Coulis di frutta (Ribes, lamponi, kiwi, fragoline, etc…)

  • Porzioni per
    1/2 litro
  • Tempo Totale
    30 Minuti
coulis di fragole

Il succo del limone aiuta a conservare il colore della frutta e a non annerire

“Coulis” è un termine che arriva dai nostri vicini francesi che sta ad indicare una salsa utilizzata per guarnire o accompagnare dei dessert, cheese cake, torte, panne cotte, gelati o dolci al cucchiaio. E’ una preparazione molto genuina, semplicissima e veloce da preparare.

Ci sono due metodi per una buona riuscita della coulis: a crudo e a caldo e tra le due io sinceramente uso sempre e solo quella a freddo.

Si possono fare anche coulis a base di verdura che vengono solitamente usate per accompagnare piatti di carne o di verdura. Alcuni la usano anche come basi per zuppe o salse.

La coulis si può ottenere facilmente in due modi: a crudo, frullando gli ingredienti e filtrando il composto ottenuto, oppure mediante una breve cottura della frutta o della verdura. Ora non rimane che approfondire le straordinarie proprietà degli ingredienti! Siete pronti a seguirmi nelle prossime righe?

Gli straordinari benefici dei ribes

Parlare di questa coulis e delle proprietà dei suoi ingredienti significa partire dai benefici dei ribes. Quali sono? Tra i più importanti è possibile ricordare il ruolo fondamentale nel rafforzamento del sistema immunitario. Le proprietà specifiche cambiano a seconda che si parli di ribes rosso o ribes nero. Nel primo caso è possibile ricordare anche un’importante quantità di vitamina K, fondamentale per la salute delle ossa, che vengono protette grazie all’eliminazione del calcio attraverso le urine.

Cosa si può dire, invece, sulle proprietà del ribes nero? In questo caso si parla prima di tutto della presenza di vitamina C, un eccellente antiossidante. Le foglie del ribes nero, inoltre, favoriscono la depurazione del corpo grazie al contenuto di triterpeni e polifenoli.

Perché fa bene mangiare kiwi?

Tra gli ingredienti di questa coulis alla frutta possono essere compresi anche i kiwi. Perché fa bene mangiarli? Tra le loro proprietà principali è presente il contenuto di vitamina C. L’assunzione di un kiwi al giorno permette di soddifare il fabbisogno quotidiano di questa straordinaria straordinaria sostanza, importante per il sistema immunitario e per il contrasto ai radicali liberi, il che è sinonimo di prevenzione dei tumori e di controllo dell’invecchiamento.

Concludo ricordando che questa ricetta prevede lo zucchero di canna in quanto si tratta di una soluzione molto più nutriente rispetto a quello bianco raffinato. Inoltre, vista appunto la mancanza del processo di raffinazione, non sono presenti sostanze chimiche pericolose.

Cosa ne pensate? Non avete già l’acquolina in bocca e la voglia di preparare questa coulis che sa di estate?

Ingredienti per 1/2 litro

  • 500 g ribes, fragole, kiwi, lamponi, etc
  • 150 gr zucchero di canna bianco
  • il succo di 1 limone

Procedimento

  1. Lavate molto bene la frutta che intendete utilizzare e mettetela nel bicchiere del frullatore fino che avrete ottenuto una consistenza cremosa, aggiungete il succo di 1/2 limone in modo che la frutta non annerisca e continuate a frullare finché non otterrete una purea omogenea.

    A questo punto fitrate il tutto con un colino e aggiungete lo zucchero a velo, mescolate fino ad ottenere la consistenza desiderata ed è già pronta per essere utilizzata.

La quantità di zucchero varia a seconda del tipo di frutta, se vedete che è troppo liquida aggiungete ancora un cucchiaio

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *