logo_print

Rotolo di frittata verde, una ricetta diversa dal solito

Rotolo di frittata verde
Stampa

Rotolo di frittata verde, un perfetto mix di colori e valori nutrizionali

Il rotolo di frittata verde, potete accorgervene voi stessi guardando la foto, non è una frittata normale. Si caratterizza, infatti, oltre che per la forma inusuale (la frittata viene arrotolata e tagliata a tocchetti) anche e soprattutto per il colore: un verde brillante. Esso è determinato dalla presenza abbondante delle bietole, che tendono un po’ a “colorare” le preparazioni che le vedono come protagoniste. Tra l’altro vengono impiegate in dosi significative, infatti per una frittata di 6 uova, sono necessari circa 250 grammi di bietole. E’ comunque una presenza da apprezzare, e non solo dal punto di vista estetico, infatti si caratterizzano per un potere nutrizionale non indifferente.

Il riferimento è alle elevate concentrazioni di sali minerali, e in particolare di potassio e ferro. Le bietole sono anche ricche di vitamina C, che rafforza e sostiene il sistema immunitario, inoltre fungono da catalizzatore proprio per i sali minerali. Ovviamente, come tutte le verdure a foglie verdi, abbondando di fibre, sostanze che riequilibrano il metabolismo e concorrono a risolvere gli episodi di stipsi. Le bietole sono verdure “anti-grasso”, infatti non solo vantano un apporto calorico molto basso, pari a 19 kcal per 100 grammi, ma contengono anche le saponine, sostanze che aiutano l’organismo a bruciare i grassi. Infine, si segnalano elevate concentrazioni di acido folico, che tra le altre cose agisce come antianemico.

Quali formaggi usare per questo rotolo di frittata verde?

Come ogni frittata che si rispetti, anche questo rotolo di frittata verde contiene dei formaggi. In questo caso si fa uso del parmigiano, un formaggio che viene spesso e volentieri impiegato per arricchire le frittate (e inserito direttamente nel composto di uova sbattute). A tal proposito, consiglio di fare molta attenzione alla stagionatura. Per questo genere di preparazioni andrebbero usate le varianti molto stagionate, in quanto più secche e quindi capaci di amalgamarsi meglio con le uova. Vi propongo, quindi, il parmigiano stagionato 36 mesi.

Rotolo di frittata verde

Ma non è finita qui, la lista degli ingredienti contiene un ulteriore formaggio, il quale viene posto sulla superficie della frittata una volta che questa ha terminato la cottura, sto parlando del formaggio spalmabile Exquisa senza lattosio. E’ un prodotto di qualità elevata, realizzato con il migliore latte, dalla texture cremosa e anche più leggero della media. Si caratterizza proprio per l’assenza di lattosio, in modo da poter essere consumato anche da chi manifesta intolleranze a questa sostanza. L’eliminazione del lattosio è frutto di un procedimento naturale che non compromette minimamente il gusto.

Il prosciutto cotto e i vuoi valori proteici

La particolarità di questo rotolo di frittata verde, oltre al colore, è quello di essere farcito. La farcitura è data dal già citato formaggio cremoso, ma anche dal prosciutto cotto. Ho optato per questo salume e non per altri, in virtù del suo sapore delicato che non copre gli altri ingredienti. Alcuni potrebbero storcere il naso per via della presenza del prosciutto cotto, visto che è considerato grasso. Ebbene, di norma, non è più grasso degli altri salumi. Inoltre, rispetto ad altri come il salame e la mortadella, ha una pregio, ossia il grasso può essere rimosso facilmente. In questo modo, diventa carne magra, e quindi non appesantisce la preparazione.

Per il resto, il prosciutto cotto apporta molte proteine, più di qualsiasi carne rossa (caratteristica non proprio scontata per un insaccato). Per quanto riguarda i nitriti e i nitrati, sostanze che teoricamente potrebbero fare male, sono contenuti in misura paragonabile altri insaccati, anzi anche in quantità minori.

Ecco la ricetta del rotolo di frittata verde:

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 6 uova,
  • 250 gr. di bietole,
  • 80 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi,
  • q. b. di sale.

Per il ripieno:

  • 1 confezione di formaggio spalmabile Exquisa Senza Lattosio,
  • 100 gr. di prosciutto cotto.

Preparazione:

Per la preparazione del rotolo di frittata verde iniziate lessando le bietole in una pentola con poca acqua leggermente salata. Quando sono appassite, estraetele, strizzatele e sminuzzatele per bene.

In una ciotola versate le uova, poi aggiungete il parmigiano, un po’ di sale e sbattete il tutto. Infine versate anche le bietole e date una bella mescolata.

Ora versate il composto in una teglia dalla forma rettangolare (o quadrata) coperta con carta da forno. Livellate il composto e cuocete per circa 15 minuti a 180 gradi. Quando la frittata è pronta, lasciate che si raffreddi.

Coprite la frittata con una pellicola trasparente in modo che rimanga leggermente umida e venga mantenuta la giusta elasticità.

In una ciotola a parte, versate il formaggio spalmabile Exquisa, integrate con pochissimo olio extravergine d’oliva e aggiungete il sale.

Ora rimuovete la pellicola dalla frittata e spalmate il composto al formaggio cremoso sulla sua superficie, aggiungendo le fette di prosciutto cotto.

Adesso, facendo attenzione a non romperla, arrotolate la frittata e coprite il rotolo con la carta da forno.

Conservate in frigo per un paio d’ore. Prima di servire, rimuovete la carta forno e tagliate a fette. Buon appetito!

Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


30-06-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti