logo_print

Involtini light di tacchino con pomodoro e zucchine

Involtini light di tacchino con pomodoro
Stampa

Gustosi e sani involtini di tacchino per un secondo ultra-light

Gli Involtini light di tacchino con pomodoro, zucchine e carote sono un’eccellente alternativa al pollo. Per variare il più possibile l’alimentazione, mantenendoci sempre su carni proteiche ma leggere, vi suggeriamo di sperimentare questi gustosi Involtini light di tacchino con pomodoro, zucchine e carote. Questa ricetta è una di quelle che consente di mantenere il tacchino più succoso, saporito e meno asciutto, fatto che lo renderà più gradito al palato anche dei più diffidenti.

Il tacchino si sa, a livello nutrizionale ci offre quanto di meglio si possa desiderare da una fettina di carne light, tuttavia se cotto ai ferri rischia di essere tendenzialmente stopposo e poco appetitoso. In questa versione stenterete a riconoscere la carne di tacchino in quanto il sapore della crema alle olive verdi e delle verdure vengono completamente assorbiti dalla carne. Il risultato è un involtino buono, sugoso e facile da digerire, perfetto a qualsiasi regime alimentare ipocalorico.

Il tacchino: alleato della nostra salute

Il consumo di tacchino per la nostra alimentazione è in grado di fornire al nostro organismo sostanze fondamentali per il benessere. La carne di tacchino contiene, infatti, amminoacidi essenziali, vitamine e sali minerali. Nella sua carne sono completamente assenti glutine e lattosio, per questo possiamo consumarlo tranquillamente anche nel caso di intolleranze a tali elementi. Il tacchino, se ben conservato e fresco, non contiene nemmeno istamina.

Involtini light di tacchino con pomodoro

 

Lo sottolineiamo, le quantità di colesterolo nella carne di tacchino solo a livelli medi, quindi consumabile con moderazione nel caso d’ipercolesterolemia. Va da sé, trattandosi di carne, il tacchino non può essere accettato nei regimi alimentari vegetariani, vegani o crudisti, tuttavia la sua assunzione è prevista nella maggior parte delle diete con finalità ipocalorica.

Involtini light di tacchino: il secondo è servito!

Portando a tavola gli Involtini light di tacchino con pomodoro, zucchine e carote siamo certi di presentare una pietanza leggera, sicura, gustosa e digeribile. Un’essenziale raccomandazione è quella di scegliere carne di tacchino di buona qualità. Rivolgetevi al macellaio di fiducia o selezionate con cura dal banco frigo le fettine migliori, puntando uno sguardo attento alle etichette ed alla tracciabilità del prodotto.

La sicurezza e la genuinità dei prodotti sono essenziali affinché la ricetta riesca col sapore desiderato e possa essere consumata in assoluta serenità da tutta la famiglia. Data per scontata questa piccola accortezza, siamo certi, adorerete quest’idea semplice ma efficace per un secondo ricco di sapori. Il formato piccolo e sfizioso, consente anche un riuso come antipasto! A voi la scelta!

Ed ecco la ricetta degli Involtini light di tacchino con pomodoro, zucchine e carote:

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr. di fettine di tacchino
  • 3 zucchine
  • 1 carota
  • 2 cucchiai di crema alle olive verdi
  • 10 pomodorini freschi
  • qualche fogliolina di menta e qualche filo di erba cipollina
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Lavate le zucchine e rimuovete le due estremità. Lavate e pelate le carote. Tagliate carote e zucchine alla julienne e poi mettetele in una padella antiaderente con un giro d’olio. Lasciatele saltare con un po’ di sale, mescolando il tutto per circa 5 minuti. Lasciate raffreddare.

Prendete le fettine di tacchino, stendetele su di un piano da lavoro e disponetevi sopra la crema alle olive verdi ed il mix di carote e zucchine. Arrotolate a mo’ di involtino e chiudete ogni fagottino imbottito di tacchino con un filo d’erba cipollina. Riprendete la padella usata in precedenza con un po’ olio e scottate gli involtini con un po’ di pomodorini freschi tritati. Completata la cottura e servite a tavola guarnendo con delle foglioline di menta.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


13-06-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti