logo_print

Gnocchi al Gorgonzola Dop, adatti anche agli intolleranti

Gnocchi al Gorgonzola
Stampa

Gli gnocchi al Gorgonzola sono una delizia in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Anzitutto qualche parola sugli gnocchi.

Contrariamente a ciò che si possa pensa pensare, gli gnocchi declinati in vari modi a seconda delle farine e della sostanza primaria utilizzata, non sono un’esclusiva della tradizione italiana.

Ma essendo un cibo antichissimo e appunto declinabile in molteplici varietà rappresentano una preparazione di cucina estremamente diffusa in molti Paesi del mondo. Presentando ovviamente differenze notevoli sia nella forma che nell’ingrediente principale

Esistono gli gnocchi con la farina di frumento, di riso, di semola oppure gli gnocchi con patate, pane secco, tuberi o verdure varie.

Come ogni “nonna” insegna, quelli classici si fanno con le patate vecchie. Teniamo conto anche che in Italia ogni regione ha la sua ricetta. Infatti è sufficiente modificare un ingrediente ed ecco che gli gnocchi cambiano colore o sapore. E questo è certamente uno degli elementi più affascinanti di questa pietanza.

gnocchi al gorgonzola

Gnocchi al Gorgonzola: l’unicità del formaggio

Il Gorgonzola è l’unico formaggio a pasta molle privo di lattosio, ovvero lo zucchero contenuto nel latte e nei suoi derivati. Dunque può essere consumato in tutta tranquillità anche da chi è affetto dalla relativa intolleranza alimentare.

Ad affermarlo, tra gli altri, è Mario Del Piano, specializzato in malattie dell’apparato digerente e dal 1995 primario di Gastroenterologia all’ospedale di Novara, oltre che docente universitario a Novara e a Torino. L”unicità del Gorgonzola o dello zola com’è affettuosamente chiamato nelle terre natìe risiede proprio in questo, nell’essere un formaggio universale, davvero adatto a tutti.

L’abbinamento può essere straordinario per quel sapore intenso e dal retrogusto “lungo” che lo zola conferisce al piatto. Non a caso questa pietanza è diffusa un po’ ovunque nella Penisola, anche ben al di fuori delle tradizionali zone di produzione e radicamento di questo formaggio.

Che sono il Piemonte orientale e la Lombardia occidentale, a cavallo tra le province di Milano e Novara. Il consiglio è di stare alla larga dalle imitazioni e scegliere rigorosamente il Gorgonzola Dop.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr. di gnocchi di patate
  • 100 gr gorgonzola IGOR dolce
  • 4/5 cucchiai latte di riso
  • 2 cucchiai parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Tagliate il gorgonzola a tocchetti, mettetelo in una casseruolina, unite il latte, insaporite con una macinata di pepe e, a fuoco moderatissimo, amalgamate gli ingredienti, mescolando con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una specie di crema.

Tuffate gli gnocchi in abbondante acqua salata in ebollizione, mescolateli con delicatezza e, via via che vengono a galla, tirateli su con una schiumarola. Disponeteli in un piatto da portata profondo e conditeli con la crema al gorgonzola. Mescolateli, spolverateli di parmigiano grattugiato e serviteli caldissimi.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


27-03-2010
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti