggermente acre e a tratti amaro, che crea un piacevole contrasto con la sapidità del tonno e con la corposità degli gnocchi.

Le scorze di arancia spiccano anche per l’apporto nutrizionale. Garantiscono tutte le sostanze della polpa del frutto, ovvero la vitamina C, il potassio e l’acido citrico. In aggiunta contengono una varietà ancora maggiore di antiossidanti, sostanze che agiscono da antitumorale e anti-age.

La gestione delle scorze d’arancia è più complessa di quanto si possa immaginare. Tanto per cominciare, se si esclude questa ricetta e poche altre, la scorza va grattugiata o va candita con un processo abbastanza lungo. In secondo luogo, le scorze vanno tagliate con accortezza in modo da escludere del tutto la parte bianca amara. Infine, vanno utilizzate solo arance bio, in quanto gli altri tipi di arance potrebbero contenere pesticidi, che si annidano proprio sulla buccia.

Gnocchi di patate con tonno e arancia

Come preparare gli gnocchi in casa

Per gli gnocchi di patate con tonno potete utilizzare gli gnocchi già pronti, tuttavia vi consiglio di farveli da soli. Il procedimento è semplice e a prova di principiante, infatti basta cuocere le patate con tutta la buccia per poi pelarle e schiacciarle. Poi vengono unite alla farina e ad un uovo intero per dare vita a un impasto morbido e malleabile. L’impasto va poi tagliato a pezzi regolari di un paio di centimetri.

Per quanto concerne la cottura bastano pochi minuti, proprio come gli altri tipi di pasta fresca. Gli gnocchi sono una perfetta alternativa alla pasta, soprattutto per i celiaci. È sufficiente sostituire la farina 00 con una farina gluten free per renderli pienamente compatibili con chi non può assumere glutine.

Gli gnocchi si prestano poi a tante varianti, che differiscono tra di loro soprattutto per i differenti tipi di patate. Ottimi e belli da vedere sono gli gnocchi di patate viola, che risultano dolci ed aromatici. Infine, troviamo gli gnocchi di patata americana (o batata) che da questo punto di vista sono secondi solo a quelli di zucca.

FAQ sugli gnocchi di patate con tonno e arancia

Quale è il miglior tonno?

Il miglior tonno è quello “rosso”, che ha un sapore molto aromatico e raffinato. Ottimo è anche il tonno bianco che è meno raro ed ha un buon compromesso tra qualità e prezzo.

Cosa si può fare con la scorza d’arancia?

Le scorza d’arancia possono essere candite e trasformate in decorazioni per dolci. Inoltre, possono fungere da ingrediente per primi e secondo piatti, ai quali aggiungono un tocco agrodolce.

Come si riconosce la vera cipolla rossa di Tropea?

La cipolla di Tropea può essere riconosciuta dalla forma rotonda ed ovoidale, inoltre ha una buccia rosso scuro con strati concentrici bianchi.

Ricette di gnocchi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...