bg header
logo_print

Spaghetti alla spirulina con salmone, un primo che stupisce

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Spaghetti alla spirulina con salmone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Spaghetti alla spirulina con salmone e carciofi, un primo buono e creativo

Gli spaghetti alla spirulina con salmone e carciofi sono uno tra i primi piatti più “strani” che possiate mai assaggiare, d’altronde è sufficiente dare un’occhiata alla foto per capirlo. La pasta è arricchita da una tonalità che varia tra il verde e il blu, dovuta proprio alla commistione con l’alga spirulina. L’alga spirulina agisce leggermente anche sul sapore e vanta ottime proprietà nutrizionali, in quanto è antiossidante e vitaminica. I colori dell’alga spirulina sono valorizzati poi dall’arancione acceso del salmone affumicato e dal verde chiaro dei carciofi. Nel complesso vi è un gradito caleidoscopio di colori, che trasforma questa ricetta in una vera e propria esperienza.

Va detto, poi, che il piatto è anche piuttosto leggera. L’aggiunta dei grassi è ridotta al minimo, mentre gli ingredienti in sé non sono molto calorici, se si esclude il salmone (di cui si utilizzano solo 50 grammi a testa). Gli spaghetti alla spirulina con salmone e carciofi sono adatti a chi soffre di intolleranze alimentari? Per quanto concerne gli intolleranti al lattosio, il semaforo è verde, infatti sono assenti sia il latte che i suoi derivati. Discorso più complesso per i celiaci. Di norma gli spaghetti sono fatti con farine che contengono glutine, quindi dovreste cercare spaghetti che non si limitano a integrare la spirulina, ma che sono anche realizzati con farine gluten-free.

Ricetta spaghetti alla spirulina

Preparazione spaghetti alla spirulina

Per preparare gli spaghetti alla spirulina con salmone e carciofi dovrete iniziare proprio da questi ultimi. Tagliate via le foglie più esterne e dure, poi dividete in due i carciofi e rimuovete la barbetta interna, infine fateli a fette sottili. Versate i carciofi così trattati in una soluzione di acqua e limone, in modo che non diventino scuri e conservino la loro tonalità di verde.

Scaldate un po’ di olio in una padella, aggiungete lo spicchio di aglio, imbionditelo e toglietelo. Ora aggiungete i carciofi, condite con un po’ di sale, un po’ di pepe e cuocete a fiamma media per 15 minuti circa. Intanto tagliate a tocchetti il salmone e portate a bollore l’acqua in una pentola.

Cuocete gli spaghetti al dente e scolateli per bene, poi fateli saltare con i carciofi, aggiungendo il salmone e condendo con un filo di olio extravergine di oliva. Servite e buon appetito.

Ingredienti spaghetti alla spirulina

  • 320 gr. di spaghetti alla spirulina Felicia
  • 2 carciofi
  • 200 gr. di salmone affumicato
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe.

Le proprietà dei carciofi

In questi spaghetti alla spirulina senza glutine un ruolo di primo piano è giocato dai carciofi. Questi rappresentano il condimento più corposo della ricetta, che equilibra i sapori delicati degli spaghetti e persino del salmone. Ovviamente i carciofi vanno ben puliti, ossia vanno tolte le foglie più coriacee. Poi si tagliano in due, si elimina la barbetta interna e si fa tutto a fette sottili. Le fettine di carciofi vengono poi cotte in un leggero soffritto di aglio, che andrà eliminato a fine cottura. Su questa base, poi, si salterà la pasta insieme al salmone.

I carciofi sono protagonisti di molte ricette della cucina italiana, e in particolare di quella laziale. Possono dunque dire molto in cucina, ma possono farlo anche sul piano nutrizionale, infatti sono ricchi di vitamina C (che potenzia il sistema immunitario) ma anche di potassio, calcio e altri minerali. Infine l’apporto calorico è molto basso, pari a 47 kcal per 100 grammi. L’unico vero difetto dei carciofi è che tendono ad annerirsi, proprio per questo andrebbero immersi in acqua e limone prima della cottura. In questo conservano un bel colorito verde chiaro.

Un focus sul salmone

Vale la pena parlare anche del salmone, un altro ingrediente fondamentale di questa ricetta a base di spaghetti alla spirulina. In questo caso va utilizzato il salmone affumicato, che non richiede cottura e può essere inserito alla fine, al momento del “salto della pasta”. Il salmone è uno dei pesci più apprezzati in cucina, infondo è buono, facile da sfilettare e molto versatile.

Spaghetti alla spirulina con salmone

Inoltre è anche prezioso dal punto di vista nutrizionale. Il riferimento è all’abbondanza di vitamina D, una sostanza rara che impatta in maniera radicale sul sistema immunitario. Il salmone è ricco anche di fosforo, tipico dei prodotti tipici e importante per le facoltà mentali.

Il salmone ha però un difetto, ossia è un po’ grasso. L’apporto calorico, infatti, supera le 200 kcal per 100 grammi. In compenso i grassi sono benefici, in quanto fanno parte della categoria omega 3, che giova al  cuore e allontana lo spettro delle patologie cardiache.

Come preparare il condimento degli spaghetti con alga spirulina?

Preparare gli spaghetti alla spirulina è abbastanza semplice e veloce, infatti il condimento si prepara entro il tempo necessario alla cottura della pasta. L’unico elemento di difficoltà, se così si può chiamare, è dato dalla pulitura del carciofo, che richiede più passaggi. Ad ogni modo il condimento va realizzato passando in padella i carciofi su un leggero soffritto di aglio, che va poi tolto. In questa fase è bene condire con un po’ di sale e di pepe.

Una piccola parentesi sull’aglio. Per quanto sia considerato pericoloso per l’alto e pesante da digerire, l’aglio può impreziosire i piatti senza effetti collaterali se viene ben trattato. La rosolatura, per esempio, deve avvenire a fiamma bassa. Non va dimenticato, poi, che l’aglio fa anche bene alla salute in quanto ha un elevato valore nutrizionale. Una volta pronti i carciofi si salta la pasta e si aggiunge il salmone tagliato a tocchetti. Infine si condisce con un filo di olio extravergine di oliva e il gioco è fatto. Mi raccomando, la pasta deve essere scolata al dente visto che viene saltata in padella per un paio di minuti a fiamma bassa.

Io ho utilizzato un tipo di pasta alla spirulina preparata con la farina di riso integrale bio che è naturalmente priva di glutine. E’ stata utilizzata la spirulina di Apulia Kundi, una piccola realtà sempre pugliese come Felicia.

Ricette con la spirulina ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...