bg header
logo_print

Fiori di banano fritti, un primo che non ti aspetti

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fiori di banano fritti
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (10 Recensioni)

Fiori di banano fritti, un piatto esotico

Oggi vi presento i fiori di banano fritti, un piatto esotico e che propone sapori atipici rispetto alla gastronomia mediterranea. In primis, perché dalle nostre parti i fiori di banano sono una rarità. Secondariamente, perché lo schema del piatto è tipico delle cucine asiatiche: un ingrediente fortemente speziato accompagnato da abbondante riso bianco. La ricetta è comunque molto semplice da realizzare, infatti si tratta di pulire il riso dall’amido, cuocerlo in acqua e intanto pulire i fiori di banano e friggerli. Si procede infine con la composizione del piatto, che vede le foglie esterne fungere da contenitore, mentre il riso e i fiori di banano da portata principale.

Ricetta fiori di banano fritti

Preparazione fiori di banano fritti

Per preparare i fiori di banano fritti iniziate lavando il riso sotto l’acqua per almeno tre volte. Si tratta di un accorgimento fondamentale in quanto rimuove l’amido e impedisce che i chicchi si compattino tra di loro in fase di cottura. Poi trasferite il riso in una grande pentola, aggiungete l’acqua, un pizzico di sale e accendete il fuoco. Portate ad ebollizione, poi abbassate la fiamma, coprite con il coperchio e cuocete per 10 minuti. Infine, spegnete la fiamma e fate riposare il riso per 5 minuti, senza togliere il coperchio.

Occupatevi ora dei fiori di banano. Rimuovete le grandi foglie esterne e mettetele da parte. La polpa, invece, tagliatela a julienne e friggetela in olio ben caldo per un paio di minuti. Scolate la polpa fritta e fatela riposare sulla carta assorbente da cucina. Infine, passatela con rapidità in un mix di spezie, quasi come fosse del pangrattato. Ora servite i fiori di banano fritti insieme al riso, utilizzando le foglie come “piatto”, così come vedete in foto.

Ingredienti fiori di banano fritti

  • 3 fiori di banano
  • q. b. di coriandolo
  • curcuma e cumino in polvere
  • 240 gr. di riso Basmati
  • 480 ml. di acqua
  • 1 pizzico di sale.

Cosa sono nello specifico i fiori di banano? Beh dimenticate l’aspetto dei fiori tradizionali, in quanto hanno poco a che vedere con essi. Si presentano con i petali chiusi verso l’interno. La parte commestibile è il cuore, che può essere lessato o fritto. Anche sul piano nutrizionale i fiori di banano sono capaci di sorprendere, infatti sono incredibilmente nutrienti. Contengono tante proteine, quasi fossero un alimento di origine animale, e sono ricchi di vitamine e sali minerali. Il riferimento è in particolare alla vitamina E, che agisce in qualità di antiossidante e aiuta a prevenire il cancro. Ottime sono le dosi di potassio, una sostanza che interviene sulla circolazione e in tanti altri processi dell’organismo. Non mancano infine le fibre e i grassi benefici.

I fiori di banano possono essere utilizzati in molti modi. Sono simili ai nostri carciofi e tendono  ad annerirsi velocemente, quindi devono essere immersi in acqua, sale e e limone. Ho preparato una ricca insalata di fiori di banano e il Vadai, polpettine combinate con altri ingredienti particolari.

Noi diciamo “del maiale non si butta via niente” mentre nello Sri Lanka, dove sono molto apprezzati. dicono “del banano non si butta via niente”. Vengono utilizzati cotti, crudi, cotti al vapore. E’ conosciuto anche con il nome di Mocha o Cuore di Banano. Nelle Filippine, con questi fiori preparano un ‘ottimo stufato di manzo molto popolare chiamato Kari-kari.

Quali spezie usare per questa ricetta?

Il fiore di banano fritto è una ricetta tipica dell’Asia meridionale e del sudest asiatico. Sono infatti preparati soprattutto in India e in Bangladesh. Non stupisce, dunque, l’accento posto sulle spezie, che sono varie e abbondanti. Nello specifico, viene impiegato un mix di curcuma, coriandolo e cumino. La polpa del fiore, una volta tagliata sottilmente e fritta, viene passata in questa miscela quasi si dovesse realizzare una panatura. Il risultato in termini di sapore è sorprendente in quanto le spezie interagiscono efficacemente a vicenda. In particolare la curcuma dona sentori che ricordano il curry (d’altronde fa parte integrante di quest’ultimo). Il sapore del cumino, invece, è simile a quello dei semi di finocchio, dunque forte ma non pungente. Il coriandolo, infine, ricorda il prezzemolo, di cui può rappresentare un’alternativa più delicata.

Fiori di banano fritti

Curcuma, cumino e coriandolo conferiscono inoltre potere nutrizionale al piatto. Sono infatti ricchi di vitamine e sali minerali, presenti in una varietà sorprendente anche per la categoria “spezie”. Sono inoltre ricchi di antiossidanti, sostanze che fanno bene all’organismo a più livelli e aiutano a prevenire il cancro. Non manca la fibra alimentare, che permane anche a seguito delle normali operazioni di macinatura (vanno utilizzati in polvere). L’unico vero difetto è l’apporto di sodio, tutt’altro che trascurabile, che impone un po’ di prudenza agli ipertesi. Per quanto concerne l’apporto calorico, si tratta di un falso problema. E’ vero che tutte e tre le spezie superano le 300 kcal per 100 grammi, ma le dosi da utilizzare sono minime e pari a pochi grammi.

Quale riso preferire nei fiori di banano fritti?

Un ingrediente fondamentale dei fiori di banano fritti è il riso, che funge da accompagnamento, come tra l’altro accade per buona parte delle ricette di marca asiatica. Non dobbiamo dimenticare infatti che per le culture orientali il riso non fa solo le veci della nostra pasta, ma anche del pane. Quale riso utilizzare? Noi occidentali tendiamo a conferire poca importanza alla scelta del riso, pensando che uno valga l’altro. Si tratta di una credenza sbagliata, che può rovinare il risultato finale. Per questo piatto il consiglio è di utilizzare esclusivamente il riso Basmati. Questo tipo di riso ha soprattutto due qualità. E’ povero di amido (dunque è adatto alla bollitura), è gustoso e aromatico, sicché può fungere anche da accompagnamento o da contorno. Inoltre, presenta una cottura rapida.

Dopo averlo lavato, in modo da eliminare il poco amido che lo ricopre, basta cuocerlo una decina di minuti in acqua bollente. Ovviamente, il riso cotto va trattato diversamente dalla pasta, ossia dovrebbe essere inserito quando l’acqua è ancora fredda. Per quanto riguarda i valori nutrizionali, il riso Basmati apporta molti carboidrati, una dose importante di vitamine e sali minerali. Parallelamente, è povero di proteine e di grassi. Rispetto alle altre varietà, inoltre, apporta una quantità maggiore di fibre. L’apporto calorico non si differenzia dagli altri tipi di riso ed è pari a 360 kcal per 100 grammi.

Ricette fritti ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (10 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pollo alla birra

Pollo alla birra, un secondo piatto semplice e...

La carne di pollo, un’autentica alleata in cucina Il protagonista della ricetta del pollo alla birra è ovviamente la carne bianca. Il pollo è una delle carni più consumate in assoluto, se non...

Pere caramellate allo zafferano

Pere caramellate allo zafferano, un aromatico dessert

Pere caramellato allo zafferano, un dolce diverso dal solito Oggi vi presento un dessert fuori dal comune, ovvero le pere caramellate allo zafferano. Si inseriscono nel solco delle “pere cotte”...

pollo Yassa

Il pollo Yassa, un piatto senelagese speziato e...

Alla scoperta del pollo Yassa Lo Yassa è un piatto senegalese a base di pollo e di riso. Un piatto completo, che si fa apprezzare per la varietà dei sapori e per un utilizzo massiccio delle...