Insalata ricca con bresaola, molto più di un contorno

Insalata ricca con bresaola
Stampa

Insalata ricca con bresaola, un piatto davvero completo

L’insalata ricca con bresaola potrebbe essere considerata come un normale contorno. Tuttavia, la presenza di alcuni ingredienti, in primo luogo la bresaola, ne fa in realtà un pasto completo in grado di saziare. Il tutto in una prospettiva di leggerezza e di un apporto calorico davvero basso. Proprio in virtù di queste caratteristiche, ho integrato l’insalata ricca con bresaola nella dieta dimagrante che sto seguendo. La ricetta mi da l’opportunità di non soffrire la fame e allo stesso tempo mi regala un bel momento all’insegna del gusto.

Anche perché sono numerosi i pregi di questa insalata. In primis l’impatto visivo con cui si presenta il piatto, che regala un vero caleidoscopio di colori, una gioia per gli occhi e per il palato. Il merito va ad una scelta di ingredienti oculati, che esprimono una certa varietà a livello cromatico. Il rosso scuro della bresaola si sposa alla perfezione con quello delle carote gialle, lo stesso si può dire del verde, che caratterizza i fagiolini e gli asparagi. A suo modo è un piatto che mette di buon umore, inoltre la ricetta in sé è davvero semplice e banale. Basta pulire accuratamente le verdure e lessarle separatamente, per poi servire il tutto con una delicata emulsione.

Un piatto a prova di dieta

Questo piatto si inserisce in realtà nella programmazione della dieta che sto seguendo con IUNIC Synlab. Potete approfondire le varie fasi di questa dieta personalizzata, partendo da questo articolo che trovate qui: IUNIC Metabolic, una dieta personalizzata per dimagrire. Ebbene, dopo un’accurata serie di analisi, da cui è scaturita una dieta su misura per il mio tipo di metabolismo, posso finalmente tirare le somme ed illustrarvi brevemente i progressi ottenuti fino ad ora.

In pratica ho seguito uno stile di vita diverso, in quanto la dieta presuppone anche dei cambiamenti più o meno radicali. Nello specifico, bevo molta più acqua e mi sono dedicata ad un’attività fisica più costante. A tutto ciò va abbinata ovviamente la dieta iperproteica, elaborata dai medici professionisti di IUNIC Synlab. Ebbene tenetevi forte, sono riuscita a perdere ben 6 kg in circa 1 mese e mezzo, ossia da quando ho ricevuto i risultati delle mie analisi ed ho iniziato a mettere in pratica la mia dieta. Oltre alla naturale perdita dei chili di troppo, quello di IUNIC è un percorso di medio-lungo periodo che offre uno stile di vita duraturo nel tempo. Il programma, quindi, porta importanti benefici dal punto di vista del benessere fisico e del  miglioramento del metabolismo sul lungo periodo. In tutto ciò mi ha aiutato anche la mia passione per la cucina e la creatività, che da sempre metto, nella preparazione di cibi diversi e adatti ad ogni tipo di esigenza.

Insalata ricca con bresaola

Un approfondimento sulla bresaola

La bresaola è l’alimento che più caratterizza questa insalata ricca. Gli elementi di carne sono frequenti nelle insalate, tuttavia la bresaola viene raramente inserita nei contorni di questo tipo. Eppure, la sua presenza è più che giustificata, sia dal punto di vista cromatico (visto il suo colore  accesso), sia dal punto di vista organolettico, in quanto aggiunge corpo e sapore a una pietanza che rischia di essere troppo lineare. Inoltre, presenta buoni valori nutrizionali, superiori alla maggior parte dei salumi e degli insaccati. Per inciso, contiene sodio (come in tutti i derivati della carne a lunga conservazione) in una quantità accettabile.

Per il resto, la bresaola è un’ottima fonte di proteine. Un etto di prodotto apporta, infatti, circa 33 grammi di proteine, raggiungendo i livelli del Parmigiano Reggiano. I grassi, poi, sono quasi del tutto assenti (intorno al 2%), in una percentuale raggiunta raramente dai prodotti di origine animale. Di conseguenza, l’apporto calorico è molto basso: siamo sulle 155 kcal per 100 grammi. Il semplice salame ne contiene il doppio per rendere l’idea. La bresaola vanta anche una discreta concentrazione di vitamine e sali minerali. Troviamo, infatti, buone concentrazioni di vitamine del gruppo B, di potassio, di ferro e di fosforo.

Le proprietà benefiche delle carote gialle

Un altro protagonista di questa insalata ricca con bresaola è la carota gialla. In questo caso, il nome rende onore all’alimento, infatti è caratterizzata da un giallo intenso, precursore di un’ottima presenza di betacarotene. Per inciso, questa sostanza è essenziale per la vitamina A ed esercita una funzione antiossidante, riducendo gli effetti dei radicali liberi e contribuendo a prevenire il cancro.

Le carote gialle, comunque, presentano valori nutrizionali assimilabili a quelli delle altre carote. Sono ricche di fibre, dunque aiutano la digestione e il buon funzionamento dell’intestino. Non manca poi la vitamina C, che come già saprete sostiene il sistema immunitario. Le carote sono anche detossinanti e depurative, grazie all’abbondante presenza di acqua. Infine, spiccano per un apporto calorico trascurabile: 35 kcal per 100 grammi. In occasione di questa ricetta le carote vanno pulite e sbucciate per bene, prima di essere cotte e unite alle altre verdure. Il tutto, infine, viene condito con un’emulsione a base di olio e succo di limone.

Ecco la ricetta dell’insalata ricca con bresaola:

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di asparagi,
  • 300 gr. di fagiolini,
  • 250 gr. di carote gialle,
  • 100 gr. di bresaola,
  • 2 carciofi,
  • 2 limoni biologici,
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • 1 ciuffo di maggiorana,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata ricca con bresaola iniziate lavando gli asparagi e pulendoli per bene. Poi rimuovete le punte dei fagiolini, puliteli da eventuali filamenti e lavateli. Ora eliminate i gambi dei carciofi, togliete le foglie più esterne, le punte e la barbetta presente all’interno. Poi rimuovete le estremità dalle carote, togliete la scorza esterna e lavatele. Cuocete separatamente le verdure in acqua bollente salata, scolatele, fatele intiepidire e tagliatele a pezzi.

Intanto riducete le fette di bresaola a striscioline. Poi ricavate il succo dal limone e filtratelo, senza buttare la scorza. Ora unite l’olio d’oliva, il succo di limone, un po’ di pepe e un po’ di sale, infine mescolate per ottenere un’emulsione omogenea. Trasferite tutti gli ingredienti su un piatto da portata, condite con l’emulsione che avete preparato e guarnite con un trito di maggiorana e con la scorza di limone fatta a listarelle.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


29-05-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Ma da sola non potevo farcela!

Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono oggi il Presidente. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro incredibile. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di riso con pesce spada

Insalata di riso con pesce spada, un primo...

Insalata di riso con pesce spada e asparagi, una variante sfiziosa L’insalata di riso con pesce spada e asparagi è una variante molto suggestiva rispetto alla classica insalata di riso. E’...

Insalata con melone e portulaca

Insalata con melone e portulaca, un contorno ricco

Insalata con melone e portulaca, quando il colore incontra il gusto L’insalata con melone e portulaca è un piatto a cui tengo molto, infatti è una ricetta ideale per una dieta. Mi permette di...

Insalata di fagioli con radicchio

Insalata di fagioli con radicchio, un pasto completo

Insalata di fagioli con radicchio, un trionfo di colori e sapori L’ insalata di fagioli con radicchio e peperoni è un contorno che, in realtà, può essere considerato un pasto completo. La lista...

Insalata di radicchio con petto di quaglia

Insalata di radicchio con petto di quaglia

Insalata di radicchio con petto di quaglia, molto particolare L’insalata di radicchio variegato con petto di quaglia è un contorno molto ricco, anche perché contiene una discreta dose di...

Insalata con astice e mango

Insalata con astice e mango, un piatto agrodolce

Insalata con astice e mango, un abbinamento insolito ma azzeccato L’insalata con astice e mango è una ricetta capace di valorizzare il concetto di agrodolce. In effetti, si trovano quasi in egual...

Insalata di merluzzo e kiwi disidratato

Insalata di merluzzo e kiwi disidratato, un piatto...

Insalata di merluzzo e kiwi disidratato, un abbinamento insolito L’insalata di merluzzo tiepido e kiwi disidratato non è una insalata come le altre. Si distingue per gli ingredienti, che sono...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti