bg header
logo_print

Torta di prugne, un dolce veloce e squisito

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta di prugne
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.3/5 (3 Recensioni)

Torta di prugne, le idee più semplici sono le migliori

La torta di prugne è un’idea semplice per uno snack facile e veloce, che possa apportare i nutrienti giusti ed allietare il palato. La ricetta si regge su una lista di ingredienti facilmente reperibili, che si armonizzano tra di loro, fornendo un sapore equilibrato e in grado di farsi apprezzare da tutti. Per quanto riguarda la base, l’ideale sarebbe utilizzare una normale pasta sfoglia. Va bene anche quella acquistata al supermercato, a patto che sia di qualità. Se siete celiaci o soffrite di intolleranza alimentare al glutine, acquistate pure una pasta sfoglia alternativa, senza glutine. Di norma, infatti, sono buone come quelle “normali”. Le protagoniste della ricetta rimangono le prugne, dei frutti dai mille benefici, apprezzati per il loro gusto ora zuccherino ora acidulo e per le loro proprietà lassative.

In realtà non sono esattamente lassative, ma aiutano a digerire, in virtù dell’abbondanza di fibre e di alcune sostanze specifiche. Le prugne sono ricche anche di vitamine e sali minerali. In particolare, si segnala una presenza importante di vitamina C, che aiuta il sistema immunitario a difendere l’organismo da batteri e virus. Non manca il potassio, che interviene in molti processi organici, e in particolare quelli legati alla pressione del sangue. L’apporto calorico può sembrare elevato rispetto agli altri frutti, ma è basso in senso assoluto. Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare le prugne rosse, che presentano un sapore più equilibrato. Il colore rosso è determinato dalla presenza delle antocianine che contrastano i tumori. Il trattamento che la ricetta riserva alle prugne è abbastanza semplice, basta pulirle, pelarle, denocciolarle, tagliarle in due e porle sulla base.

Ricetta torta di prugne

Preparazione torta di prugne

Ecco come preparare la torta di prugne. Stendete il primo roto di pasta sfoglia in una teglia già rivestita con carta da forno e fatela riposare per un po’. Intanto inserite gli amaretti in un sacchetto e schiacciateli con un mattarello fino a ridurli in briciole grossolane. Le prugne fresche, invece, pelatele, tagliatele in due ed eliminate il nocciolo. Poi stendete a parte il secondo rotolo di pasta sfoglia.

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Ora non rimane che assemblare la torta. Sul primo strato di pasta sfoglia distribuite gli amaretti, poi le prugne con la superficie piatta rivolta verso il basso, poi lo zucchero di canna e infine la cannella. Apponete il secondo strato di pasta sfoglia e rimboccate i bordi in eccesso. Sigillate per bene la torta premendo per bene con le dita.

Infine, mettete la torta in forno ventilato già caldo e cuocete a 180 gradi per 30 minuti. Quando la torta è pronta, non sformatela subito, ma attendete che si sia completamente raffreddata. E’ una torta da mangiare a temperatura ambiente e volendo potete servire tagliata a fettine con una spolverata di zucchero a velo accompagnata da una tazza di tè. Se la servite a fine pasto invece abbinate un bicchiere di passito se gli ospiti sono adulti.

Ingredienti torta di prugne

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare consentita
  • 14 amaretti consentiti tritati
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 spolverata di cannella
  • 12 prugne rosse fresche.

Perché abbiamo usato gli amaretti?

Gli amaretti giocano un ruolo di primo piano nella ricetta della torta di prugne. Nello specifico, vengono sbriciolati in maniera grossolana con un batticarne e posti sulle prugne. La loro presenza rende la torta di prugne più complessa in termini di gusto, ma ancora più buona. Il loro gusto, a metà strada tra il dolce e l’amaro, valorizza le prugne e la pasta sfoglia. Vanno comunque rispettate le dosi, in quanto gli amaretti possono coprire gli altri sapori. Gli amaretti possono essere preparati anche in casa. Quasi ogni regione ha la sua ricetta, sebbene sia possibile distinguere tre grandi filoni: piemontese, ligure e siciliano. Di norma sono preparati con mandorle, albumi d’uovo e zucchero. Il risultato è un biscottino dolce con il retrogusto gradevolmente amaro, che è capace di esprimere una certa morbidezza.

Torta di prugne

Gli amaretti sono biscotti calorici, sebbene contengano raramente farina. D’altronde le mandorle sono ricche di grassi. Questo non è un elemento negativo, dal momento che i grassi presenti sono in realtà benefici, soprattutto per il cuore e per la circolazione. Per quanto riguarda l’albume, va detto che non è grasso come il tuorlo, ma è molto valido dal punto di vista nutrizionale. Gli altri ingredienti, che possono essere considerati facoltativi, non spostano più di tanto gli equilibri. Troviamo, infatti, la farina di cocco, il marzapane e, più raramente, i semi oleosi.

Il ruolo della cannella

La lista degli ingredienti della torta di prugne prevede anche l’uso della cannella. Si tratta di una delle spezie più consumate e apprezzate in assoluto. E’ una spezia che aromatizza, come dovrebbero fare tutte le spezie, e allo stesso tempo dolcifica (non come lo zucchero e il miele). Non stupisce, dunque, che la cannella sia integrata in molte ricette di pasticceria. Spesso e volentieri, però, è utilizzata anche nei secondi di carne per conferire un forte carattere agrodolce. La cannella è un ingrediente prezioso non solo per la gastronomia, ma anche in termini salutistici. Infatti, contiene molte sostanze antiossidanti, che aiutano a prevenire il cancro. Inoltre, è in grado di alleviare il dolore cronico e aiutare l’organismo a smaltire più in fretta le infiammazioni.

La cannella abbonda anche in vitamine e sali minerali, in proporzioni simili a quelle della frutta e della verdura. Ma quanta cannella è opportuno utilizzare? E’ bene non esagerare con il suo utilizzo, infatti è comunque una spezia e quindi capace di coprire gli altri ingredienti. A tal proposito, non dovete esagerare nemmeno con lo zucchero, due cucchiai per l’intera torta sono più che sufficienti. A proposito di zucchero, potete utilizzare quello bianco o quello grezzo. Sul piano nutrizionale non cambia nulla, ma cambia molto in termini di sapore. Lo zucchero grezzo, infatti, presenta dei residui di melassa che gli conferiscono un sentore di caramello.

Ricette con prugne ne abbiamo? Certo che si!

4.3/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crostata banane e cioccolato

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Come preparare la pasta frolla? La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con...

Muffin alle mele e farina di patate

Muffin alle mele e farina di patate, dei...

I pregi della farina di patate La farina di patate incide parecchio sull’impasto dei muffin alle mele, anche perché se ne utilizza una quantità importante. E’ frutto del processo di...

Viennetta fatta in casa

Viennetta fatta in casa alla panna, una ricetta...

Quale cioccolato fondente utilizzare? Tra gli ingredienti più importanti della mia viennetta fatta in casa spicca il cioccolato fondente. Esso compare in due momenti distinti: durante la...