Pesche con spuma di cioccolato, un abbinamento unico

Pesche con spuma di cioccolato
Commenti: 0 - Stampa

Pesche con spuma di cioccolato bianco e lime, top

Le pesche con spuma di cioccolato bianco e lime sono un dessert molto bello da vedere e buono da gustare. Inoltre è semplice da realizzare, nonostante la lista degli ingredienti non sia esattamente contenuta. E’ dotato di una sua personalità, in quanto propone abbinamenti insoliti e suggestivi, basti pensare che è realizzato con pesche, cioccolato bianco, lime e menta. Troviamo dunque un frutto zuccherino, un frutto agre, una pianta aromatica e una preparazione dolciaria. L’alimento che più degli altri emerge dal punto di vista organolettico, però, è la pesca. Stiamo parlando di uno dei frutti più amati, la cui qualità è legata alla stagionalità. Certamente è possibile trovare delle pesche anche fuori stagione, ma solo quelle raccolte nei primi mesi estivi sono capaci di esprimere un sapore e una consistenza all’altezza delle aspettative.

Delle pesche si apprezzano anche le proprietà nutrizionali. Il riferimento è in particolare alle concentrazioni di vitamina C, che sono superiori alla media e di certo non fanno rimpiangere le più accreditate arance. Sono ricche di betacarotene, che tra l’altro è responsabile del colore giallo-arancio. Il betacarotene, per inciso, è considerato un efficace precursore della vitamina A. L’unico difetto delle pesche è il contenuto di zucchero, che non è trascurabile. Dunque, i diabetici non dovrebbero consumarne in quantità eccessive. In occasione di questa ricetta, le pesche formano la base del dessert. Vengono caramellate leggermente e arricchite con il vino e con la menta. In questo modo formano un delicato contrasto solido-spumoso, in grado anche di esercitare un certo impatto sotto il profilo estetico.

Come preparare la spuma?

Preparare le pesche con spuma di cioccolato richiede una particolare attenzione per la realizzazione della spuma. Infatti, vanno uniti gli ingredienti, certo, ma in momenti diversi. Soprattutto, occorre prestare la massima attenzione alla temperatura del composto. Si inizia riscaldando fino all’ebollizione una soluzione di panna e latte. Dopodiché vanno uniti i tuorli e lo zucchero, e si riscalda nuovamente. Tuttavia badate bene, il composto non deve bollire e nemmeno sobbollire, bensì raggiungere la precisa temperatura di 82 gradi. Per l’occasione, quindi, dotatevi di un termometro alimentare.

Pesche con spuma di cioccolato

Ad ogni modo, dopo questo passaggio è il turno del cioccolato bianco, che va fatto a pezzi piccoli non necessariamente regolari, e della scorza di lime grattugiato. Si mescola e si attende che il tutto si raffreddi prima di procedere con la composizione del dessert. Semplicemente, prima si posiziona il composto alle pesche e poi la spuma, tutto qui.

Le caratteristiche del cioccolato bianco

Uno dei protagonisti delle pesche con spuma di cioccolato è il cioccolato bianco. Molti lo preferiscono alle altre varietà anche per il consumo occasionale, oltre che per la preparazione di dolci e dessert. A tal proposito, per quanto la notizia possa sembrare strana, va specificato che il cioccolato bianco non è vero cioccolato. Sia chiaro, è sempre un derivato della pianta del cacao, anche se il cacao vero e proprio, in questa fattispecie, ha poco a che vedere. Il cioccolato bianco è realizzato, infatti, con il burro di cacao. Per il resto, è composto da latte e zucchero.

Non è esattamente il più dietetico dei cibi, dal momento che apporta circa 540 kcal. Una cifra simile al fondente, certo, ma rispetto a quest’ultimo presenta una quantità minore di antiossidanti e qualche nutriente in meno. Si segnalano, comunque, buone concentrazioni di potassio e di calcio. Quest’ultima sostanza, va detto, proviene soprattutto dal latte. Il cioccolato bianco è uno sfizio, e come tale va consumato. Quindi, perché non utilizzarlo in una ricetta dal gusto particolare, elegante e squisita come questa?

Ecco la ricetta delle pesche con spuma di cioccolato bianco e lime:

Ingredienti:

  • 600 gr. di pesche gialle,
  • 60 gr. di zucchero semolato,
  • 1 dl. di vino passito,
  • 1 mazzetto di menta.

Per la spuma:

  • 3 dl. di panna consentita,
  • 2 dl. di latte consentito,
  • 5 tuorli,
  • 60 gr. di zucchero semolato,
  • 2 lime,
  • 200 gr. di cioccolato bianco.

Preparazione:

Per la preparazione delle pesche con spuma di cioccolato iniziate portando ad ebollizione una soluzione di latte e panna. Spegnete il fuoco e unite i tuorli e lo zucchero, poi accendete di nuovo il fuoco e portate il composto a 82 gradi. Versate questa soluzione in una ciotola e aggiungete il cioccolato bianco già ridotto a pezzi piccoli. Aggiungete anche la scorza dei due lime grattugiata e attendete che il composto si raffreddi. Infine, mettete in un sifone e, dopo aver cariato il gas, riponete il tutto in frigorifero.

Intanto lavate le pesche, mondatele e fatele a dadini. Poi versate lo zucchero in un pentolino e fatelo caramellare addizionando il vino e le pesche. Cuocete il tutto per 10 minuti, poi unite la menta affettata a julienne e fate intiepidire. Ora non vi rimane che comporre il dessert. Posizionate il composto alle pesche nei bicchieri da gelato, poi aggiungete la spuma al cioccolato bianco e servite.

5/5 (497 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Sorbetto di mela verde

Sorbetto di mela verde, un dessert rinfrescante

Sorbetto di mela verde, una delizia per l’estate Il sorbetto di mela verde è un sorbetto che propone una deliziosa variazione sul tema del classico sorbetto al limone. Il risultato è...

Ghiaccioli alla guava

Ghiaccioli alla guava, un piacevole break per l’estate

Ghiaccioli alla guava, un’alternativa sorprendente I ghiaccioli alla guava sono un ottimo spuntino estivo. Si fanno apprezzare in primis per l’estetica, che non ha nulla da invidiare ai...

Crostata con anguria gialla

Crostata con anguria gialla, un tripudio di colori

Crostata con anguria gialla, un dolce delizioso a base di frutta Con tutta probabilità la crostata con anguria gialla è la crostata più “colorata” che possiate mai preparare. Si presenta...

Sorbetto alla camomilla

Sorbetto alla camomilla, un dessert rilassante

Sorbetto alla camomilla, un’idea davvero unica Il sorbetto alla camomilla è un’idea particolare per valorizzare il momento del fine pasto, o anche solo per una merenda in grado di allietare e...

Hawaiian Guava Cake

Hawaiian Guava Cake, un dolce dal sapore esotico

Hawaiian Guava Cake, un dolce tra sperimentazione e tradizione L’Hawaiian Guava Cake è l'ideale per stupire i propri invitati con una torta che, pur conservando caratteristiche della pasticceria...

Gelato di pesche e zafferano

Gelato di pesche e zafferano, un dessert speziato

Cosa ha di speciale il gelato di pesche e zafferano? Il gelato di pesche e zafferano con riso al salto vanigliato è un dessert molto particolare, che si distingue per una certa versatilità....


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-08-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti