Involtini di tacchino al cartoccio, semplici e gustosi

involtini di tacchino al cartoccio
Stampa

Una ricetta molto semplice e gustosa

Gli amanti della carne e dei secondi piatti in generale adoreranno sicuramente gli involtini di tacchino al cartoccio, una ricetta salutare e ricca di sapori a contrasto. Gli ingredienti principali che metterete in tavola saranno il tacchino, la senape e le erbe aromatiche: pochi semplici alimenti capaci di comporre un piatto gustoso e nutriente.

La senape potrà anche essere lasciata da parte, in modo tale che anche i bambini potranno apprezzare il sapore del tacchino e godere dei benefici di questo alimento, che vi regalerà energia, salute e molto altro. Ma ecco tutti i motivi per il quale dovreste provare questa ricetta…

Carne di tacchino: ecco tutto quello che dovreste sapere

Il tacchino è una delle carni più magre e ipocaloriche che possiamo mettere nei nostri piatti. La parte che contiene meno grassi e calorie è decisamente il petto, tuttavia, anche le altre parti del corpo di questo animale sono molto leggere e magre.

Una porzione da circa 85 grammi contiene circa 147 calorie, pochi grassi e una buona dose di proteine magre, vitamine (in particolare B6 e B12), minerali (come ad esempio il selenio e zinco) e omega-3.

In più, contiene triptofano, ovvero una sostanza presente in quasi tutte le carni che se assunta in grandi quantità può provocare sonnolenza, ma in piccole dosi può solamente aiutare a rilassarsi e a ridurre i livelli di stress accumulati durante la giornata. Oltre a questo, è utile sapere che sono stati fatti diversi studi sulla carne di tacchino, rivelando altri possibili benefici per il nostro organismo.

In primo luogo, è stato riscontrato che l’elevato contenuto di proteine magre può incentivare lo sviluppo dei muscoli e mantenerli forti, ma è in grado anche di aumentare la sensazione di sazietà. Aiuta il corpo a mantenere stabili i livelli di insulina dopo i pasti. Pertanto, rendendoci più sazi, il tacchino si rivela un alimento ancor più indicato per coloro che desiderano perdere peso o semplicemente mantenersi in forma.

Involtini di tacchino al cartoccio per il pranzo di oggi

Infine, è utile sapere la quantità di selenio che possiamo trovare in questo alimento, se assunta in maniera abbastanza regolare, può comportare una diminuzione del rischio di insorgenza di cancro del colon/retto, della prostata, del polmone, della vescica, della pelle, dell’esofagea e altre tipologie di tumori gastrici.

Per beneficiare di tutti questi effetti e per assicurarvi di mettere nei vostri piatti un ingrediente sano, è consigliabile preferire sempre dei prodotti biologici. Perciò, andiamo a scoprire come preparare dei fantastici involtini di tacchino al cartoccio.

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 g di fesa di tacchino a fette
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche
  • senape di Dijon forte Il Nutrimento
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Preparare gli involtini di tacchino al cartoccio è davvero molto semplice. Iniziate tritando le erbe aromatiche aiutandovi con la mezzaluna. In seguito, battete leggermente le fettine di tacchino e su ognuna di esse spalmate un cucchiaino raso di senape e poi aggiungete una manciata di erbe tritate, sale e pepe. Arrotolate le fette e, invece di chiuderle con il classico stuzzicadenti, chiudetele in un pezzo di foglio di carta Fata o carta forno.

Infornate in forno preriscaldato a 200 °C e lasciate cuocere gli involtini di tacchino al cartoccio per 10-15 minuti. Dopodiché potrete servire e gustare: dopo una preparazione facile e veloce otterrete un piatto che vi lascerà tutt’altro che insoddisfatti.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


20-06-2017
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti