bg header
logo_print

Bowl con fontina e fichi, un pasto con formaggi e frutta secca

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bowl con fontina
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Bowl con fontina e fichi, come valorizzare formaggi e frutta secca nella stessa ricetta

La bowl con fontina con fichi dall’esterno assomiglia alla classica insalata, in realtà è un ottimo piatto completo, che apporta tutti i nutrienti necessari a una dieta equilibrata. I carboidrati sono forniti dal riso basmati, le proteine sono apportate dai germogli di soia e dalla fontina. La ricetta abbonda anche di grassi benefici, offerti dalle noci, nonché di antiossidanti apportati dalla curcuma. Questa viene utilizzata principalmente per cuocere il riso, ma riesce comunque a trasmettere sentori, colori e sostanze nutrienti.

A proposito del riso, consiglio di utilizzare il riso Basmati. Questo tipo di riso spicca per la consistenza decisa e per le dimensioni notevoli, tali da renderlo perfetto con altri ingredienti, piuttosto che per risotti o minestre. Per quanto concerne la cottura è sufficiente lavare per bene il riso Basmati per liberarlo del poco amido che contiene, e procedere poi con la normale lessatura. Qualche minuto prima della cottura si integrano un po’ di curcuma e un rametto di rosmarino.

Ricetta bowl con fontina

Preparazione bowl con fontina

Per preparare la bowl con fontina e fichi iniziate dal riso. Immergetelo in una pentola piena d’acqua e cuocetelo. Poco prima di terminare la cottura arricchitelo con la curcuma in polvere. Infine scolate il riso e tenetelo da parte al caldo.

Ora pulite con cura i germogli di soia, poi immergeteli in tanta acqua poco salata e riscaldata. Dopo qualche minuto scolateli per bene. Poi pulite la verdura (il songino o la valeriana), lavatela e asciugatela per bene. Intanto togliete la crosta dalla fontina e fatela a dadini. Poi lavate i fichi e tagliateli a spicchi, conservando la buccia. Infine concludete versando in una grande terrina tutti gli ingredienti. La vostra bowl è pronta per essere gustata.Ora pulite con cura i germogli di soia, poi immergeteli in tanta acqua poco salata e riscaldata. Dopo qualche minuto scolateli per bene. Poi pulite la verdura (il songino o la valeriana), lavatela e asciugatela per bene. Intanto togliete la crosta dalla fontina e fatela a dadini. Poi lavate i fichi e tagliateli a spicchi, conservando la buccia. Infine concludete versando in una grande terrina tutti gli ingredienti. La vostra bowl è pronta per essere gustata.

Ingredienti bowl con fontina

  • 240 gr. di riso Basmati
  • 150 gr. di germogli di soia
  • 150 gr. di valeriana o songino
  • 120 gr. di fontina valdostana
  • 4 fichi
  • una manciata di noci pecan
  • 2 cucchiai di sciroppo di agave
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 1 pizzico di sale.

La fontina, un formaggio davvero speciale

La fontina incide parecchio sul risultato finale di questa bowl in quanto aggiunge un sapore corposo e lievemente aromatico, nonché una tonalità tra il bianco e il giallo. La consistenza è nella media, a meno che non si opti per varianti molto stagionate. In occasione di questa ricetta la fontina viene tagliata a dadini. La fontina viene utilizzata soprattutto per la sua scioglievolezza e per la capacità di fondere in fretta, producendo una texture cremosa.

In quanto a proprietà nutrizionali, la fontina non ha nulla da invidiare agli altri formaggi, anzi si pone quasi allo stesso livello del Parmigiano Reggiano, che è considerato il prodotto lattiero – caseario più nutriente in assoluto. Anche in questo caso troviamo un’abbondante dose di proteine, che sfiora i 30 grammi ogni 100, come anche il calcio, che fa bene alle ossa e ai denti. Anche i grassi sono presenti, a tal punto che l’apporto calorico non scende mai al di sotto delle 380 kcal per 100 grammi. Ovviamente l’apporto calorico è superiore nelle varietà più stagionate, posto che il tempo minimo è di tre mesi.

Valeriana o songino, quale scegliere?

La bowl con fontina contiene anche della verdura. In questo caso dovreste scegliere tra la valeriana e il songino, che sono comunque due specie imparentate. La valeriana ha un sapore dolce e quasi aromatico. Il songino invece ha un sapore più corposo e simile alla lattuga, per quanto meno accentuato. Sul piano cromatico le due verdure si assomigliano in quanto sono capaci di esprimere un’intensa tonalità di verde.

Bowl con fontina

Anche il profilo nutrizionale è simile. A fronte di un apporto calorico minimo, che non supera le 20 kcal per 100 grammi, si segnalano ingenti dosi di vitamina C, che fa bene al sistema immunitario e favorisce l’assorbimento del ferro. Stesso discorso per alcuni sali minerali, come il calcio e il potassio. In particolare il songino è ricco di fibre, inoltre va evidenziata la presenza dell’inulina, un tipo di fibra che stimola il senso di sazietà. Non è un caso, quindi, che il songino venga spesso inserito nelle diete dimagranti. Il songino viene considerato anche un valido sostituto della lattuga, dunque è perfetto per le insalate e per i contorni.

Un focus sulle noci pecan

Uno dei pregi della bowl con fontina è la capacità di far interagire tra di loro ingredienti che, sulla carta, sono molto diversi tra di loro. Ciò è dimostrato dalla presenza delle noci pecan, che sono delle noci a tutti gli effetti e allo stesso tempo riescono a valorizzare persino la frutta fresca e la verdura. Le noci pecan sono originarie del nord America, ma da qualche tempo a questa parte si sono diffuse anche dalle nostre parti. Si fanno apprezzare per il sapore dolce e leggermente aromatico, che ricorda vagamente la nocciola e il burro.

Le noci pecan sono grasse, come tutta la frutta secca del resto. Tuttavia i loro grassi sono benefici in quanto supportano il cuore e aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo, contribuendo alla prevenzione di infarti ed ictus. Ad ogni modo l’apporto calorico è consistente e sfiora le 700 kcal per 100 grammi. Per il resto le noci pecan si fanno apprezzare per la vitamina E, che esercita una buona funzione antiossidante, nonché per i sali minerali, come il potassio, il fosforo e il selenio. Quest’ultima sostanza giova parecchio al sistema immunitario.

Ricette con fichi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di tacchino e fagiolini

Insalata di tacchino e fagiolini, una ricetta light...

Perché preferire il tacchino al pollo? Spesso preferire il tacchino al pollo è una questione di gusto, ma non di rado la questione è oggettiva. In questa insalata di tacchino e fagiolini la...

Insalata di abalone

Insalata di abalone, un contorno dal sapore esotico

Un focus sull’abalone Nonostante l’abbondanza di ingredienti, il protagonista di questa insalata rimane l'abalone. E’ un frutto di mare pregiato, in quanto difficile da pescare e situato...

Insalata di noodles croccanti

Insalata di noodles croccanti, un’idea per un pasto...

Insalata di noodles croccanti, un mix sapiente di carne e pesce L’insalata di noodles è una ricetta coraggiosa ed azzeccata, infatti non teme di innovare e di sfatare alcuni tabù culinari, come...