bg header
logo_print

Frullato al tè matcha con cioccolato, un arcobaleno di sapori

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Frullato al te matcha con cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 02 min
cottura
Cottura: 00 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 1 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Frullato al tè matcha con cioccolato e menta, una bevanda unica

Il frullato al tè matcha con cioccolato e menta è una bevanda molto gustosa per iniziare bene la giornata, che spicca rispetto agli altri frullati per almeno due motivi. In primo luogo vanta un’ottima resa visiva, colorata e molto variegata. Inoltre, è realizzato con ingredienti che a primo acchito sembrano slegati tra loro, ma che in realtà rilevano combinazioni interessanti e apprezzabili da tutti i palati. La lista comprende, infatti, il latte di cocco, il tè verde matcha, la vaniglia, lo sciroppo d’acero e la menta. Per una volta, la celebre erba aromatica non è impiegata solo come guarnizione ma anche come ingrediente della preparazione. La guarnizione, di contro, è data dalle gocce di cioccolato, che rappresentano un po’ la ciliegina sulla torta. Il sapore che emerge di più è comunque quello del latte di cocco.

Il latte di cocco può essere consumato da chiunque, ma soprattutto da vegani e da intolleranti al lattosio. Questo tipo di latte, infatti, fa parte delle bevande vegetali del tutto prive di lattosio. E’ anche nutriente in quanto contiene la vitamina C (che stimola le difese immunitarie), potassio e magnesio, sostanze che intervengono in  molti processi dell’organismo e fungono da ricostituente. L’unico difetto consiste nell’apporto calorico, che è superiore a quello del latte normale. Tuttavia, basta consumarlo con moderazione per ovviare a questo problema. Anche la menta emerge tra i sentori di questo frullato, aggiungendo un aroma in più e una freschezza spiccata. Inoltre, contribuisce anche sul piano nutrizionale, viste le proprietà che può vantare. Oltre al classico bagaglio di vitamine e sali minerali, ha anche un certo potere digestivo e depurativo.

Ricetta frullato al tè matcha con cioccolato

Preparazione frullato al tè matcha con cioccolato

Per preparare il frullato al tè matcha con cioccolato e menta versate tutti gli ingredienti in un frullatore, ad esclusione delle gocce di cioccolato e delle foglie di menta. Frullate il tutto fino ad ottenere una consistenza cremosa e liscia.

Infine, unite le gocce di cioccolato (o la granella di nocciole) e una foglia di menta. Servite nel bicchiere o in una tazza da tè e buon relax.

Ingredienti frullato al tè matcha con cioccolato

  • 1 tazza di latte di mandorla o latte di cocco non zuccherato
  • 1 cucchiaino di tè matcha verde
  • mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un cucchiaio di sciroppo d’acero
  • un quarto di cucchiaino di estratto di menta piperita
  • 10 gr. di gocce di cioccolato o granella di nocciole
  • q. b. di foglie di menta e cubetti di ghiaccio.

Un focus sul tè matcha

Anche il tè matcha ricopre un ruolo fondamentale per questo frullato. In un certo senso lo rende ancora più speciale, specie se si considera che questo peculiare tipo di tè non si è ancora diffuso a macchia d’olio dalle nostre parti. E’ un’istituzione in Giappone, dove è presenza fissa di bar e caffè. La particolarità tè matcha, dal punto di vista meramente gastronomico, è legata alla sua capacità di interagire con preparazioni dolci. La combinazione perfetta, e più apprezzata, è quella del tè matcha con il latte, un mix che ottimamente anche se il latte è vegetale, come in questo caso.

Il tè matcha spicca per l’aroma neutro, ma riconoscibile. Inoltre, il suo profilo nutrizionale è davvero eccellente, in quanto ingloba tutte le proprietà benefiche del tè: è depurante, detossinante, digestivo e rilassante. A suo modo è anche stimolante per la presenza della teina, che contribuisce alla concentrazione e alla stimolazione delle facoltà mentali. Il tè matcha si ottiene per mezzo di un procedimento quasi esclusivo. Le foglie, infatti, vanno pressate, affumicate e fatte riposare in una posizione arrotolata. Esistono tante versioni di tè matcha, che vengono anche colorate da sostanze naturali. Per questa ricetta, vi consiglio il tè matcha verde, ossia nella sua forma originale.

Frullato al te matcha con cioccolato

Il ruolo della vaniglia e dello sciroppo d’acero

Il frullato al tè matcha con cioccolato e menta è in grado di esprimere una certa dolcezza. Il merito non va tanto al latte di cocco, che va impiegato nella sua variante non zuccherata, bensì a due ingredienti particolari: lo sciroppo d’acero e la vaniglia. Lo sciroppo d’acero è il classico condimento “americano” dei pancake, che ricorda un po’ il miele in quanto dolcifica e insaporisce  allo stesso tempo. Stesso discorso per la vaniglia, una spezia che conferisce dolcezza.

Lo sciroppo d’acero e vaniglia sono ingredienti a loro modo salutari, sebbene siano attorniati da una nomea non sempre positiva. Di base sono calorici, mentre nella pratica si utilizzano dosi così ridotte da risultare sostanzialmente innocue per la linea. In compenso sono ricche di sostanze benefiche. Lo sciroppo d’acero, infatti, contiene tanti sali minerali, alcuni di questi piuttosto rari. La vaniglia, invece, contiene la vanillina, una sostanza aromatica che aiuta a prevenire il cancro, difendendoci dall’azione dei radicali liberi, e svolge anche una blanda funzione anti-age.

Una guarnizione davvero perfetta

La guarnizione del frullato al tè matcha è garantita dalle gocce di cioccolato. A tal proposito, potete utilizzare il cioccolato che preferite, al latte, bianco o fondente. Io consiglio di puntare su quest’ultimo, in quanto esprime sentori più forti e contiene dosi maggiori di cacao. Il cioccolato fondente è l’alimento più amato del pianeta, ed è anche salutare. Certo è calorico, più del cioccolato al latte se la percentuale di cacao è alta, ma è ricco di sali minerali e antiossidanti, che ci proteggono dal cancro.

Il cioccolato, inoltre, fa bene all’umore e rende felici, un concetto non solo dettato dalle nostre sensazioni, ma avvalorato da recenti conferme scientifiche. Se non gradite il cioccolato fondente o volete provare qualcosa di diverso, potete sostituirlo con la granella di nocciole. Anch’essa ha il suo perché, e non solo in termini di gusto. La nocciola fa bene alla salute in quanto è ricca di grassi benefici, che giovano al cuore e alla circolazione del sangue.

Ricette con tè matcha ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...

Frappe al gianduia

Frappè al gianduia, una versione che sa di...

Come fare un frappè perfetto? Ecco qualche trucchetto Preparare il frappè al gianduia è semplicissimo, basta versare tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a quando non si ottiene...

Sciroppo di tamarindo

Sciroppo di tamarindo, una preparazione dal gusto unico

Tutta la bontà del tamarindo e le sue proprietà nutrizionali Lo sciroppo di tamarindo ci da modo di approfondire l’argomento su un frutto particolare che si differenzia dagli altri sotto tutti i...