bg header

Cheesecake al cucchiaio, un dolcezza colorata

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cheesecake al cucchiaio con Skyr

La cheesecake al cucchiaio è il dessert perfetto e senza cottura : colorato, gustoso, bello da vedere e semplice da preparare. E’ in realtà una rivisitazione della cheesecake classica, infatti troviamo anche in questo caso una base di biscotti e burro, una farcitura a base di derivati del latte, una decorazione e uno strato superiore colorato al sapor di frutta.

Rispetto alla ricetta tradizionale, però, si segnalano alcune differenze. In primis, la forma e la modalità di consumo, questa è, appunto, una cheesecake al cucchiaio, dunque viene assemblata direttamente nei bicchieri, piuttosto che in uno stampo per torte. Inoltre è assente la panna montata, al suo posto spicca un ingrediente molto particolare, uno yogurt dal sapore “nordico”: lo Skyr.

Di questo interessante latticino parlerò nel prossimo paragrafo. In questo, però, vorrei soffermarmi ancora una volta sulla resa in termini organolettici, la cheesecake al cucchiaio con Skyr e frutti di bosco, infatti, è un dessert equilibrato. Lo è in tutti i sensi, infatti gli ingredienti si valorizzano a vicenda senza coprirsi, inoltre l’apporto calorico non è affatto eccessivo.

Anche perché la decorazione, va detto, è realizzata con la frutta, laddove le cheesecake prediligono a volte cioccolato e nocciole, soprattutto quando sono realizzate sotto forma di dessert al cucchiaio.

Cos’è lo Skyr e perché è così buono?

Uno degli elementi differenti di questa cheesecake al cucchiaio è la presenza dello Skyr, che in un certo senso sostituisce la panna. Molti di voi non conoscono questo ingrediente. Non c’è niente di cui stupirsi, è un prodotto tipico dell’Islanda, che solo di recente ha fatto il suo esordio nel mercato italiano. Tecnicamente è un formaggio, in quanto è realizzato con la cagliata di vitello.

Tuttavia, aspetto, consistenza e sapore ricordano da vicino lo yogurt, e in particolare quello greco. Lo Skyr presenta un sapore intenso ma neutro, a tal punto da poter essere impiegato sia per le produzioni salate che per quelle dolciarie. A fronte di un apporto calorico minimo, inferiore alla maggior parte degli yogurt in circolazione, fornisce una quantità eccezionale di calcio e proteine.

Cheesecake al cucchiaio con Skyr

Per questa ricetta consiglio lo Skyr di Exquisa. Questa azienda ha avuto il merito di introdurre un prodotto sui generis, ma allo stesso tempo prezioso nel mercato italiano. Tra l’altro, senza edulcorarlo o intervenire nel processo di produzione, lo Skyr di Exquisa è come quello originale, del tutto simile alla controparte islandese.

Questo prodotto dimostra ancora una volta la capacità di Exquisa di approcciarsi in modo innovativo al mercato dei latticini, in una prospettiva di genuinità, che premia i sapori autentici e assicura valori nutrizionali elevati.

Il concetto di superfood calza a pennello con lo Skyr. Per quanto tale espressione sia attribuita nella stragrande maggioranza a cereali e frutti “esotici” la trovo in realtà perfetta anche per lo Skyr, una specialità a base di latte prodotta seconda una ricetta tradizionale, che può essere gustata come uno yogurt.

Nello specifico, è una delle preparazioni tipiche dell’Islanda, dove è praticamente un’istituzione. La sua storia è molto particolare e la sua “invenzione” si perde nella notte dei tempi. Di certo è stato prodotto per la prima volta in Norvegia, dai vichinghi. Questi lo hanno poi portato con sé durante le loro conquiste, facendolo approdare anche in Islanda.

Oggi paradossalmente, in Norvegia e in generale nella penisola scandinava, quasi non ce n’è traccia, mentre ha “attecchito” in Islanda, dov’è diventato un vero prodotto nazionale.

Una decorazione speciale per la nostra cheesecake al cucchiaio

Uno dei punti di forza di questa cheesecake al cucchiaio è la decorazione, ovvero lo strato finale. Infatti, essa è realizzata con la coulis, un composto molto particolare di origine francese. Da fuori assomiglia ad un incrocio tra una glassa e una marmellata, sicché può essere impiegata anche come copertura per i dolci, come accade in questo caso.

La ricetta della coulis non è affatto complicata, ma vi rimando a questo articolo, pubblicato su Nonnapaperina.it, dove spiego il procedimento passo passo.

Per il resto, la decorazione si fregia della presenza dei frutti di bosco e dei frutti rossi. La scelta sta a voi: potete optare per i lamponi, piuttosto che per le fragole o, perché no, per il ribes. E’ una questione di gusti, in quanto questa dolce al cucchiaio si presta a tutte e tre le opzioni.

Ecco la ricetta della cheesecake al cucchiaio:

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 gr. di biscotti secchi consentiti,
  • 50 gr. di burro chiarificato,
  • 200 gr. di Skyr Exquisa,
  • 100 gr. di formaggio spalmabile Classico Exquisa,
  • 5 cucchiai di zucchero a velo,
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia.

Per decorare:

Preparazione:

Per la preparazione della cheesecake al cucchiaio con Skyr e frutti di bosco iniziate inserendo nel bicchiere del frullatore i biscotti. Azionate e frullate i biscotti .

Poi versate i biscotti tritati in una ciotola, incorporate il burro fuso (potete scioglierlo a bagnomaria o al microonde) e mescolate accuratamente.

Ora fate uno strato di biscotti e burro sul fondo di quattro bicchieri e livellate bene per formare una specie di base. Poi ponete i bicchieri in frigorifero per almeno 1 ora.

Intanto preparate la crema. In una ciotola versate lo Skyr e il formaggio spalmabile, aggiungete l’estratto di vaniglia e lo zucchero a velo, e mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo .

Recuperate i bicchieri dal frigorifero e versate in ciascuno di essi un abbondante strato di crema, poi stendete uno strato di coulis di lamponi e concludete con un altro strato di crema.

Decorate, infine, con i lamponi, i ribes, qualche fogliolina di menta e le fragole. Servite la cheesecake nel bicchiere subito o dopo un periodo di riposo in frigorifero. Potete utilizzare altra frutta tipo more e fragoline di bosco. Volendo potete fare anche delle mini cheesecake monoporzione.

1.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...

logo_print