bg header
logo_print

Gelatine di frutti rossi, dei dolcetti colorati e gustosi

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gelatine di frutti rossi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
3/5 (2 Recensioni)

Gelatine di frutti rossi, delle squisite caramelline

Oggi vi porto alla scoperta delle gelatine di frutti rossi, delle caramelle che assomigliano alle famose Garibo e a quelle vendute alle fiere e alle sagre nelle proverbiali bancarelle. La versione che vi propongo è facile da preparare e anche genuina. A conti fatti la ricetta richiede solo due ingredienti, ovvero la frutta e lo zucchero. Il procedimento, a dispetto di quanto si possa immaginare, è piuttosto breve se si esclude la fase di riposo finale.

Per preparare queste deliziose gelatine basta precuocere i frutti rossi con un po’ d’acqua, poi si frullano e si cuociono a fiamma alta insieme allo zucchero gelificante. A questo punto non rimane che versare il composto negli stampini e attendere che si solidifichi.

Per quanto concerne gli stampini vi consiglio di esagerare con la fantasia in modo da avere delle gelatine deliziose e davvero “carine”. Vi consiglio di consumarle a sole o utilizzarle per particolari ricette di pasticceria. Inoltre, possono essere conservate purché siano messe in contenitori a chiusura ermetica. L’aria, infatti, compromette le caramelle in quanto conferisce loro un durezza e una gommosità più accentuata del normale e a tratti fastidiosa.

Specifico che la ricetta non è mia, ma l’ho presa dal libro di Laurendon Ricette e segreti dei monasteri, che in modo chiaro e divertente diffonde le conoscenze gastronomiche del mondo monastico.

Ricetta gelatine di frutti rossi

Preparazione gelatine di frutti rossi

Per preparare le gelatine di frutti rossi seguite questi semplici passaggi.

  • Lavate la frutta e asciugatela per bene.
  • In una pentola versate 250 ml. di acqua, unite la frutta e accendete il fuoco. Poi fate sobbollire per circa due minuti.
  • Ora filtrate la frutta con un colino, schiacciando la polpa, poi frullatela per bene nel mixer.
  • Versate la polpa così trattata in una pentola per marmellate, poi unite lo zucchero gelificante e cuocete per 10 minuti a fiamma alta.
  • Versate il preparato negli stampini e fate riposare per dieci ore. Al termine di questo processo le gelatine dovrebbero risultare morbide e completamente asciutte.

Le vostre gelatine sono pronte, consumatele subito o conservatele in un contenitore a chiusura ermetica.

Ingredienti gelatine di frutti rossi

  • 500 gr. di frutti rossi (more; fragole; mirtilli e ribes rosso)
  • 400 gr. di zucchero gelificante.

Quali frutti rossi occorre utilizzare?

Quali frutti rossi utilizzare per queste deliziose gelatine? Il consiglio è di abbondare utilizzando più tipi possibili di frutti rossi (o anche di frutti di bosco). Di certo non possono mancare le fragole, che con la loro dolcezza e acidità si prestano alla trasformazione in caramelle. Stesso discorso per i lamponi, che offrono note simili ma leggermente più zuccherine.

Dovreste dare una chance anche ai mirtilli, che consentono di ottenere una colorazione più vicina al viola, impreziosendo le gelatine anche dal punto di vista estetico. Infine, potreste utilizzare anche i ribes, che sono più aciduli e capaci di equilibrare il sapore dolce delle gelatine.

Ci tengono a sottolineare ancora una volta che queste gelatine sono genuine, infatti non contengono conservanti e premiano le proprietà nutrizionali dei frutti. Al netto delle differenze tra una tipologia e l’altra, tutti i frutti rossi abbondano di vitamina C (che fa bene al sistema immunitario) e di importanti sali minerali con il potassio.

Il colore dei frutti rossi è dato da alcuni antiossidanti come gli antociani, la luteina e il licopene. Queste sostanze aiutano a prevenire il cancro e rallentano l’invecchiamento cellulare. L’apporto calorico, infine, è abbastanza esiguo, infatti si assesta sulle 40 kcal per 100 grammi.

Cos’è lo zucchero gelificante?

In quanto “caramelle” le gelatine di frutti rossi richiedono una certa dose di zucchero. Nello specifico occorrono 400 grammi per una trentina di pezzi. Tuttavia, non andrebbe utilizzato uno zucchero qualsiasi, bensì lo zucchero gelificante. Come suggerisce il nome, lo scopo di questo tipo di zucchero è da un lato addolcire e dall’altro “gelificare”, ossia rassodare e stabilizzare il composto. E’ grazie allo zucchero gelificante che le gelatine esprimono una texture morbida e una compattezza idonea al consumo sotto forma di caramella.

Questo particolare prodotto si caratterizza per la sua composizione, infatti è formato da un mix di zucchero, pectina e acido citrico. Il vero agente gelificante è la pectina, che viene utilizzata in molte ricette di pasticceria in cui è necessaria una certa consistenza e morbidezza. L’acido citrico è invece uno stabilizzatore del gusto, che permette al prodotto di risultare insapore.

Le gelatine di frutti rossi possono essere utilizzate in pasticceria?

Le gelatine di frutti rossi andrebbero consumate come le caramella, ovvero nella veste di snack dolce, gustoso e colorato. Tuttavia, possono partecipare anche a ricette vere e proprie di pasticceria. In particolare fungono da guarnizione per le torte più creative e suggestive. In questo caso le gelatine si comportano come la glassa messa sotto forma di guarnizione.

Se utilizzate le gelatine per decorare le torte, vi consiglio di fare molta attenzione agli abbinamenti cromatici. Come abbiamo visto, questo tipo di caramelle sono molto caratterizzate dal punto di vista del colore. Fate comunque attenzione a non esagerare in quanto la dolcezza delle gelatine può spiccare troppo, coprendo così il sapore degli altri ingredienti.

Le torte decorate con le gelatine rappresentano un must per gli eventi più vivaci, come quelli legati al carnevale, soprattutto se partecipano i bambini.

FAQ sulle gelatine di frutti rossi

Quali sono i frutti rossi?

Alla categoria dei frutti rossi appartengono molti frutti. I più famosi sono le fragole, i lamponi, il ribes, le more e i mirtilli. Alcuni però assegnano la qualifica di frutti rossi anche alle ciliegie, all’uva spina e alle amarene.

A cosa serve lo zucchero gelificante?

Lo zucchero gelificante serve per conferire morbidezza e stabilità ai composti. Questo tipo di zucchero contiene la pectina, che è uno degli agenti gelificanti più utilizzati in pasticceria.

Cosa usare al posto dello zucchero gelificante?

Se non riusciste a reperire lo zucchero gelificante potreste utilizzare lo zucchero e la pectina. Quest’ultima viene venduta in polvere ed è pronta all’uso.

Ricette di gelatine ne abbiamo? Certo che si!

3/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Banane in sfoglia con crema alle nocciole

Banane in sfoglia con crema alle nocciole, un...

La banana, un frutto dalle tante potenzialità Vale la pena parlare della banana, il vero protagonista della ricetta delle banane in sfoglia con crema alle nocciole. La banana è un frutto...

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...