Lamponi

lamponiLe caratteristiche dei lamponi

Spesso accomunati alle fragole, più raramente alle more, i lamponi hanno una loro specificità, a partire dal gusto leggermente più dolciastro delle fragole e un po’ meno acidulo delle more. I lamponi maturano da maggio a ottobre e prediligono i climi caldi, nonostante una spiccata adattabilità. La pianta è un arbusto che raramente raggiunge i 2 metri, di tipo legnoso e caratterizzato da aculei; tende a crescere spontaneo ma è facilmente “addomesticabile”.

Il frutto vanta delle buone proprietà nutrizionali in quanto è ricco di vitamina C, ma contiene anche la vitamina A. Si segnalano anche buone concentrazioni di potassio, fosforo e calcio. I lamponi apportano anche le antocianine, responsabili del colore rosso, che sono tra le sostanze antiossidanti più preziose. Altre sostanze di questo tipo sono i flavonoidi e i tannini. Infine i lamponi contengono anche alcuni acidi benefici, come l’ellagico e il vanillico.

Le differenti varietà di lamponi

In genere il frutto si presenta di piccole dimensioni, dal colore rosso vivo e dalla forma tondeggiante, leggermente schiacciata. In base alle varietà, però, queste caratteristiche possono mutare. Ecco le varietà più diffuse in Italia.

  • Artico. E’ una varietà diffusa nel nord Europa, presenta una tonalità scura e dimensioni superiori alla media.
  • Fragola. Il gusto assomiglia a quello delle fragole, la forma è ovale e le dimensioni abbastanza spiccate.
  • Giallo Fallgold. Presenta una curiosa colorazione gialla tendente all’arancione. Il sapore è spiccatamente dolce.
  • Mailing. Varietà che si caratterizza per la texture dettagliata, ha un sapore leggermente acidulo e dimensioni inferiori alla media.
  • Precoce Senza Spine. L’arbusto è privo di spine e può essere raccolto anche a fine aprile.
  • Tardivo. Si caratterizza per la forma allungata e per un sapore equilibrato.
  • Rosso Unifero. Si distingue per la colorazione tendente al viola, proprio per questo viene confuso spesso con le more.

Come utilizzarli in cucina

Il lampone è tecnicamente un frutto da tavola, dunque si consuma a crudo e senza alcun tipo di integrazione. Tuttavia può essere impiegato in molte preparazioni dolciarie, soprattutto nella fase di guarnizione. Si va dalle torte alle cheesecake ai crumble. Inoltre, con la confettura di lamponi è possibile realizzare delle deliziose crostate. Questo frutto si presta anche a varianti particolari di tiramisù.

Ovviamente, può essere utilizzato per preparare delle ottime centrifughe, degli squisiti frappè e delle rinfrescanti granite. Molto spesso si abbina con altri frutti rossi, come i ribes e le fragole. Si sposa molto bene anche con la panna e altri latticini dolci.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti