bg header
logo_print

Gnocchi di semolino con mazzancolle, una delizia gratinata

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gnocchi di semolino con mazzancolle
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (6 Recensioni)

Gnocchi di semolino con mazzancolle e carciofi, un meraviglioso primo da forno

Gli gnocchi di semolino con mazzancolle e carciofi sono un primo corposo, che si cuoce quasi interamente al forno e si inserisce nella ricetta dei gratin all’italiana. La texture è sia cremosa che croccante, e si abbina a un impatto visivo niente male, che esalta i colori vivaci delle verdure e quelli più tenui degli altri ingredienti. A dispetto dell’abbondanza di sapori e colori, la ricetta è molto semplice e alla portata di tutti.

L’unico elemento di difficoltà è dato dalla preparazione degli gnocchi, per il resto i condimenti vanno semplicemente saltati in padella. La composizione del piatto ricorda quella della lasagna, infatti va realizzata componendo vari strati. E’ necessario un minimo di manualità e di impegno, ma per il resto è tutto molto semplice. La cottura, infine, avviene al forno, prima con carta forno e poi senza, in modo da favorire una bella gratinatura in superficie.

Ricetta gnocchi di semolino con mazzancolle

Preparazione gnocchi di semolino con mazzancolle

Per preparare gli gnocchi di semolino con mazzancolle e carciofi iniziate proprio dall’impasto degli gnocchi. Versate il latte in una pentola, condite con pochissimo sale e fate bollire. Poi unite la curcuma e la noce moscata. Ora incorporate a pioggia il semolino e la farina di ceci, abbassate il fuoco e mescolate senza smettere, usando un cucchiaio o una spatola in modo da evitare grumi. Fate cuocere per 10 minuti circa. Il composto dovrà diventare abbastanza denso, quindi mescolate energicamente per non farlo attaccare alle pareti della pentola. Terminata la cottura spegnete la fiamma e unite metà del burro che avete a disposizione, 30 grammi di formaggio grattugiato e un tuorlo di uovo per volta. Mescolate ancora e versate il composto sul piano di cucina leggermente bagnato con acqua fredda.

Stendetelo con una spatola inumidita per ricavare una sfoglia spessa 1 cm. Poi fate riposare l’impasto per due ore, infine tagliatelo a piacimento per formare gli gnocchi. Io li taglio a palline, ma potete anche tagliarli a rombi o a quadrati. Fatto ciò, passate agli altri ingredienti. Pulite i carciofi, eliminate le foglie esterne e più coriacee. Tagliate le punte e dividete i carciofi in due, rimuovendo le spine e la barbetta interna. Fate i carciofi a spicchi e immergeteli in acqua e limone per preservarne gusto e colore. Poi rimuovete il guscio dalle mazzancolle e rosolatele con uno spicchio di aglio e un po’ di olio in una pentola antiaderente.

Dopo qualche minuto a fiamma alta, condite con un po’ di sale e di pepe, poi abbassate la fiamma e cuocete ancora per qualche minuto. Infine eliminate l’aglio e mettete da parte. Ora preparate la besciamella. Cuocete i carciofi ben scolati in una pentola con un po’ di olio e uno spicchio di aglio. Continuate la cottura per circa 6 minuti a fiamma bassa, infine unite il prezzemolo tritato e completate la cottura per avere un po’ di croccantezza (all’occorrenza integrate un po’ di acqua). Ora stendete un paio di cucchiai di besciamella sul fondo di una teglia.

La besciamella rimanente, invece, mescolatela con la panna e il Parmigiano grattugiato. Poi formate gli strati alternando una fetta di carciofo, una mazzancolla e uno gnocco, fino a terminare gli gnocchi e le mazzancolle. I carciofi, invece, dovrebbero avanzare. Posizionate i carciofi rimasti nelle zone vuote della teglia. Poi coprite con la besciamella di panna e Parmigiano e applicate la carta da forno sulla teglia. Cuocete per 20 minuti a 180 gradi, poi rimuovete la carta forno e fate gratinare per altri 5 minuti. Servite gli gnocchi di semolino con mazzancolle quando sono ben caldi e buon appetito.

Ingredienti gnocchi di semolino con mazzancolle

  • 200 gr. di farina di ceci
  • 100 gr. di semolino di riso
  • 1 lt. di latte intero consentito
  • 140 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • 120 gr. di burro chiarificato
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 grattatina di noce moscata
  • 1 pizzico di sale
  • 2 carciofi
  • 14 mazzancolle
  • 300 gr. di besciamella consentita
  • mezzo bicchiere di panna da cucina consentita
  • 50 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 limone
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Un condimento dal carattere rustico

Gli gnocchi di semolino con mazzancolle e carciofi sono valorizzati da un condimento molto ricco a base di mazzancolle e carciofi. Le mazzancolle aggiungono un minimo di sapidità, nonché un chiaro sapore di “mare”. Sul piano nutrizionale si distinguono per l’abbondanza di vitamina D, che fa bene al sistema immunitario e per la presenza di grassi benefici, come gli acidi grassi omega tre. Infine apportano una dose non trascurabile di fosforo e di magnesio. Per quanto concerne i carciofi, invece, si apprezza un apporto imponente di vitamina C, quasi al pari degli agrumi. La vitamina C impatta positivamente sul sistema immunitario e aiuta a combattere l’anemia, in quanto favorisce l’assorbimento del ferro.

Sia le mazzancolle che i carciofi vanno cotti in padella con un po’ di aglio e olio extravergine d’oliva, ovviamente previa preparazione. Le mazzancolle vanno private del loro guscio esterno, mentre i carciofi vanno ripuliti delle foglie esterne, delle spine e della barbetta, infine vengono posti in acqua e limone per evitare l’annerimento.

Gnocchi di semolino con mazzancolle

Come preparare la besciamella?

Gli gnocchi di semolino con mazzancolle e carciofi vengono completati da abbondante besciamella, come ci si aspetterebbe da un buon “primo da forno”. Potete acquistare la besciamella al supermercato, ma vi consiglio di prepararla in casa. Preparare la besciamella in casa è facile, divertente e vi permette di esercitare un pieno controllo su ingredienti e sapori. Qui sul sito vi propongo varie ricette per la besciamella, ma vi consiglio questa ricetta sulla besciamella, che spicca per l’assenza di glutine e di lattosio.

Il procedimento è simile a quello delle altre besciamelle, tuttavia la farina standard è sostituita dalla farina di riso, il latte standard dal latte di riso, e il burro dalla ricotta. Non manca poi la noce moscata e un filo di olio extravergine di oliva per amalgamare per bene il tutto. Il risultato è straordinario, in quanto rivela un’intensa cremosità e un sapore equilibrato, tra il corposo e l’acidulo.

Ricette di gnocchi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...