bg header
logo_print

Crostata di biricoccole, un dolce diverso dal solito

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crostata di biricoccole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Crostata di biricoccole, un dolce con un ingrediente speciale

Oggi vi presento la crostata di biricoccole, un dolce dal sapore speciale, realizzato con ingredienti diversi dal solito. Tanto per cominciare la frolla è completamente gluten-free, quindi adatta ai celiaci. E’ infatti formata dall’accoppiata farina di riso – farina di mais, che replica al meglio il sapore e le proprietà nutrizionali delle farine tradizionali. In secondo luogo la crostata è decorata con le biricoccole, dei frutti di “nicchia” che si stanno diffondendo a macchia d’olio. Le biricoccole possono essere considerate come un ibrido tra le prugne viola e le albicocche. Le proprietà organolettiche derivano dall’uno e dall’altro frutto, dando vita a un mix sorprendente. Sono dolci ma anche un po’ acidule, inoltre sono mediamente succose con un colorito tra l’arancione e l’amaranto. La consistenza è morbida, ma non troppo.

Le biricoccole sono ottime sotto forma di marmellata, ma in questa ricetta vengono utilizzate così come sono. Anzi, sono sottoposte a un ampio passaggio al forno in quanto “cuociono” insieme alla frolla. Sul piano nutrizionale le biricoccole si avvicinano più alle prugne, dunque oltre al consueto bagaglio di vitamine e sali minerali, contengono betacarotene e difenilisatina. Il betacarotene è una sostanza antiossidante, capace di agire in funzione antitumorale e di facilitare l’assorbimento della vitamina A. La difenilisatina, invece, è una sostanza rara che stimola l’apparato digerente. Le biricoccole, quindi, proprio come le prugne, sono un toccasana per la stitichezza. L’apporto calorico, infine, non riserva sorprese in quanto viaggia sulle 40 kcal per 100 grammi.

Ricetta crostata di biricoccole

Preparazione crostata di biricoccole

Per preparare la crostata di biricoccole iniziate ricavando un trito dagli anacardi, poi conservateli in una ciotole a parte. Versate nella planetaria la farina di riso, l’amido di mais, la farina di mais, lo zucchero, il burro, le uova e infine gli anacardi. Attivate la planetaria e ricavate un impasto.

Ponete l’impasto su una superficie leggermente infarinata e formate un panetto. Avvolgete quest’ultimo nella pellicola alimentare e lasciatelo riposare in frigo per almeno un’ora.

Intanto riscaldate il forno a 180 gradi e coprite il fondo di una tortiera di 26-28 cm con della carta da forno. Trascorsa l’ora di riposo, stendete il panetto fino a ricavare uno spessore di 5-6 millimetri. Trasferite l’impasto nella tortiera, alzando per bene i bordi.

Poi date una bella sventagliata di zucchero di canna (dovrebbero bastare 25 grammi) e posizionate le biricoccole facendo attenzione a porre la base concava verso il passo. Infine decorate con altri 25 grammi di zucchero e cuocete al forno per 25-30 minuti. Ora fate raffreddare la crostata e tagliatela a fette prima di servirla.

Per la frolla:

  • 50 gr. di anacardi non salati,
  • 100 gr. di farina di riso,
  • 50 gr. di amido di mais,
  • 100 gr. di farina di mais,
  • 100 gr. di zucchero,
  • 100 gr. di burro chiarificato a pezzettini,
  • 2 uova medie.

Per la decorazione:

  • 50 gr. di zucchero di canna,
  • 600 gr. di biricoccole fresche, snocciolate e tagliate a metà.

Il pungente tocco degli anacardi

La crostata di biricoccole è particolare anche in virtù dell’impasto. Questo non si limita alla totale assenza di glutine, ma vanta la presenza di ingredienti insoliti per le crostate, come l’anacardo. Stiamo parlando di frutta secca e quindi di un alimento ricco di grassi. Tuttavia si tratta di grassi benefici, in quanto fanno parte della categoria omega tre e quindi giovano al cuore e alla circolazione. L’apporto calorico si aggira sulle 550 kcal per 100 grammi (meno delle noci). Gli anacardi sono anche ricchi di vitamine e sali  minerali, tra cui la vitamina E e il magnesio.

La vitamina E funge da antiossidante, mentre il magnesio incide in modo positivo sui livelli di energia. Gli anacardi, se consumati con moderazione, fanno bene alla salute. Se non altro abbassano il colesterolo cattivo (LDL) responsabile di patologie cardiache acute e spesso fatali come l’infarto o l’ictus. Stabilizzano anche la glicemia, un dettaglio non di poco conto per i diabetici e per chi sta sostenendo diete dimagranti. Infatti, i picchi glicemici implicano un senso della fame più acuto e precoce.

Le particolari farine di questa crostata di biricoccole

La crostata di biricoccole è un dolce gluten-free. Il merito va alle farine impiegate per la frolla, ovvero quella di mais e quella di riso. Queste farine rappresentano un’accoppiata vincente, come dimostra la quantità di ricette per celiaci che le contengono. La corposità del mais, infatti, si sposa bene con la delicatezza del riso. L’assenza di glutine e il sapore gradevole, però, non sono gli unici pregi di queste due farine, infatti hanno anche delle eccellenti proprietà nutrizionali.

Crostata di biricoccole

La farina di mais è ricca di calcio e contiene tracce di vitamina D, un fattore unico nel mondo delle farine. La farina di riso, invece, è ricca di sali minerali e quasi priva di grassi. Di contro è abbastanza povera di proteine, ma è un piccolo compromesso per ottenere impasti leggeri e gradevoli al palato. La farina di mais e di riso panificano bene e sono adatte agli impasti, ma non di rado necessitano di un “aiutino”. Da qui la necessità di integrare l’amido di mais.

Come preparare la frolla?

Come si prepara la frolla per la crostata di biricoccole? Niente di più semplice se si utilizza la planetaria. In questo caso ve la consiglio caldamente, vista l’abbondanza di ingredienti. Non bisogna fare altro che inserire gli ingredienti nella planetaria e attendere che abbia svolto il suo  lavoro. L’impasto che se ne ricava va poi conservato in frigorifero, ben avvolto nella pellicola alimentare.

Dopodiché si stende e si posiziona su una tortiera per crostate. A questo punto non bisogna fare altro che spolverare un po’ di zucchero, porre le biricoccole e spolverare con altro zucchero. Poi si cuoce al forno già caldo a 180 gradi per 25 minuti et voilà, la crostata di biricoccole è pronta. Lasciate raffreddare la crostata prima di tagliarla, la troverete ottima per la colazione, la merenda o anche come elegante e dolce di fine pasto.

Ricette di crostate ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...