bg header
logo_print

Cheesecake alla melagrana, gusto e colore a tavola

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cheesecake alla melagrana
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Ricette di Natale
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 03 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 ore 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
2.9/5 (11 Recensioni)

Cheesecake alla melagrana, una rivisitazione del classico dolce anglosassone

La cheesecake alla melagrana è una variante leggermente diversa della classica cheesecake, dolce di origine anglosassone (per quanto dei “prototipi” siano attestati già nell’antica Grecia) che spicca per la semplicità di preparazione, la quantità minima di ingredienti ed una discreta flessibilità concessa a chi vuole fantasticare in cucina. Questa variante è frutto proprio della versatilità del “concetto” di cheesecake. Nello specifico, si differenzia dalle alternative classiche per almeno due motivi. In primis, la base non è formata da semplici biscotti sbriciolati, ma da un tipo molto particolare di biscotto, quasi di nicchia.

Secondariamente, la superficie non è realizzata con le classiche fragole, arance, frutti di bosco, bensì con un composto di limone e melagrana. Ovviamente, è la struttura stessa della cheesecake che porge il fianco a queste innovazione ed all’impiego di frutta anche esotica, ma si tratta comunque di una scelta abbastanza audace. Tuttavia il risultato, ve lo posso assicurare, è ottimo: la dolcezza del melograno si sposa con la leggera acidità del formaggio, mentre il limone, per quanto possa sembrare paradossale, riequilibra il tutto.

Ricetta cheesecake alla melagrana

Preparazione cheesecake alla melagrana

Per la preparazione della cheesecake alla melagrana iniziate sciogliendo il burro in un pentolino, frullate i biscotti, amalgamate il tutto e riempite uno stampo per crostata. Compattate e fate riposare in frigorifero. Nel mentre occupatevi della crema: scaldate la panna in un pentolino, ammorbidite la gelatina in acqua fredda per una decina di minuti e poi versatela (dopo averla strizzata) nella panna calda. Mescolate in una ciotola il formaggio spalmabile, il mascarpone, il succo di limone con un po’ di scorza e lo zucchero. Infine versate anche quest’ultimo composto nella panna leggermente intiepidita.

Nel frattempo occupatevi della parte “fruttata”: mettete sul fuoco un composto di succo di melagrana, zucchero, amido di mais, limoncello e fate addensare per circa 7-8 minuti mescolando delicatamente. Adesso componete il dolce applicando la crema di formaggi sulla base ben rassodata di biscotto e burro (cheesecake), livellate bene la superficie (deve essere liscia) e fate riposare in frigorifero per tre ore circa. A questo punto versate la salsa alla melagrana raffreddata sulla superficie e conservate in frigorifero prima di consumare.

Ingredienti cheesecake alla melagrana

  • 200 gr. di Digestive consentiti
  • 100 gr. di burro chiarificato
  • 250 gr. di formaggio Exquisa fresco cremoso
  • 250 gr. di mascarpone
  • 50 gr. di panna fresca
  • scorza e succo di limone
  • 2 fogli di colla di pesce
  • 1 melagrana
  • 100 ml. di succo di melagrana
  • 40 gr. di zucchero di canna
  • 15 gr. di amido di mais.

Cosa sono i biscotti digestive

Spulciando la lista degli ingredienti della nostra cheesecake alla melagrana avrete certamente notato che la voce “biscotti” è in realtà sostituita dal termine “digestive”. Ciò potrà suonare strano dal momento che una parte fondamentale delle cheesecake è proprio la base realizzata con i biscotti sbriciolati! In realtà, questa indicazione fondamentale è rispettata anche in questo caso. I digestive, infatti, sono dei veri e propri biscotti, per quanto davvero sui generis, dotati di alcune caratteristiche particolari. In primis sono poco dolci, a tal punto da assomigliare alle fette biscottate. Secondariamente, sono poco speziati (o per nulla) e hanno un sentore integrale, dovuto principalmente alle farine poco raffinate.

Cheesecake alla melagrana

I biscotti digestive hanno uno scopo principale: fungere da ingrediente per le preparazioni dolciarie in sostituzione delle varie forme di impasto. Anzi, sono stati creati quasi ed esclusivamente per realizzare le cheesecake. I biscotti normali, infatti, rischiano di creare degli squilibri quando utilizzati come base per le cheesecake, in quanto di norma troppo dolci. Ovviamente, i digestive possono essere consumati anche in solitaria, come biscotti normali. Nella ricetta della cheesecake vanno trattati come gli altri biscotti, ovvero sbriciolati e posti come base.

I tanti benefici della melagrana

Uno degli elementi di differenziazione di questa cheesecake è anche la presenza della melagrana, che nelle varianti più classiche viene in genere ignorata, a favore delle più tradizionali fragole, more, arance etc. Si tratta però di una scelta davvero azzeccata, anche perché frutto di una certa progettazione a livello organolettico, come si evince dalla presenza di un altro frutto sui generis (per le cheesecake), come i limoni che hanno una funzione prettamente riequilibrante. La melagrana aggiunge un tocco di leggerezza e di freschezza alla cheesecake, tra l’altro è un frutto davvero salutare e dona un bel colore rosso intenso.

In primis, per il suo contenuto zuccherino al di sotto della media (rispetto alla frutta), in secondo luogo per l’abbondantissima presenza di sali minerali quali zinco, manganese, rame, fosforo, magnesio, sodio, selenio e calcio. Ricchissimo è anche il contenuto di vitamine, e in particolare delle vitamine del gruppo B, della vitamina A, C, E e K. Il melograno, poi, è tra i frutti più ricchi di antiossidanti, elementi che aiutano a prevenire i tumori. Del melograno si apprezzano le proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e depurative. Contribuisce, poi, a riequilibrare l’attività dell’apparato digerente e a rafforzare il sistema immunitario.

Ricette cheesecake ne abbiamo? Certo che si!

2.9/5 (11 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta con pere e cioccolato

Torta con pere e cioccolato, una delizia per...

Le proprietà della pera abate La torta con pere e cioccolato propone un modo diverso di utilizzare le pere. Innanzitutto occorre saperle scegliere. Per l’occasione vi consiglio le pere abate, che...

Crostini di foie gras

Crostini di foie gras, l’antipasto elegante per Capodanno

Perché è meglio usare la baguette? Quale pane utilizzare per i crostini di foie gras? Stiamo parlando di una specialità francese, dunque la baguette è d’obbligo, tra l’altro la baguette si...

Roscon de Reyes

Roscon de Reyes, per un’Epifania alla spagnola

Un impasto davvero particolare L’impasto del Roscon de Reyes è molto particolare e diverso dagli impasti a cui siamo abituati. Tuttavia è un impasto ricco di glutine, in quanto realizzato con...