bg header
logo_print

Tortine con barbabietole e zallotti, una ricetta deliziosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tortine con barbabietole e zallotti
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 12 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (7 Recensioni)

Tortine con barbabietole e zallotti, una ricetta gustosa dominato dal colore fucsia

Le tortine con barbabietole e zallotti sono dei deliziosi monoporzione molto belli da vedere. Spiccano infatti per l’abbondanza del colore viola e fucsia, dato principalmente dalla barbabietola cotta, ma anche dai fiori commestibili utilizzati nella ricetta a mo’ di guarnizione. Il tutto si abbina alle tonalità pallide della pasta sfoglia, creando un bel contrasto. Per quanto concerne la pasta sfoglia, il consiglio è di desistere dalla preparazione fatta in casa. La pasta sfoglia è davvero difficile da realizzare, inoltre la qualità delle versioni già pronte non lasciano affatto a desiderare.

Ovviamente prendete qualche accorgimento se soffrite di celiachia o di intolleranza al glutine. In commercio potete trovare sfoglie alternative realizzate con farine gluten-free. Il sapore delle sfoglie senza glutine cambia poco rispetto alle farine normali, inoltre vengono impiegate soprattutto la farina di riso e quella di mais, che compaiono spesso in coppia. Non mancano però sfoglie decisamente più rustiche e ricche di fibre, come quella con farina di grano saraceno o con il farro. A prescindere dall’ingrediente principale, la sfoglia è tendenzialmente neutra, dunque può essere utilizzata sia per i dolci che per le ricette salate. Questa che vi propongo è una ricetta salata, per quanto dal carattere neutro e dai sentori delicati.

Ricetta tortine con barbabietole

Preparazione tortine con barbabietole

Per preparare le tortine con barbabietole e zallotti iniziate dalla pasta sfoglia. Ricavate da essa 4 cerchi dal diametro leggermente superiore a quello delle terrine. Posizionate i cerchi di sfoglia nelle terrine unte di burro. Poi create dei buchi poco profondi nella sfoglia.

Ora fate la barbabietola a dadini e trasferiteli nelle terrine. Infine cuocete in forno preriscaldato per 12 minuti a 200 gradi. Trascorso questo lasso di tempo condite con un filo di aceto balsamico e aggiungete i fiori zallotti e qualche petalo di crisantemo.

Ingredienti tortine con barbabietole

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita
  • 200 gr. di barbabietola precotta
  • 2 gambi di zallotti blossom
  • qualche petalo di crisantemo
  • 30 gr. di burro chiarificato
  • q. b. di aceto balsamico.

Un focus sulla barbabietola

L’ingrediente principale delle tortine con barbabietole e zallotti rimane ovviamente la barbabietola. A tal proposito andrebbe utilizzata la barbabietola precotta, che si trova in comode confezioni sottovuoto. Il sapore della barbabietola è aromatico, leggermente acidulo e capace di risultare gradevole a tutti i palati. Impatta anche dal punto di vista estetico, visto il bel colore fucsia – viola che la caratterizza. La barbabietola inoltre è un alimento salutare, che non dovrebbe mancare nelle diete, siano esse dimagranti o meno. Il profilo nutrizionale è molto buono, soprattutto per quanto concerne i sali minerali. Troviamo infatti dosi straordinarie di potassio, calcio, fosforo e magnesio. Non manca nemmeno lo zinco e il sodio, molto utile al nostro organismo in dosi contenute.

Il colore rosso è dato dalle antocianine, presenti anche in altri alimenti che tendono al viola, come il radicchio e la melanzana. Le antocianine hanno una funzione antiossidante, che aiuta a prevenire il cancro. Per quanto concerne le vitamine, troviamo la vitamina C, che giova al sistema immunitario e aiuta ad assorbire il ferro. Ottimo è anche il contenuto di vitamina A, che fa bene alla vista e ad altri organi. L’apporto calorico infine è molto basso, pari a 43 kcal per 100 grammi.

Cosa sono gli zallotti?

Gli alimenti più strani delle tortine con barbabietole sono gli zallotti, un termine che molti di voi probabilmente non hanno mai sentito nominare. Ebbene, gli zallotti sono i fiori della pianta del basilico africano. Una pianta che cresce soprattutto nel nord Africa, ma è diffusa in tutto il Medio Oriente e persino in Asia. Si differenzia dal nostro basilico per le foglie grandi, di colore verde chiaro e dai bordi frastagliati.

Tortine con barbabietole e zallotti L’aroma è simile al basilico nostrano, ma meno aromatico e più delicato. Le proprietà nutrizionali invece sono del tutto simili, infatti si apprezzano ottime dosi di vitamine, sali minerali, antiossidanti e soprattutto acidi grassi omega tre (presenti raramente nelle piante).

Per quanto concerne gli zallotti in senso stretto, replicano l’assetto nutrizionale delle foglie e in parte anche il sapore. Tuttavia, ripropongono il gusto in chiave ancora più delicata e aromatica. In occasione di questa ricetta gli zallotti vanno aggiunti alla fine a mo’ di guarnizione.

Il ruolo del crisantemo nelle tortine con barbabietole e zallotti

La lista degli ingredienti delle tortine con barbabietole e zallotti comprende anche i petali di crisantemo, un ingrediente poco diffuso nella cucina italiana. Il crisantemo può fornire il suo contributo per valorizzare le insalate, le creme e i dolci. Inoltre insaporisce anche le torte salate, soprattutto se propongono sentori molto tenui, come in questo caso. I petali di crisantemo si fanno apprezzare anche per il loro colore fucsia acceso, che si abbina alla perfezione con questa ricetta.

Nondimeno, i petali di crisantemo giocano un ruolo importante in campo nutrizionale, fino a coinvolgere la medicina naturale. Sono infatti ricchi di acidi benefici, che aiutano a mantenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue e il colesterolo cattivo. L’apporto di vitamine e sali minerali, invece, è limitato benché piuttosto vario. I petali di crisantemo, specie se consumati sotto forma di infuso, aiutano a guarire dal raffreddore e possono persino fungere da antipiretico. In occasione di questa ricetta, proprio come gli zallotti, i crisantemi vengono posti nella fase finale, quando i tortini sono già pronti.

Ricette con pasta sfoglia ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta di borragine e yogurt

Torta di borragine e yogurt, una quiche rustica...

Un focus sulla borragine Vale la pena entrare nel dettaglio di quello che è l’ingrediente principale di questa torta, ovvero la borragine. Si tratta di una pianta aromatica dal forte connotato...

Pizza in padella senza lievito

Pizza in padella senza lievito, una ricetta facile...

Pizza cotta in padella? Sì può fare Il metodo principale per la cottura della pizza è ovviamente nel forno a legna. E’ proprio in questo modo che si garantisce la proverbiale morbidezza,...

Torta salata con fagiolini

Torta salata con fagiolini, una quiche rustica e...

Un focus sui fagiolini Vale la pena parlare dei fagiolini, che rappresentano il tratto distintivo di questa torta salata rispetto alle ricette della medesima categoria. I fagiolini sono teneri (se...