Sformatini di verdure con tomini: un pasto nutriente

Sformatini di verdure con tomini
Commenti: 0 - Stampa

Sformatini di verdure con tomini:  scelta azzeccata

Gli sformatini di verdure con tomini sono una ricetta facile e veloce, ma anche un pasto completo in grado, a costo di un ridotto apporto calorico, di offrire tutti i macronutrienti necessari per una dieta bilanciata. E’ necessaria appena una mezz’ora per realizzarli, e pochi ingredienti, per giunta di facile reperibilità: broccoli, patate, piselli, burro, pane. Tutti alimenti all’apparenza semplici ma che in questa ricetta si valorizzano l’un l’altro dando vita a una variante del classico sformato davvero gustosa.

Il tocco finale, poi, è dato dal tomino, un formaggio che dà il meglio di sè in questo genere di preparazioni, vista anche la sua consistenza. In questo caso “sostitusce” la provola, e lo fa in modo egregio. Personalmente trovo questi sformatini la ricetta perfetta per valorizzare verdure e ortaggi, e allietare i commensali con un pasto sfizioso e sano.

Il tomino, un formaggio sottovalutato

L’unica variazione sul tema della “semplicità” è data dal tomino. Si tratta di un formaggio particolare, originario del Piemonte e poco conosciuto nel resto d’Italia. In un certo senso, il suo essere confinato a livello regionale l’ha protetto dalle inevitabili contaminazioni che subiscono alcuni prodotti tipici quando diventano, per così dire, mainstream. Il tomino, in tutte le sue varietà (ce ne sono tante altre), conserva anche le proprietà organolettiche di una volta.

Sformatini di verdure con tomini

E’ un formaggio a stagionatura breve, la quale nella maggior parte dei casi non supera il mese. Ciononostante non è molto calorico, certamente lo è meno della provola e della ricotta. Data la sua consistenza, è perfetto per le composizioni che prevedono un passaggio al forno. Il tomino, infatti, si scioglie senza creare fastidiosi filamenti (cosa che invece fa la provola).

Il ruolo fondamentale dei broccoli e delle patate

Tomini a parte, che ricoprono un ruolo importante in questi sformatini, sono le patate e i broccoli a salire in cattedra. Non è solo una questione di gusto, elemento su cui questi due ortaggi comunque incidono. Le patate e i broccoli, infatti, contribuiscono a dare consistenza a questo sformatino di verdure, mantenendone la struttura grazie anche all’abbondante dose di pane grattugiato tostato.

Importante è anche l’impatto che esercitano al punto di vista organolettico e nutritivo. Le patate sono un’ottima fonte di energia, mentre i broccoli si caratterizzano per l’abbondante presenza di vitamina B, calcio, ferro, fosforo, potassio e sulforafano. Quest’ultima sostanza, in particolare, esercita una funzione antitumorale.

Ecco la ricetta dei sformatini di verdure con tomini

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr. di pisellini fini
  • 150 gr. di broccoli
  • 2 patate
  • 2 tomini
  • 2/3 fette di pane consentito
  • 30 gr. di burro chiarificato
  • 60 gr. di parmigiano reggiano
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

Bollite separatamente i pisellini, i broccoli e le patate. Scolate i broccoli e le patate, poi, una volta intiepiditi, tagliateli a tocchetti. Rimuovete la crosta dal pane e macinatelo nel mixer, successivamente tostatelo in padella con pochissimo olio d’oliva per due o tre minuti. Condite poi le verdure aggiungendo un po’ di sale, pepe ed olio extravergine di oliva (senza esagerate).

Passate del burro sulle cocottine da forno in modo da ungerle per bene e spolverate uno strato di parmigiano grattugiato. Versate poi le verdure lessate in precedenza, compattandole con il dorso del cucchiaio. Infine coprite con un paio di fette di tomino e una cucchiaiata abbondante di pane tostato. Cuocete in forno a 180 gradi per un quarto d’ora.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Sformatini di formaggio di capra

Sformatini di formaggio di capra, per un Halloween...

Sformatini di formaggio di capra, un’idea gustosa e creativa Gli sformatini di formaggio di capra sono un’ottima idea per un Halloween all’insegna del gusto e della creatività. Sono...

Polenta fritta

Polenta fritta, un eccellente piatto di recupero

Polenta fritta, un’idea semplice da fast food La polenta fritta è uno splendido esempio di cucina di recupero, infatti si prepara con gli avanzi della polenta, che vanno tagliati a fette o a...

Camembert al forno con timo e miele

Camembert al forno con timo e miele, ricetta...

Camembert al forno con timo e miele, un gradevole mix di sapori Il camembert al forno con timo, miele e noci è una ricetta della tradizione francese, nonché un’ottima idea per valorizzare uno...

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


21-03-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti