Bocconcini di cotechino e purè: antipasto delizioso

Bocconcini di cotechino con purè (2)

L’antipasto perfetto dopo (e durante) le festività natalizie

Volete elaborare un antipasto semplice e delizioso? I bocconcini di cotechino con purè fanno giusto al caso vostro. Si tratta, infatti, di semplici cestini di pasta sfoglia ripieni che possono essere serviti caldi o freddi all’inizio del pranzo, ma anche come contorno. In più, questa ricetta prevede l’utilizzo di una pasta sfoglia senza lattosio e quindi senza rischi per chi soffre di intolleranza a questa sostanza. Ovviamente, non è un piatto adatto né per i vegetariani né per i vegani.

I bocconcini di cotechino con purè sono senza dubbio una pietanza da servire durante la stagione fredda, perché gli ingredienti principali sono tipici di questo periodo e piuttosto calorici. Un ottimo momento in cui prepararli è durante il periodo natalizio o nelle settimane successive, visto che il cotechino viene usato soprattutto durante queste celebrazioni.

Bocconcini di cotechino con purè

Il cotechino, il protagonista di Capodanno

Il cotechino è, senza dubbio, con le lenticchie o magari lo zampone, uno dei protagonisti dei festeggiamenti dell’ultimo giorno dell’anno. Nonostante nella maggior parte della penisola si tratta di una pietanza tradizionale del Capodanno, il cotechino ha origini antiche e proviene dalla necessità di conservare la carne dopo la macellazione dei maiali. È un piatto elaborato principalmente con la cotica e altre parti meno nobili del maiale, spesso insaporito con spezie.

I bocconcini di cotechino con purè approfittano di questa specialità, magari utilizzando i pezzi di cotechino avanzati dal grande pasto del 31 dicembre notte, per creare una nuova pietanza, diversa dal solito cotechino con le lenticchie. Basta tagliarlo a fette e aggiungerlo ai cestini di pasta sfoglia e al purè et…voilà, antipasto pronto in poco più di mezz’ora.

Il purè, una base per tantissime pietanze

L’altro protagonista di questo piatto è il purè di patate. Si tratta di uno dei contorni più utilizzati a livello internazionale e di una base per moltissimi piatti, proprio come avviene per i nostri bocconcini di cotechino con purè. Nonostante sia una pietanza semplice, esistono tantissime varianti e maniere di prepararla. Solitamente, oltre alle patate, infatti, vengono aggiunti burro e latte. Tuttavia, questi ingredienti possono essere sostituiti o eliminati, ad esempio aggiungendo del parmigiano reggiano. Adattate l’elaborazione del purè di patate a seconda dei vostri gusti e delle vostre necessità alimentari.

Il terzo ingrediente indispensabile per i bocconcini di cotechino con purè è la pasta sfoglia. Vi consiglio di utilizzare (o di preparare voi stessi) una pasta sfoglia senza lattosio per evitare rischi per chi soffre di questa intolleranza. Un’opzione è quella di acquistare la pasta sfoglia Exquisa che viene elaborata senza lattosio e senza grassi idrogenati. Si tratta di una base adatta anche per i vegani e i vegetariani e che vi permetterà di adeguare questa ricetta anche per chi non mangia carne (sostituendo il cotechino) o alimenti di origine animale (sostituendo il latte del purè).

Ed ecco la ricetta dei Bocconcini di cotechino con purè

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita (per me Exquisa)
  • 1 cotechino cotto
  • 100 gr. di Purè

Preparazione

  • Preparare il purè.
  • Tagliare dei dischi di pasta sfoglia.
  • Adagiateli in piccole tortiere basse monodose.
  • Inserire uno strato di purè e una fetta di cotechino.
  • Infornare per 35 minuti a 180°.
  • Servire caldi.
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti