bg header
logo_print

Pasta con pomodorini confit e tonno, un primo unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pasta con pomodorini confit e tonno
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Pasta con pomodorini confit e tartare di tonno, un primo leggero e sostanzioso

La pasta con pomodorini confit e tartare di tonno è un primo piatto semplice, che rende molto sotto tutti i punti di vista. E’ un piatto bello da vedere con il rosso del pomodorini, che rincorre il rosa del tonno. E’ un primo delizioso in quanto alterna i sapori vagamente dolci dei pomodorini con quelli decisamente più aromatici delle erbe e della tartare. Questa ricetta è leggera in quanto non prevede l’aggiunta di molti grassi (giusto un po’ di olio) e condimenti pesanti.

E’ un piatto facile da preparare in quanto la tartare non richiede chissà quale impegno, e lo stesso si può dire dei pomodorini. Per l’occasione consiglio di utilizzare la pasta Irollo nel formato che più preferite. Irollo è un pastificio che coniuga il rispetto della tradizione con le necessità dei celiaci e degli intolleranti al glutine, infatti realizza pasta gluten-free di assoluta qualità. Questo brand utilizza la farina di riso e la farina di mais, che rappresentano un’accoppiata perfetta in quanto a resa e gusto. Il sapore è infatti solo leggermente diverso rispetto a quello della pasta standard, ma è comunque apprezzabile da tutti i palati.

Ricetta pasta con pomodorini confit

Preparazione pasta con pomodorini confit

Per preparare la pasta con pomodorini confit e tartare di tonno dovrete iniziare da quest’ultima. Il tonno deve essere freschissimo, visto che di fatto viene consumato crudo. Tuttavia, se non l’ha fatto già il negoziante, è necessario lasciarlo per 48-96 ore nel congelatore.

Ad ogni modo il procedimento per la tartare è il seguente. Tagliate il tonno a dadini regolari e mettetelo in una ciotola con due cucchiai di olio, un po’ di pepe e un po’ di sale. Cuocete la pasta in acqua un po’ salata, poi scolatela e saltatela in padella con i pomodorini confit, l’olio e le erbe aromatiche lavate e ben sminuzzate. Infine impiattate la pasta e conditela con la tartare di tonno. Ora portate il piatto in tavola e buon appetito!

Ingredienti pasta con pomodorini confit

  • 320 gr. di pasta Irollo
  • 1 teglia di pomodorini confit (vedi ricetta pomodori confit)
  • 200 gr. di tartare di tonnoq. b. di erbe aromatiche a piacere (timo
  • aneto etc.)
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di sale
  • q. b. di pepe.

La tartare di tonno, un accompagnamento ideale

Il condimento di questa pasta con pomodorini confit è semplice e di grande impatto. In larga parte è formato dai pomodorini confit e dalla tartare di tonno. Realizzare la tartare di tonno è molto semplice, basta tagliare il pesce a cubetti e mescolarlo all’olio, sale e pepe. Ovviamente il tonno deve essere molto fresco, d’altronde viene consumato crudo. Vi consiglio inoltre di sottoporre il tonno ad un minimo di trattamento freddo, che prevede il congelamento per circa due o quattro giorni. Nella maggior parte dei casi è lo stesso negoziante a procedere in tal senso, ma è meglio verificare e, nel caso, provvedere in prima persona con il freezer domestico.

Perché abbiamo scelto proprio il tonno? La risposta è semplice, perché è buono e si abbina alla perfezione con i pomodori. Tra l’altro è anche molto nutriente. Può vantare un eccellente apporto di proteine, fosforo (che va bene alle facoltà mentali) e vitamina D, una sostanza fondamentale per il sistema immunitario. Contiene anche una certa quota di grassi benefici omega 3, in grado di giovare al cuore riducendo il rischio di malattie cardiache. Per quanto riguarda l’apporto calorico un etto di tonno fresco si attesta sulle 160 kcal.

Quali erbe usare per la pasta con pomodorini confit?

Il condimento della pasta con pomodorini confit e tartare di tonno si compone anche di alcune erbe aromatiche, che vengono saltate insieme agli altri ingredienti e a un po’ di olio. Quali erbe aromatiche scegliere? Ovviamente avete ampio margine di discrezione in merito. Potete optare per erbe aromatiche “classiche”, come l’origano e il rosmarino, che si sposano molto bene con il tonno e i pomodori. Potete anche fare una scelta più particolare, utilizzando erbe un tantino più insolite, come il timo e l’aneto.

Pasta con pomodorini confit e tonno

Il timo aggiunge un tocco di freschezza alla pasta, in virtù dei sentori che ricordano il limone. L’aneto, invece, ricorda un po’ l’anice e un po’ il finocchio. Le erbe che ho citato (origano e rosmarino compresi) non si limitano ad insaporire, ma aumentano lo spessore nutrizionale della ricetta. Oltre ad apportare il consueto carico di vitamine e sali minerali, sono ricche di antiossidanti, delle sostanze che fanno bene al cuore e aiutano il nostro organismo a prevenire alcuni tipi di cancro.

Come preparare i pomodorini confit?

I protagonisti di questa pasta, almeno per quanto concerne il condimento, sono i pomodorini confit. Su questo sito ho descritto passo passo la ricetta dei pomodorini confit, ma ci tengo comunque a riportarne i punti salienti. Per preparare i pomodorini confit è necessario tagliarli in due e posizionarli su una teglia, con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Dopodiché si condiscono con un po’ di sale, ingredienti aromatici (aglio compreso) e zucchero. Lo scopo di questo condimento è quello di fornire sentori speziati e vagamente dolci. Poi si passa alla cottura, che è in realtà una specie di essiccazione. Infatti vanno tenuti nel forno per ben due ore a temperatura bassa, pari a 140 gradi.

In questo modo i pomodorini conservano il loro sapore, che risulterà concentrato e valorizzato da elementi dolci. Anche le proprietà nutrizionali vengono mantenute intatte. Il riferimento è all’abbondanza di vitamina C, che fa bene al sistema immunitario e aiuta il corpo ad assorbire il ferro. I pomodorini contengono anche tanti sali minerali (come il potassio) e alcuni antiossidanti, come il licopene. Il licopene è inoltre responsabile del colore rosso di tutte le varietà di pomodoro. Una volta pronti, i pomodorini confit vanno semplicemente saltati in padella insieme all’olio, alle erbe aromatiche e alla tartare di tonno. Infine va messo tutto sulla pasta come condimento.

Ricette con il tonno ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...