Sedanini con gamberi e peperoni, insalata proteica

Sedanini con gamberi e peperoni
Commenti: 0 - Stampa

Sedanini con gamberi e peperoni, facile da preparare

I sedanini con gamberi e peperoni rappresentano per certi versi l’evoluzione del concetto di insalata di pasta. Nato come pasto veloce, questo genere di preparazione solitamente prevede ingredienti crudi e di uso immediato. In questo caso lo scopo è di valorizzare ulteriormente la pietanza, offrendo una grande quantità di sapori, con alimenti che richiedono una fase di cottura più o meno prolungata. Il riferimento è in particolare ai gamberi, che arricchiscono questa insalata di pasta in termini di gusto, colore e proprietà nutrizionali.

La credenza che i gamberi siano ricchi di grassi è falsa, infatti questi ultimi rappresentano solo lo 0,6% della loro struttura. I pochi grassi che contengono sono anche buoni. Il riferimento è agli acidi grassi omega tre, che esercitano un impatto positivo sull’apparato cardiovascolare, sulla funzione visiva e sul sistema nervoso centrale. I gamberi sono anche ricchi di sali minerali, e in particolare di fosforo, che potenzia le performance cognitive. Ottimo è anche l’apporto di proteine, basti pensare che un etto di gamberi contiene ben 24 grammi di proteine, una quantità che non fa rimpiangere la più sostanziosa carne rossa. In occasione di questa ricetta, i gamberi vanno semplicemente passati in padella con un po’ di olio e un po’ di aglio. Dopodiché vanno conservati al caldo, in attesa di inserirli nell’insalata di pasta.

Perché abbiamo optato per il peperone rosso?

Tra gli ingredienti che spiccano maggiormente nei sedanini con gamberi, figura il peperone rosso. Perché abbiamo scelto proprio il peperone rosso? Questa scelta è dettata principalmente dalla resa cromatica, e il rosso è proprio ciò che ci vuole, soprattutto in vista di una contrapposizione cromatica con le tonalità chiare delle zucchine e dei gamberi. Tra l’altro, il colore di questo peperone è dovuto alla presenza del licopene, una sostanza antiossidante che si trova anche nei pomodori. Il licopene contrasta i radicali liberi, ottimizza i processi di riproduzione cellulare e aiuta ad allontanare lo spettro del cancro.

Sedanini con gamberi e peperoni

Questo, ovviamente, non è l’unico pregio dei peperoni rossi. Al pari delle altre varietà, sono ricchi di vitamina C. Da questo punto di vista non hanno nulla da invidiare alla arance. Per il resto, sono ricchi di potassio, vitamina A e altri importanti sali minerali. Sono anche poco calorici e molto digeribili, nonostante le credenze dell’immaginario collettivo. La convinzione che siano “pesanti” deriva dalla cattiva abitudine di non sbucciarli.

L’ottimo contributo della maggiorana

La maggiorana gioca un ruolo importante in questi sedanini con gamberi e peperoni, sebbene intervenga in fase di guarnizione. E’ una pianta aromatica che assomiglia molto al prezzemolo, se non nel gusto almeno nell’aspetto e nel colore. Conferisce aroma alla preparazione, ma in modo tutto sommato delicato, scongiurando il rischio di coprire gli altri ingredienti. Anche in questo caso, però, il consiglio è di andarci piano con le dosi.

Dal punto di vista nutrizionale la maggiorana è considerata una pianta pseudo-terapeutica. Si contraddistingue per l’ottimo carico di vitamine e sali minerali, ma anche per alcune funzioni preziose. La maggiorana è considerata una pianta antispasmodica, espettorante e sedativa, dunque viene consumata anche sotto forma di infuso. Inoltre, esercita una funzione analgesica e antinfiammatoria, giovando alla salute dell’apparato digerente, soprattutto in seguito a indigestione. In passato veniva addirittura utilizzata per curare bronchiti e raffreddori.

Ecco la ricetta dei sedanini con gamberi e peperoni:

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 gr. di sedanini consentiti,
  • 12 gamberi,
  • 3 zucchine,
  • 1 peperone rosso,
  • 150 gr. di pisellini,
  • q. b. di maggiorana fresca,
  • 2 spicchi di aglio,
  • q. b. di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dei sedanini con gamberi e peperoni iniziate rimuovendo il guscio dai gamberi e togliendo il filamento centrale. Poi fateli cuocere per 3 o 4 minuti in una padella con un po’ di olio e uno spicchio di aglio. Infine, togliete i gamberi e conservateli al caldo. Ora fate bollire un bel po’ di acqua, poi salatela e versateci i pisellini. Bollite i pisellini senza mettere il coperchio in modo che mantengano un bel colore verde vivace (dovrebbero bastare 4-5 minuti). Quando i pisellini sono pronti, scolateli e raffreddateli velocemente passandoli sotto un getto di acqua fredda, anche questo è un accorgimento necessario per mantenere il colore verde vivace.

Ora sbucciate il peperone, lavatelo e fatelo a listarelle. Poi fatelo rosolare nella stessa padella dei gamberi, unendo un po’ d’olio se necessario. Intanto pelate le zucchine, lavatele e affettatele. Fatele cuocere insieme ai peperoni, poi unite i pisellini e regolate con un po’ di sale e un po’ di pepe. Intanto cuocete la pasta in acqua leggermente salata, poi scolatela al dente e fatela saltare nella padella con le verdure. A questo punto unite i gamberi, date una bella mescolata e guarnite con un po’ di maggiorana. Servite e buon appetito

5/5 (468 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...

insalata di riso rosso con mozzarella e cannellini

Insalata di riso rosso con cannellini, un piatto...

Insalata di riso rosso con mozzarella e cannellini, un pasto completo e veloce L’insalata di riso rosso con mozzarella e cannellini è un’insalata di riso che si discosta da quelle tradizionali....

Insalata di ananas e gamberi

Insalata di ananas e gamberi, un pasto completo

Insalata di ananas e gamberi, un piatto dagli ottimi ingredienti L’insalata di ananas e gamberi è un piatto squisito, leggero e completo. Lo considero un po’ la mia salvezza, in quanto fa parte...

Insalata di riso con verdure e menta

Insalata di riso con verdure e menta, un...

Insalata di riso con verdure, un’alternativa alla classica insalata di riso L’insalata di riso con verdure, più che una pietanza, è un invito alla creatività. Proprio per questo, vi propongo...

Insalata di pasta con melanzane grigliate

Insalata di pasta con melanzane grigliate, un piatto...

Una lista di ingredienti ben ponderata L’insalata di pasta con melanzane grigliate e hummus di ceci è un piatto tipicamente estivo, per quanto apprezzabile anche in altri periodi dell’anno....


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-04-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti