bg header

Pipe con crema di verza, un primo colorato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pipe con crema di verza

Pipe con crema di verza, un primo dal particolare impatto visivo

Le pipe con crema di verza, ricotta e basilico sono un eccellente primo piatto di pasta. Tuttavia, deviano un po’ dalla tradizione italiana, anche perché si basano su un metodo alternativo per preparare la salsa e si caratterizzano per alcuni abbinamenti sorprendenti, apprezzabili da tutti i palati. Il metodo di preparazione consiste nel frullare la verza lessata e mescolarla alla ricotta, in modo da ottenere una crema dal colore verde chiaro e dalla consistenza densa, ideale per arricchire la pasta corta.

L’abbinamento sui generis è, appunto, quello tra verza e ricotta. Infatti, la ricotta viene spesso e volentieri utilizzata come condimento a se stante, soprattutto nel sud Italia. Per quanto concerne la pasta, le pipe rigate sono una buona alternativa agli spaghetti e si sposano alla perfezione con il condimento. In giro si trovano versioni gluten-free, adatte agli intolleranti al glutine e ai celiaci. Dunque, se soffrite di questi disturbi, optate per versioni alternative senza rinunciare alle pipe rigate.

Tutta la potenza nutrizionale della verza

Una delle protagoniste delle pipe con ricotta e basilico è la verza. Si tratta di una variante del cavolo, simbolo della cucina del nord Italia, in particolare della Lombardia. La verza, infatti, figura in molte ricette della tradizione locale, tanto nei primi di pasta quanto nelle minestre e nelle zuppe. Si tratta di una verdura preziosa, che spicca anche per una certa versatilità e per le sue proprietà nutrizionali. Consumare la verza cruda è un’impresa complicata e persino inutile, anche perché la consistenza è troppo coriacea e nasconde una scarsa digeribilità. La verza cotta, invece, sprigiona tutte le potenzialità sia dal punto di vista organolettico che culinario. Nello specifico di questa ricetta, la verza va bollita a parte, per poi essere frullata insieme al basilico e all’olio. Infine, va mescolata alla ricotta, come ho accennato in precedenza.

Pipe con crema di verza

Fate attenzione, a seconda delle caratteristiche della verza, la crema potrebbe risultare troppo densa, in questo caso è bene aggiungere un po’ di acqua. Per quanto riguarda le proprietà nutrizionali, la verza si inserisce sul solco tracciato dalle altre varietà di cavolo. E’ molto ricca di fibre, che rappresentano il 3% della sua struttura. Questo alimento, dunque, si profila come un toccasana per l’apparato digerente. La verza è anche ricca di vitamine e sali minerali, con esplicito riferimento alla vitamina C e alla vitamina E, oltre che al potassio, al ferro e al magnesio. Vista la quantità di acqua che la caratterizza, la verza è considerata un buon diuretico. Ben attestate, poi, sono le proprietà analgesiche e antinfiammatorie, che alcune sotto-varianti esprimono in una misura paragonabile alle spezie.

Un’altra idea che vi posso dare con questo ortaggio è il petto di piccione in manto di verza e salsa di mais è un secondo molto corposo. D’altronde, lo si evince dalla lista degli ingredienti, che è lunga e prevede due tipi di carne. La ricetta, però, non è affatto complicata. Si potrebbe pensare che è una preparazione riservata a grandi chef ma non è cosi!

Quale ricotta scegliere per questo piatto?

Un ruolo importante nelle pipe con crema di verza è rivestito dalla ricotta. Come già accennato, essa va aggiunta al frullato di verza e basilico. Tale operazione aggiunge cremosità al condimento e regala una dose ulteriore di gusto. Anche perché la ricotta è tra i latticini più amati in assoluto, a prescindere dalla zona di provenienza e dalle varie sensibilità culinarie. La ricotta è una preparazione tipica del sud Italia, ma è molto apprezzata e consumata anche in altre parti d’Italia. Si potrebbe discutere sulla tipologia di ricotta, dal momento che ne esistono numerose. Da questo punto di vista, però, godete del massimo margine di discrezione.

Esistono varianti di ricotta del tutto prive di lattosio. Di norma, costano un po’ di più, ma il sapore è del tutto paragonabile alle ricotte standard. Anzi, al palato sono  indistinguibili. D’altronde, l’operazione di rimozione del lattosio è quanto di più naturale ci possa essere, e consiste nella semplice applicazione dell’enzima lattasi alla materia prima, ovvero al latte.

Ecco la ricetta delle pipe con crema di verza, ricotta e basilico:

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 gr. di pipe rigate consentite,
  • 400 gr. di verza,
  • 80 gr. di ricotta consentita,
  • 1 mazzo abbondante di basilico,
  • q. b. di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale e pepe.

Preparazione:

Per la preparazione delle pipe con crema di verza iniziate pulendo e sfogliando la verdura. Lessateper pochi  minuti le foglie di verza in acqua poco salata. Quando la verza è pronta, trasferitela nel mixer, unite le foglie di basilico, tre cucchiai di olio e un po’ di acqua di cottura della verza.

Frullate e unite la ricotta. Mescolate e, se necessario, aggiungete ancora un po’ di acqua di cottura. Ora cuocete le pipe in acqua poco salata. Scolate le pipe quando sono ancora al dente e conditele con la crema di verza. Servite e buon appetito.

4.3/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchetti con gamberetti

Gnocchetti con gamberetti, un primo per la Festa...

Un condimento speciale per gli gnocchetti con gamberetti e zafferano Gli gnocchetti con gamberetti si prestano a condimenti di varia natura, ma reputo che il condimento proposto in questa ricetta...

Pici all’aglione

Pici all’aglione, un piatto contadino della cucina toscana

Come si prepara il sugo all’aglione Preparare il sugo per i pici all'aglione è davvero semplice, basta ricavare dal bulbo dell’aglio una certa quantità di spicchi (almeno uno a persona) e...

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...

logo_print