bg header
logo_print

Torta con pastinaca e nocciole, un dessert singolare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta con pastinaca e nocciole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 20 min
cottura
Cottura: 01 ore 15 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
Array
5/5 (4 Recensioni)

Torta con pastinaca e nocciole, una singolare lista di ingredienti

La torta con pastinaca e nocciole è un dessert dal gusto speciale in quanto particolari sono gli ingredienti con cui è realizzato. Lo scopo della ricetta è riproporre la classica torta all’italiana, senza farcitura, ma in una forma diversa, che sappia proporre sentori sfiziosi e fuori dall’ordinario. Il riferimento è all’impasto, che è realizzato con due farine alternative e valorizzato dalla pastinaca. Con questo termine si intende un ortaggio della cultura popolare, da qualche decennio caduto nell’oblio e solo di recente riscoperto in una prospettiva di recupero degli antichi sapori. Dall’esterno la pastinaca assomiglia a una carota un po’ tozza tendente al giallo. Il gusto, invece, è a metà strada tra la patata e la rapa. Dal punto di vista nutrizionale, la pastinaca si configura come un alimento molto valido.

Ricetta torta con pastinaca e nocciole

Preparazione torta con pastinaca e nocciole

Per la preparazione delle torta con pastinaca e nocciole iniziate sbucciando le pastinache, poi lavatele e trasferitele nel cestello della vaporiera. Riempite quest’ultima di acqua e cuocete le pastinache al vapore per circa 30 minuti. In una ciotola mettete le farine, la scorza grattugiata dell’arancia, la vaniglia, lo zenzero e un po’ di sale. Infine mescolate per bene il tutto. Una volta che la pastinaca è ben cotta, unitela all’olio e al malto di riso, poi frullate il tutto. Unite il composto così ricavato con gli ingredienti nella ciotola e mescolate con cura, ottenendo un impasto abbastanza omogeneo.

Distribuite l’impasto sul fondo di una tortiera ben unta di olio e con diametro di circa 20 cm. Cuocete al forno per 40 minuti a 165 gradi. Quando la torta è pronta, sfornatela e lasciatela intiepidire. Intanto occupatevi della copertura. Con il coltello tritate il cioccolato fondente e trasferitelo in un pentolino con un po’ di acqua e un po’ di olio. Accendete a fiamma bassa e scioglietelo con dolcezza, senza che il composto raggiunga l’ebollizione. Spalmate la crema così ottenuto sulla torta e date una bella spolverata di nocciole tritate. Lasciate riposare la torta in un luogo fresco, affinché la copertura diventi semi-solida. Infine tagliate la torta a fette e servitela.

Per la torta

  • 600 gr. di pastinaca (circa 3),
  • 150 gr. di farina di riso integrale,
  • 100 gr. di farina di nocciole,
  • 250 gr. di malto di riso,
  • 50 ml. di olio di semi di mais biologico,
  • una punta di un cucchiaino di vaniglia e zenzero in polvere,
  • buccia grattugiata di mezza arancia,
  • 1 pizzico di sale.

Per la copertura:

  • ​100 gr. di cioccolato fondente al 70%,
  • 70 gr. di acqua,
  • 30 gr. di olio di semi di mais.

In primo luogo, è ricca di vitamina C, una sostanza che potenzia e sostiene il sistema immunitario E’ anche ricca di potassio, un minerale coinvolto in molti processi dell’organismo riguardanti la circolazione sanguigna. Un altro pregio della pastinaca consiste nella concentrazione di fibre, che è davvero elevata per un alimento di origine vegetale. Le fibre contribuiscono a risolvere i problemi di stipsi e, in generale, giovano all’apparato digerente. La pastinaca contiene il falcarinolo, un antiossidante che, secondo recenti studi, aiuta a prevenire il cancro al colon. Il contenuto di nichel è molto ridotto, una buona notizia per chi soffre di intolleranze alimentari.

Due farine davvero particolari

Un altro elemento di discontinuità della torta con nocciole tritate riguarda le farine coinvolte nell’impasto. Sono farine senza glutine, dunque compatibili con le esigenze dei celiaci: la farina di riso e la farina di nocciole. La prima spicca per il suo sapore delicato, la seconda per il suo sapore corposo, che ricorda le nocciole fresche. Dal punto di vista nutrizionale forniscono alcuni spunti interessanti, diversi dalle classiche farine di grano e di frumento. Per esempio la farina di riso è quasi del tutto priva di grassi, e fornisce una quota di sali minerali e vitamine maggiore. Tuttavia presenta due difetti, ossia è povera di proteine e non ha grandi capacità panificatorie. Per questo motivo viene spesso accompagnata da un’altra farina.

Quella di nocciole, invece, contiene buona parte dei valori nutrizionali della nocciola stessa. Il riferimento è in primo luogo alla vitamina E, assente nelle farine tradizionali. La vitamina E è un formidabile antiossidante, dunque riduce lo stress ossidativo, combatte i radicali liberi e aiuta a prevenire il cancro. La farina di nocciole è apprezzata anche per la quantità di grassi benefici che giovano al cuore, e per l’apporto di fosforo e magnesio.

Torta con pastinaca e nocciole

Gli aromi della torta con nocciole e pastinaca

Tra i tanti punti di forza della torta di nocciole e pastinaca spiccano gli aromi utilizzati per valorizzare l’impasto. Il riferimento è alla vaniglia e allo zenzero. La vaniglia è un ingrediente di supporto molto valido, e nemmeno tanto calorico a dispetto di quanto si crede. Tra l’altro, contiene la  vanillina, una sostanza antiossidante dalle mille proprietà. Per esempio stimola il funzionamento delle vie biliari e aiuta a ridurre lo stress ossidativo, agendo in funzione anti-tumorale.

Per quanto concerne lo zenzero, siamo di fronte a una delle spezie più famose in assoluto, apprezzate per il suo intenso contributo organolettico. Fate attenzione però a non utilizzare dosi superiori al consentito, dal momento che vi è il concreto rischio che copra gli altri sapori. Per il resto lo zenzero spicca per le sue proprietà antinfiammatorie, tali da competere con gli effetti di alcuni blandi farmaci FANS.

Una copertura semplice ma di grande effetto

Anche la copertura ha un notevole impatto, essa è a prima vista piuttosto semplice, ma è in grado di fornire gusto e pregio estetico alla torta con pastinaca e nocciole. Nello specifico è formata da cioccolato sciolto in acqua e olio di mais, il tutto sormontato da una bella sventagliata di nocciole tritate. Il cioccolato deve essere fondente in una percentuale pari al 70%.

Il cioccolato fondente è uno dei pochi alimenti che spiccano sia per gusto che per qualità nutrizionali. E’ ricco di antiossidanti, che come abbiamo visto giovano alla salute. Inoltre, esercita anche importanti effetti benefici sull’umore. Una verità che tutti hanno sperimentato sulla propria pelle, ma che di recente ha trovato un’importante conferma scientifica.

Ricette con nocciole ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...